Sindrome di Rapunzel: un disordine mentale "favoloso"

Il Rapunzel dai capelli d'oro della fiaba dei fratelli Grimm, imprigionato in una torre inespugnabile per colpa di una strega malvagia, una volta lasciò cadere una spessa treccia lunga attraverso la finestra in modo che il principe potesse arrampicarsi sui capelli, come una scala, e salvare la sua amata.

Prende il nome dall'eroina delle fiabe, la sindrome di Rapunzel è una condizione estremamente rara in cui una persona ingoia i capelli. Di conseguenza, una grande quantità di capelli aggrovigliati accumulati nello stomaco porta alla formazione di un trichobezoar o tumore dei capelli. In forma, un tale tumore ricorda una palla con una coda lunga, che raggiunge l'intestino tenue..

Un rapporto, recentemente pubblicato sulla rivista medica specializzata BMJ Case Reports, riportava la rimozione chirurgica di una palla per capelli di 15 cm per 10 cm dallo stomaco di un paziente di 38 anni, con una seconda palla di 4 cm per 3 cm rimossa dall'alto il suo intestino tenue. Questo esempio è l'89 ° caso registrato della sindrome di Rapunzel riportato fino ad oggi nella letteratura medica..

La donna andò dai medici con lamentele di nausea, vomito e dolore addominale acuto. Tali sintomi sono caratteristici della sindrome di Rapunzel e si verificano nell'85-95 percento dei casi. Inoltre, la malattia è caratterizzata da una sensazione di pesantezza, gonfiore, diminuzione dell'appetito, perdita di peso, costipazione e diarrea. La morte di un paziente a causa di avvelenamento del sangue durante la perforazione intestinale è stata dichiarata nel quattro percento dei casi..

Questa volta, fortunatamente per l'eroina, tutto è finito bene..

Tuttavia, il motivo per cui la donna ha mangiato i propri capelli (o di qualcun altro) e quanto tempo fa, è rimasta dietro le quinte dello studio pubblicato da BMJ Case Reports..

La formazione di un tumore dei capelli di solito dura circa sei mesi e, in un certo numero di casi registrati dalla medicina, i pazienti con sintomi pericolosi hanno fatto ricorso a assistenza qualificata solo un anno dopo l'inizio della formazione di tricobezoari.

Secondo i casi clinici di BMJ, il settanta percento dei pazienti con sindrome di Rapunzel sono donne di età inferiore ai vent'anni. Il paziente più piccolo al momento della diagnosi non ha nemmeno raggiunto l'età di tre anni, mentre il paziente più anziano era un uomo di 55 anni.

Tradizionalmente, si ritiene che le donne siano molto più sensibili alla sindrome di Rapunzel rispetto agli uomini. I fili delle donne sono generalmente più lunghi degli uomini e i capelli lunghi hanno maggiori probabilità di indugiare sul rivestimento dello stomaco. Il gonfiore aumenta di volume quando il paziente ingoia i capelli e si accumula in una massa di capelli indigeribile.

Perché le persone mangiano ancora i capelli?

Le persone con disabilità intellettive o alcuni tipi di disturbi mentali sono generalmente a maggior rischio di sviluppare la sindrome di Rapunzel. In tali pazienti, si osserva la tricofagia o un bisogno patologico di mangiare i propri capelli. Tuttavia, ci sono due distinti tipi di disturbi mentali che si verificano nelle persone che mangiano i propri capelli. Questa è la tricotillomania e il picacismo.

I pazienti che soffrono di tricotillomania sentono il bisogno di strapparsi i capelli, portando spesso alla calvizie visibile.

Il comportamento tipico di queste persone è giocare con fili strappati, in quanto li aiuta a rilassarsi. Ad esempio, possono rosicchiare le radici dei capelli o spingere le ciocche strappate sulle labbra..

Secondo uno studio scientifico, il comportamento sopra descritto è caratteristico del venti percento dei pazienti con tricotillomania e sintomi tipici della malattia, tra cui la deglutizione dei capelli, compaiono quotidianamente in tali soggetti. In un altro studio, che ha coinvolto 24 pazienti affetti da tricotillomania, la sindrome di Rapunzel è stata trovata in sei pazienti (vale a dire, nel 25 percento dei casi).

Picacismo prende il nome dalla parola latina "pica", che significa "gazza", a causa delle insolite predilezioni gastronomiche di questo uccello. I pazienti con picacismo hanno voglie anormali per alimenti non destinati al consumo umano, come sostanze non commestibili come argilla, terra, carta, sapone, lana o capelli.

Di norma, la malattia è difficile da diagnosticare nei pazienti di età inferiore ai tre anni, poiché leccare, masticare e deglutire accidentalmente oggetti non destinati al consumo umano sono considerati abbastanza comuni nei bambini. La pica è più comune nei bambini, nelle donne in gravidanza e nelle persone con disabilità intellettive come quelle con disturbo dello spettro autistico.

Esistono molte teorie per spiegare i sintomi della tricofagia e del picacismo nei pazienti, come antipatia infantile per la gestione dello stress, malnutrizione cronica o influenze culturali. Pertanto, secondo le credenze diffuse in alcuni paesi in India, Africa e Stati Uniti, mangiare l'argilla ha un effetto benefico sulla salute fisica e mentale..

È interessante notare che sia la tricofagia che il picacismo si verificano nelle persone con un'acuta mancanza di ferro nel corpo. In alcuni casi scientificamente documentati della sindrome di Rapunzel, tirare e mangiare i capelli si è interrotto dopo che il paziente ha assunto integratori di ferro o è stato sottoposto a trattamento per la celiachia.

La celiachia provoca danni all'intestino tenue e quindi porta ad un assorbimento intestinale compromesso. Nei capelli umani, c'è davvero un piccolo contenuto di ferro e altri oligoelementi benefici, ma non è stato ancora stabilito un chiaro legame tra questa circostanza e il consumo di capelli da parte dei pazienti. D'altra parte, ci sono studi scientifici che dimostrano che il blocco intestinale con i capelli è esattamente ciò che porta a un'acuta mancanza di ferro nel corpo..

Quali sono i trattamenti?

Nella maggior parte dei casi, l'intervento chirurgico rimane il metodo più efficace per la rimozione una tantum di un tumore dei capelli..

Inoltre, la formazione dei capelli può anche essere sciolta sotto l'influenza di sostanze chimiche o scomposta in piccoli componenti usando un laser..

Un'altra possibile opzione per l'intervento medico è l'endoscopia. Tuttavia, questi metodi rimangono meno efficaci della chirurgia..

Non dobbiamo dimenticare il trattamento psicologico, al fine di prevenire il desiderio patologico del paziente di mangiare i capelli in futuro. Ciò è particolarmente importante per i pazienti con tricotillomania o picacismo indotta da stress. Queste persone sono particolarmente a rischio di ri-sviluppo della sindrome di Rapunzel..

A causa di malattie come la sindrome di Rapunzel, l'intera famiglia di una persona malata di solito soffre psicologicamente. Ecco perché, è molto importante che genitori e coniugi imparino a sostenere i propri cari e quindi aiutarli a evitare le ricadute della malattia..

"Non posso fermarmi". Come i malati che si tirano i capelli

Tase, una bambina di 10 anni, sembrava sempre dare problemi ai genitori. Da adulti, ha sentito storie che quando sua madre era incinta, aveva una terribile tossicosi. Quindi, dopo il parto, è iniziata la mastite (infiammazione della ghiandola mammaria), a causa della quale ho dovuto rimanere in ospedale per molto tempo.

Papà sia allora che dopo tutto il tempo bevve e imprecò contro la mamma. E Tashi non si è mai preso cura di suo padre. La mamma era anche più interessata ad altre cose - non le piaceva affatto parlare.

Dalla nascita, Tasia era una ragazza troppo irrequieta - piangeva molto e dormiva male. È anche cresciuta, sensibile, emotiva, vulnerabile e compassionevole..

Quando Tase aveva un anno, fu mandata in una mangiatoia. La ragazza pianse, si aggrappò al vestito di sua madre, per non stare con le zie degli altri. Ma nessuno aveva fretta di rassicurare Tasya, a meno che gli insegnanti.

All'età di quattro anni e mezzo, Tasha prese l'abitudine di torcersi i capelli attorno al dito quando si addormentò. E all'età di cinque anni, sulla testa apparvero aree di calvizie molto evidenti. La madre ha portato la ragazza da un dermatologo, il medico ha deciso che il bambino aveva solo la perdita dei capelli a causa di insufficienza ormonale. Nessuno ha nemmeno iniziato a capire il problema. E la situazione era molto allarmante, perché la ragazza, mentre nessuno vede, si tolse i capelli dalla testa.

Quando Tasa aveva otto anni, lei e sua madre andarono comunque da uno psichiatra. A questo punto, era già difficile ignorare le condizioni del bambino: non c'erano quasi capelli sulla testa, la ragazza aveva paura di tutto, quasi non dormiva, non poteva parlare con estranei.

All'inizio, all'appuntamento del dottore, Tasia era molto schiacciata e appariva cupa, e quando si abituò al dottore, cercò di dirgli tutto, di coccolarlo. La ragazza semplicemente non aveva abbastanza calore e cura, e l'atmosfera tesa della casa la portava in tale stato.

Prima di andare dallo psichiatra, Tasya non si accorse che si stava strappando i capelli. A volte per diversi mesi ha smesso di farlo, ma poi l'abitudine è tornata di nuovo. Tasia disse al dottore che si era tolta i capelli di notte, a scuola per l'eccitazione e quando si “dimenticava”, facendo i compiti o pensando. Non è stata ferita e dopo la "sessione" successiva è persino guarita e calma. Ma allo stesso tempo non voleva essere brutta - e i suoi capelli diventarono più piccoli.

Fortunatamente, Tasea ora sta bene. Per quasi due anni, lei e i suoi genitori (che sono molto importanti) sono stati sottoposti a psicoterapia. Madre e padre, rendendosi conto del tipo di sofferenza che il bambino sta vivendo, ne sono stati intrisi e hanno cercato di cambiare il loro atteggiamento. Passano più tempo con la ragazza, comunicano, camminano. Tasia studia a scuola, ha molti amici. Non si strappa più i capelli. E non ci sono più motivi per rivolgersi a uno psichiatra.

La storia di Tashi è descritta come uno dei casi clinici nella pratica di psichiatri che studiano la tricotillomania - l'estrazione compulsiva dei propri capelli.

Dall'esterno può sembrare che questo sia qualcosa di irrealistico: beh, perché dovrebbe fare doloroso e spiacevole per se stesso? Questo è il problema principale: i bambini e gli adulti non hanno una "cattiva abitudine" da una buona vita. E quasi sempre non condividono il loro problema con nessuno, perché hanno paura di ridere di loro. Sfortunatamente, molto spesso questo è esattamente ciò che accade..

Un tipo speciale di auto-flagellazione

La decima revisione della classificazione internazionale delle malattie (ICD-10) descrive la tricotillomania come "un disturbo caratterizzato da una notevole perdita di capelli dovuta a ripetuti tentativi infruttuosi di sopprimere il desiderio di eliminarlo".

Allo stesso tempo, prima dell'inizio della "sessione estraibile" il paziente sviluppa una tensione crescente e quando ha tirato fuori tutti i capelli che voleva, arriva il sollievo. Forse questo può essere paragonato al desiderio di pettinare qualsiasi parte del corpo - a volte è molto difficile da sopportare.

Secondo alcuni rapporti, circa l'1% della popolazione mondiale soffre di tricotillomania. I pazienti con questo disturbo estraggono i capelli sulla testa o in altre parti del corpo: possono essere sopracciglia, ciglia, peli pubici, braccia, gambe e così via. A volte anche la tricofagia si unisce a questo disturbo - quando una persona mangia i capelli strappati.

La tricotillomania è più comune nei bambini. Tra gli adulti, questo disturbo colpisce maggiormente le donne. Secondo gli scienziati, in media, i pazienti impiegano 45 minuti per estrarre i capelli.

Secondo Elena Samsonova, psicoterapeuta della rete di cliniche "Vitbiomed +", le cause della tricotillomania sono l'ansia aumentata, l'aggressività repressa (che viene trasferita ai capelli), il desiderio di farsi del male. Nei bambini, spesso la tricotillomania si sviluppa in situazioni in cui non incontrano sostegno e protezione in famiglia - i genitori sono troppo aggressivi, chiedono al bambino più di quanto possa fare.

A volte la tricotillomania può accompagnare altri disturbi mentali diagnosticati da uno psichiatra, come la schizofrenia.

- Il tricotilloman è talvolta visibile ad occhio nudo: potrebbe avere macchie di perdita di capelli sulla testa, potrebbero mancare le sopracciglia o le ciglia. È vero, i pazienti stanno cercando di mascherare questo con l'aiuto di forcine, cosmetici, trucco permanente. Se si sospetta la tricotomia, un dermatologo dovrebbe esaminare le lesioni della pelle e dei capelli per escludere malattie dermatologiche. A volte, oltre a un dermatologo, un neurologo, un endocrinologo, è richiesto uno psicoterapeuta (se il paziente stesso nega la sua diagnosi), lo specialista ha detto.

Il grosso problema è la diagnosi di tricotillomania. Come nel caso di Tasey, al paziente viene quasi sempre diagnosticato un medico quando richiedono l'alopecia areata - perdita di capelli patologica (si sospetta problemi con la ghiandola tiroidea). È estremamente raro che i dermatologi comprendano fino in fondo le cause della malattia. I pazienti stessi non sono pronti per questo..

La tricotillomania ha dedicato una delle loro opere scientifiche a scienziati dell'Università medica. Sechenov, Centro scientifico per la salute mentale, Università statale di Mosca Centro scientifico e pratico di dermatologia e cosmetologia di Lomonosov e Mosca.

Come affermato nello studio, un'altra caratteristica di questo disturbo è un alto livello di auto-stigmatizzazione. Cioè, i pazienti si vergognano molto del loro problema e cercano di non dirlo a nessuno. Ecco perché, secondo gli esperti, infatti, la prevalenza della tricotillomania è molto più ampia - è probabile che fino al 13% della popolazione mondiale soffra di questo disturbo.

Mentre gli scienziati scrivono, a causa della tricotillia, i pazienti nascondono problemi per una media di 20 (!) Anni.

Spesso nei forum, le donne con tricotomania si lamentano del fatto che anche quando provano a confessare ai loro cari, si confrontano con il ridicolo e le espressioni come "sei pazzo" o "non hai nient'altro da fare".

Ma gli psicologi sono convinti: i pazienti con tricotillomania dovrebbero consultare immediatamente uno specialista. Sì, ammettere che il problema esiste sarà estremamente difficile. Ma se non inizi la terapia in tempo, le conseguenze estetiche saranno inevitabili (chiazze calve sulla testa - questo è molto brutto). Inoltre, lo stato emotivo sarà instabile e questo può già portare a gravi problemi mentali..

- Viene utilizzata la terapia comportamentale, quando vengono stabiliti i semafori, si formano nuove abitudini. Questo è un processo che richiede più di una visita da uno psicoterapeuta. In terapia, puoi anche affrontare i problemi che hanno portato alla formazione di questa abitudine. Inoltre, il terapista può prescrivere farmaci per alleviare l'ansia ", ha spiegato Elena Samsonova..

Se noti che la persona amata ha iniziato ad apparire macchie calve innaturali sulla sua testa, senza ciglia o sopracciglia, ha iniziato a reagire troppo nervosamente al mondo esterno, assicurati di offrire il tuo aiuto. È possibile che anche una semplice conversazione aiuti il ​​paziente a rilassarsi e ad affrontare tale abitudine.

Tricotillomania (stiramento dei capelli) come malattia mentale

Ciglia lunghe, sopracciglia folte, capelli belli e ben curati sono indicatori di bellezza naturale. Pertanto, i tricotillomi sono spesso inaccettabili e ridicolizzati dalla società.

Il termine "tricotillomania" è composto dalle parole greche trichos (capelli), tillo (tirando), mania (attrazione). Questo è un disturbo mentale impulsivo, espresso in un irresistibile desiderio di strappare i capelli in diverse parti del corpo. Fu descritto per la prima volta nel 1889 dal dermatologo francese Allopo F.A..

Meccanismo di innesco

Secondo dati ufficiali, circa il 5% delle persone nel mondo soffre di tricotillomania. Ma questa cifra è imprecisa, poiché la parte del leone dei pazienti nasconde la dipendenza. Le persone sono in grado di trattenere la propria inclinazione per 20 anni.

La maggior parte dei pazienti sono donne. Più spesso, la malattia debutta durante l'infanzia o l'adolescenza, meno spesso nell'intervallo di 20-30 anni, ancora meno - dopo 40.

Lo sviluppo della malattia si basa sull'emergente senso di tensione, ansia. Il motivo può essere un complesso di colpa, paura, rabbia, rabbia e molte altre condizioni che provocano un senso di ansia.

La pelle dove crescono i capelli è perfettamente innervata a causa della fitta rete di fibre nervose. Questo aumenta la sua sensibilità. Un uomo che si tira i capelli prova dolore. Pertanto, il paziente sposta l'attenzione dallo stress mentale alle sensazioni fisiche..

Il dolore autoinflitto agisce come un modo di auto-punizione. Trichotilloman con questo metodo allevia lo stress che lo tormenta. Le endorfine secrete da impulsi dolorosi danno una sensazione di soddisfazione, ma solo per un breve periodo. Presto la sensazione sta tornando. Il processo si ripete.

Si presume che il disturbo sia anche in grado di soddisfare le pulsioni masochistiche. Presumibilmente, il paziente aumenta specificamente il dolore al fine di ricevere successivamente piacere quando il dolore si attenua. Ma questa teoria è solo un presupposto.

Il terreno per lo sviluppo della malattia

La tricotillomania provoca varie cause:

  1. Gli scienziati stanno conducendo studi per confermare la natura genetica della malattia. È stato scoperto che in un certo numero di pazienti lo stesso gene era danneggiato: SLITKR1.
  2. La tricotillomania diventa una manifestazione di una serie di altri disturbi mentali: schizofrenia, depressione, nevrosi, demenza. È un sintomo del disturbo affettivo bipolare. Nella maggior parte dei casi, la trazione patologica dei capelli è un effetto ossessivo nell'ambito del disturbo ossessivo-compulsivo - disturbo ossessivo-compulsivo.
  3. La malattia provoca danni organici al cervello.
  4. La carenza di serotonina diventa un disturbo provocatorio.
  5. Le esplosioni ormonali sono giustamente in grado di rivendicare un ruolo nel verificarsi della tricotillomania. La teoria è confermata dal periodo di massimo splendore della malattia nell'adolescenza.
  6. Il disturbo si forma più spesso nelle persone con una personalità speciale: sospettose, scrupolose, sensibili.
  7. La tricotillomania può scatenare effetti stressanti cronici gravi o prolungati. Lo stress emotivo più forte che si verifica durante lo stress richiede un'uscita e lo trova in una forma così perversa.

Come si manifesta

La malattia si manifesta improvvisamente. Il paziente inizia a estrarre i capelli da qualsiasi parte dei capelli del corpo:

Come notano i pazienti stessi, il desiderio di strappare i capelli è così forte che l'impulso non può essere soffocato. Dopo l'azione, appare una sensazione di piacevole rilassamento..

Per i tricotillani, tirare i capelli è un rituale. Il filo è appositamente avvolto sul dito. Se i capelli sono corti, vengono serrati in un certo modo.

Il ragazzo riparò un fascio di capelli tra l'indice e il medio. Grande pressione sull'indice, quindi usando un metodo a scorrimento tirava i capelli dopo i capelli. Secondo la madre, l'intero cuoio capelluto è stato rimosso. Dopo che il bambino è passato a sopracciglia e ciglia.

Dopo il rituale, la persona deve assicurarsi che i peli vengano rimossi. Il paziente tiene un filo tra i denti, morde il bulbo.

Tipico è il tricofagia: mangiare fili strappati. Succede che il paziente mangia anche i capelli di altre persone. Il fenomeno fu notato nel 18 ° secolo:
Il medico francese ha trovato in un ragazzo una palla di 16 anni nel tratto digestivo.

Oltre alla tricofagia, la tricotillomania è accompagnata da punture di unghie, lesioni cutanee. I pazienti tirano fuori i peli degli animali, tirano i fili dal tessuto.

Un altro tipo di disturbo è la tricotomania: una persona "taglia" i capelli grigi, credendo che questo rimuova il prurito.

Estrarre le ciocche di capelli può essere totale, per completare la calvizie o zonale. La pelle calva ha un aspetto normale con bocche follicolari chiaramente definite..

Trichotilloman esegue il rituale consciamente e inconsciamente. Inconsciamente, il processo si verifica in uno stato di noia, solitudine, quando si eseguono azioni ordinarie - parlare al telefono, guardare la TV, leggere un libro. Gli impulsi inconsci nascono sia in uno stato calmo che durante un picco di aumento della tensione. Dopo una completa auto-depilazione, una persona cade nello stupore quando i presenti gli raccontano le loro azioni, perché non ricordano come hanno eseguito il rituale.

Eseguendo la procedura coscientemente, il paziente si prepara con cura per essa. Prepara gli strumenti, cerca di ritirarsi.

Le persone con tricotillomania nascondono attentamente luoghi di calvizie forzata. Per fare questo, usano metodi improvvisati. Indossa cappelli, sciarpe, parrucche. Crea un tatuaggio per sopracciglia, estensioni delle ciglia.

Disturbo dell'infanzia

Lo sviluppo della tricotillomania nei bambini è principalmente influenzato dal modo di educare:

  • il disturbo nella maggior parte dei casi si forma in un bambino con un senso di colpa sviluppato o un complesso di inferiorità. Ciò contribuisce all'educazione dei bambini in un'atmosfera di maggiore gravità, controllo totale, censura costante ed esigenze eccessive;
  • modello di educazione alla custodia;
  • freddezza, mancanza di attenzione. Quindi, un ragazzo di 4 anni ha tirato fuori tutti i capelli sulla sua testa. Quando sua madre lo portò alla reception, durante la conversazione si scoprì che il bambino stava vivendo una grave carenza di amore dei genitori. Il padre beve forte, quindi non presta attenzione a suo figlio. La mamma fa due lavori per nutrire la sua famiglia. A causa della mancanza di tempo, ha pochi contatti con il bambino;
  • conflitti tra genitori, divorzio dei genitori.

La mancanza di una risposta emotiva da parte dei parenti ha colpito anche la ragazza Lena, 9 anni. Non aveva un padre, sua madre prestava poca attenzione a sua figlia, dedicando tutto il suo tempo libero a escogitare la sua vita personale. Lena ha formato un complesso di colpa. La ragazza crede di aver causato molto dolore a sua madre. Le vengono costantemente raccontate storie su come sua madre ha sofferto durante la gravidanza. La nascita stessa ha dato una complicazione all'utero, che ha dovuto essere rimosso.

Lena andò presto all'asilo. Una ragazza con le lacrime lascia andare sua madre ogni mattina. La donna non mostrò una sola goccia di simpatia. Il bambino doveva rassicurare gli insegnanti.

All'età di 5 anni, Lena aveva la tendenza a tirarsi i capelli mentre giaceva a letto prima di andare a letto. Impercettibilmente sulla testa apparivano chiazze calve. La madre ha portato il bambino dal medico che ha prescritto il trattamento. Non è stato seguito l'effetto corretto dopo la terapia. Non hanno iniziato a scoprire il motivo.

Solo all'età di 9 anni, quando la ragazza divenne completamente calva, divenne timorosa, chiusa, sua madre portò Lena da uno psichiatra a cui era stata diagnosticata la "tricotomania".

Nell'infanzia, la malattia inizia a manifestarsi dopo 3 anni. Tali bambini eseguono l'autodepilazione in modo incontrollato: durante il gioco, guardando i cartoni animati, nonché in situazioni di stress. Il bambino non cerca di nascondere azioni patologiche.

Negli adolescenti, oltre ai costi dell'educazione, la tricotillomania è provocata da una situazione tesa nel gruppo scolastico, problemi nel comunicare con i coetanei.

Gli adolescenti tricotillomani sono già propensi a infliggere consapevolmente lesioni ai capelli su se stessi. Esegui i rituali a mano o prepara le pinzette. La procedura richiede privacy. La malattia porta loro disagio. I bambini cercano di controllare le loro azioni, ma il controllo sui rituali migliora solo le loro manifestazioni..

Una ragazza di 13 anni è andata in vacanza estiva con la sua amica e la sua famiglia per riposare nel loro cottage estivo. La ragazza fu così colpita dalla calda relazione della sua amica con i familiari, in contrasto con la sua relazione con i suoi genitori, che due settimane dopo sua madre non riconobbe sua figlia. All'arrivo a casa, la ragazza è tornata completamente senza ciglia. La tricotillomania è stata provocata dal contrasto delle relazioni tra genitori e figli in diverse famiglie.

Il quadro clinico della malattia è simile negli adolescenti e negli adulti. C'è un elemento di consapevolezza della mutilazione. Gli adolescenti cercano anche di nascondere tracce di auto-depilazione: indossano cappe e felpe con cappuccio. Spesso un indicatore è un sopracciglio mezzo pizzicato.

Ciò che minaccia la tricotillomania

Tra le conseguenze della malattia ci sono lesioni fisiche e sociali..

Delle conseguenze fisiche, vale la pena evidenziare una lesione del tratto gastrointestinale che si verifica quando si mangiano i capelli. Nel processo di tricofagia nello stomaco, si forma il bezoar - un grumo di capelli. Provoca molti inconvenienti: dai dolori di stomaco ai disturbi digestivi. Il grado estremo di tale disturbo si chiama "sindrome di Rapunzel" - una condizione in cui una ciocca di capelli si estende dallo stomaco all'intestino.

La sindrome di Rapunzel è un fenomeno estremamente pericoloso che minaccia la morte di un malato. Un caso è stato descritto quando una ragazza con una palla di pelo del peso di 4 kg è stata rimossa dal tratto digestivo.

Inoltre, mangiare i capelli influenza le condizioni dello smalto dei denti.

La pelle traumatizzata nel sito di estrazione del bulbo pilifero può essere infettata. Inoltre, se per un certo periodo i peli vengono sistematicamente rimossi in una determinata area, crescono più lentamente. Sulla testa, nell'area delle ciglia, delle sopracciglia, la completa calvizie sta già diventando un problema estetico.

La mancanza di ciglia provoca problemi di vista:

  • infiammazione delle palpebre, delle mucose degli occhi;
  • congiuntivite;
  • blefarite;
  • foruncolosi;
  • microtrauma oculare.

In termini sociali, la malattia non causa meno problemi che a livello fisico. I pazienti riconoscono l'assurdità della loro condizione, nascondono la tendenza patologica e le conseguenze poco attraenti. Cercare di combattere, ma risulta male da solo.

Vale la pena notare che la società è scarsamente consapevole del problema della tricotomania. Pertanto, un uomo calvo irregolare senza sopracciglia e ciglia provoca involontariamente stupore e sarcasmo dagli altri.

L'auto-flagellazione, il bullismo pubblico mettono la depressione in depressione, costretti a isolarsi dall'ambiente, che minaccia il completo isolamento sociale, la perdita di contatti amichevoli, il tuo io.

Come aiutare il tricotomia

Il trattamento della tricotillomania, come qualsiasi disturbo mentale, richiede l'uso di metodi psicoterapici.

La terapia cognitivo-comportamentale fornisce un risultato affidabile, ma necessita di un'immersione completa e consapevole del paziente nel problema. Il metodo insegna a riconoscere situazioni che provocano comportamenti distruttivi. Aiuta a sviluppare metodi più costruttivi per combattere lo stress.

L'ipnosi sostituisce le sessioni lunghe di consapevolezza del problema in modo più rapido. Attraverso il suggerimento, trasmette nuovi programmi comportamentali al paziente..

I metodi psicoterapici lavorano per spiegare a una persona la soggettività del suo atteggiamento nei confronti di una situazione traumatica. Imparano a prendere la situazione sotto controllo cosciente. Per superare il problema creato come un vincitore invece di un nevrotico soppresso dall'abitudine.

Per il trattamento della tricotillomania, tutti i metodi di psicoterapia sono buoni. Oltre alle riunioni individuali, al paziente vengono assegnati esercizi di gruppo. Se al momento non esiste un gruppo di trattamento TTM, il paziente viene introdotto nel gruppo OCD.

Per i bambini, la terapia del gioco è una scelta appropriata. Attraverso il gioco, il bambino esprime i suoi sentimenti senza formalità. È più conveniente, più facile.

Assicurati di includere i genitori del bambino durante il trattamento durante la terapia familiare per un'analisi più approfondita della situazione.

La terapia farmacologica ha lo scopo di bilanciare lo stato mentale del paziente. Con disforia, depressione, ansia, prescrivere farmaci psicotropi di diversi gruppi.

Il restauro dei capelli dopo un intervento traumatico include l'uso di unguenti ormonali, vitamine. Delle procedure fisioterapiche, vengono prescritte compresse di paraffina, applicazioni di ozocerite. Prescrivi il criomassaggio.

A casa, per ridurre il trauma, il sito degli effetti patologici viene rasato, coperto con abiti speciali. In effetti, nel tentativo di ridurre la probabilità di distrazione dell'autoepilazione a una lezione entusiasmante. Trovato: quando il paziente è coinvolto nel suo caso, la frequenza delle azioni distruttive diminuisce drasticamente.

La tricotillomania si riferisce a quei disturbi mentali che, con diagnosi e trattamento precoci, vengono fermati con successo. Il problema è che molti pazienti non se ne rendono conto, sono poco consapevoli di tale diagnosi. Pertanto, cercano aiuto nella fase avanzata della malattia. Un errore così fatale minaccia una persona con perdita di un'immagine estetica, problemi di salute e decadimento di una persona.

tricotillomania

La tricotillomania è una malattia psicologica che si manifesta sullo sfondo dello stress negli individui sbilanciati ed è caratterizzata da strappare i peli del corpo, a volte con un successivo consumo. La malattia colpisce i maschi due volte più raramente delle femmine. La tricotillomania è molto comune nei bambini..

La tricotillomania è apparsa per la prima volta nel 1880. Questa condizione è definita nevrosi ossessiva, poiché inizialmente si estraggono i peli sulla testa o su altre parti del corpo intenzionalmente, quindi inconsciamente. Un desiderio irresistibile di strappare i propri capelli porta successivamente a una calvizie parziale o completa, nonché a danni al cuoio capelluto. Aree di diradamento dei capelli e calvizie si osservano su ciglia, sopracciglia, cuoio capelluto, pube, spesso localizzate simmetricamente. Queste aree di calvizie sono sia singole che multiple, la pelle è normale in queste aree, i follicoli piliferi sono chiaramente distinguibili.

La tricotillomania è di due tipi: una forma infantile e grave, caratteristica delle donne mature. Le tirature dei capelli possono anche accadere in un sogno. La forma di tricotillomania dei bambini si verifica in un periodo da due a sei anni. La forma grave di tricotillomania, ricorda, colpisce principalmente le donne adulte, ma può iniziare a svilupparsi a qualsiasi età, ad esempio negli adolescenti.

Le ragioni

Fondamentalmente, la tricotillomania si sviluppa sullo sfondo di una situazione stressante. I pazienti possono contemporaneamente prendere l'abitudine di mordersi le unghie. I genitori spesso gridano al bambino per tali abitudini, non rendendosi conto che tale comportamento è causato da una malattia, non da una cattiva educazione.

Al momento, non sono state trovate ragioni esatte per lo sviluppo della tricotillomania. Ecco i fattori che possono provocare l'insorgenza della tricotillomania: carenza nel corpo di ferro e rame; schizofrenia; stress e nevrosi; depressione, lesioni nel cranio; disturbo ossessivo-compulsivo, squilibrio e instabilità della psiche; lesioni cerebrali; lesioni mentali nei bambini, malattie delle ghiandole endocrine, tonsillite cronica, commozioni cerebrali, processi infiammatori, allergie derivanti dall'assunzione di farmaci.

La tricotillomania non è caratterizzata dalla gradualità. Il suo inizio è sempre improvviso. All'inizio, una piccola area di capelli cade, che aumenta nel tempo. In tutti i pazienti con tricotillomania, la dimensione dei fuochi varia in modo significativo.

Sintomi di tricotillomania

La malattia è caratterizzata da calvizie sulla testa e focolai di calvizie possono formarsi sul pube, sulle sopracciglia, sulle ciglia. Inoltre, la pelle in queste aree è sana, non si osservano peeling e prurito. Spesso, i pazienti avvolgono i capelli attorno al dito, quindi iniziano a strapparli fino a quando non scoppiano. Tirare i capelli in questo modo allevia la tensione nei pazienti con tricotillomania e anche l'ansia. A volte tale abitudine appare durante un periodo di calma e inazione. Questo tipo di stiramento dei capelli porta a un forte assottigliamento dei capelli, tuttavia spesso non si osserva la calvizie completa.

Molto spesso, i pazienti tirano fuori i capelli meccanicamente, senza concentrarsi sulle loro azioni, e quindi non notano tutte le loro azioni. Sotto la pressione dello stress, il desiderio di tirare fuori i capelli si intensifica. I pazienti li strappano con l'aiuto di unghie, pinzette, pinzette. La tricotillomania dovrebbe essere differenziata dall'alopecia areata, in cui vi è completa calvizie.

Abbastanza spesso, una persona dopo aver tirato fuori i capelli riceve soddisfazione o sollievo. Di solito tira i capelli di un paziente con sola tricotillomania, ma può essere in uno stato di calma o sotto l'influenza di una reazione allo stress. Non più del dieci percento dei pazienti con tricotillomania che estrae i propri capelli li mangia. Di conseguenza, ciuffi di capelli rimangono nello stomaco e lo ostruiscono. I pazienti cercano di nascondere la perdita di capelli, in modo che altri non se ne accorgano. I pazienti indossano cappelli, sciarpe. Le donne fanno il tatuaggio del sopracciglio e le ciglia finte.

Diagnostica

Quando si diagnostica la tricotillomania, è necessario escludere disturbi come lesioni fungine e sifilide, in cui si osserva la calvizie completa. La diagnosi di tricotillomania si basa sull'esame del paziente e su un'indagine del paziente, i membri della sua famiglia. Il medico deve raccogliere le seguenti informazioni:

- ciò che disturba il paziente;

- quali malattie sono state recentemente ammalate;

- se ci sono malattie ereditarie nei familiari del paziente;

- quali farmaci sono stati usati di recente;

- quale modalità del giorno, alimentazione, attività fisica.

Dopo il sondaggio, il medico effettua un esame del paziente:

- il medico valuta il contenuto di grassi della testa;

- esamina la fragilità dei capelli, la mancanza di lucentezza, la sezione delle estremità dei capelli;

- esamina il cuoio capelluto per problemi dermatologici (infiammazione, desquamazione, ecc.);

- determina la presenza, la localizzazione, il grado di diradamento dei capelli;

- accerta il tipo di caduta dei capelli (cicatrici, non cicatrici).

Trattamento di tricotillomania

Sfortunatamente, non ci sono farmaci speciali per il trattamento di questa malattia.

Come sbarazzarsi della tricotillomania? Questa domanda interessa molte persone. Per combattere questa malattia, puoi utilizzare i seguenti metodi: rasatura calva, ma il motivo non viene eliminato, poiché questo metodo non produce un effetto duraturo; indossare uno speciale cappuccio di zinco-gelatina durante il sonno; prendendo sedativi e antidepressivi; l'uso di vitamine (specialmente vitamina A in grandi quantità); l'uso di unguenti ormonali; assunzione di farmaci che ripristinano il metabolismo nel corpo; Radiografia delle radici del midollo spinale; terapia con paraffina; condurre un corso di psicoterapia; crioterapia (trattamento a freddo); ipnosi.

Delle procedure fisioterapiche, l'irradiazione a raggi X della pelle nelle posizioni delle radici del midollo spinale è efficace. Questo metodo è indiretto e colpisce il sistema nervoso..

Il trattamento dell'alopecia focale comprende una varietà di unguenti di origine ormonale, ma prima di usarli, è necessario consultare un endocrinologo. Un neurologo e un dermatologo sono anche coinvolti nel trattamento della tricotillia..

Il trattamento della tricotillomania nei bambini con farmaci ha un effetto debole. Ciò è dovuto al fatto che la causa della malattia in un bambino può essere una reazione a relazioni complesse in famiglia. Pertanto, in primo luogo, il fattore traumatico dovrebbe essere eliminato. Per fare questo, cambia i metodi di educazione. In nessun caso è necessario applicare una punizione fisica. Il principale metodo di trattamento è un corso di psicoterapia.

La tricotillomania e il suo trattamento a casa includono l'uso di rimedi popolari. Ad esempio, l'olio di aglio è ampiamente utilizzato. È disponibile in commercio in farmacia. Ma puoi cucinarlo da solo. Per fare questo, prendi una testa d'aglio e trita fino a quando non si trasforma in una sospensione, quindi versa un bicchiere di olio di girasole non raffinato. Spremi il succo di limone e versane metà nel composto. Prendi un rimedio popolare tre volte al giorno (per tre mesi), un cucchiaino. Per gli adulti, 50 ml di brandy possono essere aggiunti al medicinale.

Puoi anche provare questo medicinale per ripristinare lo stato emotivo. Il limone deve essere tritato finemente con la buccia, quindi mescolato con miele e tritato 12 chicchi di nocciolo di albicocca. Bere due volte al giorno per un cucchiaino.

Prevenzione e prognosi

Succede che la tricotillomania passa da sola senza intervento esterno. Se la perdita di capelli patologica è incurabile, la prognosi è deludente in relazione al recupero. In generale, la previsione è spesso favorevole. È necessario un corso obbligatorio di psicoterapia e l'eliminazione del fattore traumatico è l'obiettivo della prevenzione della tricotomia. Questa malattia deve essere trattata in modo responsabile, poiché il paziente necessita di un trattamento qualificato per la tricotomia e la consultazione con uno psicoterapeuta.

I metodi preventivi includono l'attività fisica (praticare sport), eventuali maschere per capelli (in modo che i capelli non siano disponibili), estensione delle unghie per le donne, mancanza di tempo libero, chattare con gli amici, divertimento, passeggiate, chat nei forum.

Autore: psiconeurologo N. Hartman.

Dottore del Centro psicologico medico Psycho-Med

Perché le persone si mangiano i capelli. Cos'è la sindrome di rapunzel o perché alcune persone mangiano i capelli? (9 foto)

La sindrome di Rapunzel - sebbene il suo nome sembri romantico - è una rara condizione causata dalla tricotillomania, che è l'estrazione dei propri capelli, e la tricofagia, il consumo di quei capelli strappati. Diventa un tipo di ostruzione intestinale e, in casi estremi, può essere fatale. Quali sono le cause della sindrome di Rapunzel, quali sintomi manifesta e qual è il trattamento per questa straordinaria malattia?

Il nome "Sindrome di Rapunzel" è associato al nome dell'eroina della fiaba dei fratelli Grimm - la strega cattiva Rapunzel, rinchiusa in una torre, che aveva i capelli molto lunghi e belli. Fu grazie a loro e all'aiuto del principe che alla fine riuscì a fuggire dalla prigionia. La ragazza e il suo salvatore vissero felici e contenti, ma le cose non sono sempre così senza nuvole nelle persone con sindrome di Rapunzel, una malattia che molto spesso colpisce gli adolescenti. Finora sono stati descritti solo 88 casi di questa malattia..

Sindrome di Rapunzel: cause

La sindrome della "fiaba" colpisce anche le persone che sviluppano anche la tricotillomania, cioè la forzata estrazione dei capelli, sia dalla testa che dalle sopracciglia e dalle ciglia. Questo è un disturbo ossessivo-compulsivo che è anche accompagnato da mal di testa, dolore addominale e problemi del sonno..

La tricotillomania è associata alla tricofagia, cioè a mangiare questi capelli strappati. Entrambi questi disturbi portano alla sindrome di Rapunzel - ostruzione intestinale causata da capelli bloccati nel tratto gastrointestinale..

La sindrome di Rapunzel diventa un compagno di persone che sono tormentate da paure, sentimenti di solitudine, disturbi emotivi, che soffrono di depressione e sindrome di Tourette. La malattia appare anche nelle persone con nevrosi. Sono anche menzionate le mutazioni del gene SLITRK1, responsabile della creazione di connessioni tra i neuroni. Se queste connessioni sono "difettose", si sviluppa la tricotillomania, che alla fine porta alla sindrome descritta.

Sindrome di Rapunzel: sintomi e segni

Le persone che si strappano e mangiano i capelli possono manifestare i seguenti sintomi:

  • calvizie causata dall'estrazione dei capelli;
  • dolore addominale (specialmente nella regione epigastrica);
  • nausea;
  • vomito dopo ogni pasto pesante;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita di peso;
  • reflusso gastroesofageo;
  • alitosi (alitosi);
  • la presenza di una ciocca di capelli ferma, non mobile e indolore nel mezzo dell'addome. Spesso è visibile, come si suol dire, ad occhio nudo, perché "modella" la superficie del corpo.

Come risultato della formazione di un bulbo pilifero, si sviluppa un'ostruzione (ostruzione) dell'intestino crasso o dell'intestino tenue.

Trichobezoar: cos'è e da dove viene

Il trichobezoar (stomaco), in altre parole, la palla di pelo è una palla densa e dura che si forma nello stomaco e viaggia verso l'intestino crasso o l'intestino tenue. Questo nodulo si forma non solo nelle persone con sindrome di Rapunzel, ma anche negli uomini con la barba o nei loro partner, così come nei bambini che inghiottono i capelli da spazzole o bambole, o nelle persone che accidentalmente inghiottono i capelli.

Il bezoar può anche essere formato a seguito dell'uso di determinati farmaci (vengono quindi chiamati farmacobzoari), frutta (fitobezoari) e persino carta o tessuto - in quest'ultimo caso, si trovano più spesso nei bambini.

Il nome "bezoar" deriva dalla lingua ebraica, dove significa "medicina contro il veleno". Ciò è dovuto al fatto che questa parola era chiamata pietre "magiche" da paesi lontani, che erano progettati per fungere da antidoto a tutti i tipi di veleni.

Sindrome di Rapunzel: trattamento

L'abitudine di mangiare i propri capelli è difficile da sradicare. Le persone che soffrono di tricotillomania vanno a un corso di psicoterapia. Potrebbe essere necessario consultare uno psichiatra e prescrivere ansiolitici e antidepressivi. Il trichobezoar viene rimosso principalmente con un intervento chirurgico. In questo caso, l'endoscopia, il laser e i tentativi di dissoluzione con sostanze chimiche sono meno efficaci..

Se l'intervento non si verifica abbastanza rapidamente, in rari casi può provocare infezioni e crepe, ulcere e infine la morte del paziente..

Casi descritti

Come accennato in precedenza, non ci sono molti episodi di questa sindrome descritti nella letteratura speciale. Uno di questi, ad esempio, è associato a una ragazza polacca di 15 anni, che è stata trovata con un grande tricobezoario. Si lamentava del dolore addominale e della calvizie. Prima fu mandata in psicoterapia e dopo sei mesi, quando alla fine smise di strapparsi i capelli e mangiarli, subì un intervento chirurgico. Il paziente è rimasto sotto la supervisione di psicoterapeuti e successivamente non ha mostrato alcun sintomo di tricotillomania..

Un altro caso noto è una ragazza di 12 anni che è stata prontamente trattata. Ha mangiato i capelli dall'età di 6 anni e il tricobezoario estratto dal suo corpo ha preso la forma di uno stomaco. Il tragico caso più famoso delle conseguenze della sindrome di Rapunzel è stato Jasmine Beaver dal Regno Unito. Una ragazza di sedici anni non si sentiva bene in classe, gli insegnanti la mandarono a casa e presto andò con i suoi genitori in ospedale. Lì hanno cercato di rianimarla, ma, nonostante ciò, è morta. Un'autopsia ha dimostrato che la morte della ragazza ha provocato la peritonite. Il tricobezoario presente nel suo stomaco ha portato a infezioni e ulcerazioni, che alla fine si sono concluse in modo così tragico.

Pertanto, la strana abitudine di strappare e mangiare i capelli ha bisogno di attenzione e correzione, dal momento che può portare alla formazione di un tricobezoo e alla sindrome di Rapunzel, che a volte non si esaurisce in modo "fiabesco". Sii rispettoso di te e dei tuoi cari!

Un nome così favoloso ha una malattia che può essere attribuita a un disturbo mentale (tricotillomania). E prende il nome dall'eroina della fiaba dei fratelli Grimm, che aveva i capelli molto lunghi. Questo nome è stato dato per un motivo. Per capirlo, devi capire cos'è la sindrome di Rapunzel..

Qual è questa misteriosa malattia?

La tricofagia, in altre parole, la sindrome di Rapunzel, è un consumo inconscio di capelli. Le persone si tirano fuori i capelli e poi li mangiano. Girano i capelli attorno a un dito e poi li tirano fuori. Li aiuta ad alleviare lo stress e calmarsi. Le persone possono strapparsi i capelli, passarli sulle labbra e ingoiarli. Durante questo processo, non pensano perché lo stiano facendo. E dopo il "pasto" tali eventi non rimangono nella loro memoria. Se glielo dici, si chiederanno davvero perché le persone mangiano i capelli. Le persone possono tirare fuori i riccioli anche in un sogno. Esistono due forme conosciute di questa malattia: l'infanzia (dai 2 ai 6 anni) e grave.

Da quanto tempo è apparsa questa malattia è sconosciuta. Ma lo hanno imparato nel 18 ° secolo. In Francia, il Dr. M. Bodamant ha scoperto una palla di pelo nell'intestino di un giovane. Questa sindrome può anche essere chiamata con una parola come picacismo, che in latino significa "quaranta". Questo disturbo ha ricevuto questo nome a causa, per non dire altro, delle dipendenze di questi uccelli. Così fanno le persone: mangiano cibi che non sono completamente destinati al consumo..

In alcuni paesi, questo fenomeno è considerato del tutto normale. Ad esempio, in India o in Africa, è comune che le persone mangino l'argilla. Si ritiene che migliori la salute e il benessere mentale.

Segni di sindrome di Rapunzel

A causa del fatto che le persone non ricordano cosa hanno mangiato i capelli, è impossibile indovinare questa sindrome fino a quando il corpo stesso inizia a mostrare segni che qualcosa non va..

Con questa sindrome si osserva il diradamento dei capelli, ma raramente porta alla completa calvizie..

Il corpo può dare segni come:

Ciò che minaccia la sindrome di Rapunzel?

I capelli nel nostro corpo non vengono digeriti. Pertanto, un gran numero di loro inizia a rimanere bloccato nello stomaco (e può raggiungere l'intestino), si forma un nodulo. Ciò influisce sul funzionamento dell'intero organismo. Cioè, tutti i segni sopra possono essere attribuiti qui. Ciò accade raramente, ma può verificarsi avvelenamento del sangue a causa del fatto che gli intestini sono stati feriti. La morte è nota solo nel 4% dei casi su 100%.

Chi è a rischio??

Molto spesso queste sono donne. Sono i proprietari di capelli lunghi che si raccolgono facilmente in un grumo. È più facile per loro avvolgere i capelli attorno al dito. Spesso, la sindrome colpisce soggetti di età inferiore ai 20 anni che non si sono ancora formati. Ma ci sono casi in cui questa malattia è stata trovata in un bambino molto giovane e in un uomo di circa 60 anni..

Perché le persone mangiano i capelli? Chi lo sta facendo di più? Questa sindrome può essere influenzata da persone che sono molto preoccupate e hanno difficoltà a tollerare stress e depressione. Così come le persone con disturbi mentali.

Perché una persona mangia i capelli: ragioni

Ora la ragione esatta e inequivocabile dello sviluppo di questo sintomo non è stata nominata. Ci sono solo ipotesi che una persona mangia i capelli a causa di gravi situazioni stressanti, esperienze, depressione. Questo comportamento può essere paragonato a quando le persone si mordono le unghie o strappano la pelle attorno alle dita. Trauma cranico, squilibrio, problemi di salute mentale possono causare questa sindrome. Inoltre, la ragione potrebbe essere la mancanza di ferro e rame nel corpo. E i capelli contengono solo gli oligoelementi di queste sostanze. Ma dire che mangiare i capelli può portare almeno qualche beneficio non lo è.

Come trattare?

È chiaro che se il dolore addominale e altri sintomi hanno già iniziato a manifestarsi, non si può fare a meno dell'intervento chirurgico. Ci sono opzioni per la terapia farmacologica, ma tale trattamento dà uno scarso risultato. Prima di tutto, la cosa principale è eliminare il fattore che causa questo sintomo. Cioè, in questo caso, uno psicologo aiuterà. Nei bambini, questo sintomo può essere causato da tensioni in famiglia. Le persone altamente impressionabili devono evitare situazioni stressanti e depressione. Il supporto dei propri cari non è meno importante. Dopo il recupero, una persona ha bisogno di trovare un hobby per se stessa, un'occupazione che potrebbe fare in qualsiasi momento per rilassarlo.

Rapunzel in questa storia non ha nulla a che fare con la bellezza modesta di una fiaba o con l'eccentrica, ma affascinante eroina dell'omonimo cartone Disney. All'inizio di settembre, secondo The Independent, una ragazza di 16 anni è stata portata in un ospedale di Londra, deceduta il 19 settembre per una malattia rara, nota anche come sindrome di Rapunzel. Cos'è questo disturbo, perché si verifica e come affrontarlo - ti diremo di seguito..

Cos'è la sindrome di Rapunzel

Una malattia con un nome magico, a differenza delle fiabe, non ha un lieto fine. Questo è il nome dato a una condizione in cui si forma una ciocca di capelli nell'addome del paziente con una "coda" che va nell'intestino. Una folta massa di capelli - tricobezoari - provoca, come nausea o vomito, ma in alcuni casi, come è successo con una ragazza britannica, può provocare (infiammazione del peritoneo). Questo, a sua volta, nel tempo può portare a un processo infiammatorio su larga scala in tutto il corpo..

I medici dicono che il tricobezoario aumenta anche il rischio di ulcera, una ferita aperta nel rivestimento dello stomaco. "Se un'ulcera brucia attraverso lo stomaco, i batteri nel bulbo pilifero possono penetrare nella cavità addominale, causando infezione e infiammazione", afferma Live Science Cathy Burnweit, capo della chirurgia pediatrica in un ospedale di Miami. Ricorda che più di una volta ha rimosso i tricobezoari dai suoi pazienti e, nonostante il fatto che a tutti noi sembrino morbidi e rotondi, in realtà sono duri e piuttosto ovali..

I grandi tricobezoari sono in grado di bloccare il tratto gastrointestinale, il che rende difficile da mangiare e porta a. Dei sintomi meno pericolosi - le palle di capelli causano sempre l'alitosi..

Perché sta succedendo

Si pensa che le persone che mangiano letteralmente i capelli abbiano un disturbo mentale chiamato tricofagia. È stato collegato a un disturbo più comune in cui le persone hanno un bisogno ossessivo di strappare i capelli dal loro cuoio capelluto: la tricotillomania. "Entrambi i disturbi sono documentati nelle linee guida che gli psichiatri usano per diagnosticare le malattie", afferma Katharine Phillips, professore di psichiatria alla Brown University..

La sindrome di Rapunzel ha molte somiglianze con il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). Ma mentre il DOC è caratterizzato da pensieri ripetitivi o ossessioni e comportamenti, la tricofagia (come la tricotillomania) è puramente una storia comportamentale. In altre parole, le persone non pensano di mordersi i capelli o di tirarli fuori, lo fanno e basta..

Catherine Phillips e i suoi colleghi stimano che il disturbo inizi a manifestarsi tra i 10 e i 13 anni. Inoltre, i bambini possono estrarre i capelli da varie aree del loro corpo e non solo dalla testa. “Circa il 90% dei pazienti che soffrono di tricofagia e tricotillomania sono donne. Ci sono leggermente più uomini tra i giovani pazienti ", aggiunge..

La terapia cognitivo-comportamentale è considerata la terapia più efficace per la sindrome di Rapunzel e disturbi correlati. In una conversazione con uno psichiatra, il paziente deve prima accettare il problema (ovvero, concordare con la sua presenza), quindi stabilire i fattori scatenanti che lo inducono a farlo (tenendo un diario speciale). Successivamente, il medico suggerisce che il paziente cerca di evitare i trigger o, se ciò non è possibile, almeno ridurre il loro numero al minimo..

Informazione Generale

Le statistiche mostrano una percentuale molto piccola di persone che soffrono di questa malattia, ma la maggior parte dei pazienti semplicemente nasconde questo fatto. La malattia in questione è parte integrante della tricofrenia - una serie di disturbi mentali che si manifestano con un atteggiamento particolarmente prezioso nei confronti dei capelli, che porta alla loro fuoriuscita e quindi a mangiare.

Questo disturbo mentale porta sempre a problemi nel lavoro del tratto gastrointestinale, in particolare lo stomaco - i capelli hanno una struttura che non è soggetta a digestione. Il risultato è un accumulo di una palla di pelo nello stomaco, ostruzione intestinale - avrai bisogno di aiuto non solo /, ma /.

Ragioni per lo sviluppo

Le ragioni per lo sviluppo del disturbo mentale in questione, di regola, sono direttamente correlate all'infanzia del paziente. Ad esempio, si distinguono i seguenti fattori che possono portare alla tricofagia:

  • paura della solitudine di natura patologica;
  • tossicodipendenza, alcolismo;
  • stati depressivi protratti;
  • problemi di comunicazione con la madre, mancanza di comprensione con i genitori;
  • morte grave di una persona cara.

Questo disturbo mentale ha due fasi di sviluppo, che sono facilmente legate all'età del paziente. La tricofagia, i cui motivi sono difficili da determinare, può essere osservata anche durante l'infanzia: il bambino ama torcere i riccioli sulle dita, prendere ciocche di capelli in bocca, durante esperienze forti (ad esempio, leggere un verso di fronte al pubblico, la risposta a scuola alla lavagna) - tirare fuori i peli. Man mano che il disturbo si sviluppa, nell'adolescenza inizia il consumo diretto di capelli - i medici notano che tali giovani hanno un carattere duro, sono leader nella società / azienda, l'educazione in famiglia si basa sull'autorità incondizionata di un padre o di una madre, gli adolescenti sono obbligati a obbedire alle regole stabilite dai loro genitori e la minima deviazione dalla "norma di comportamento" comporta una punizione.

Il quadro clinico della malattia

La tricofagia si sviluppa sullo sfondo: c'è un desiderio irresistibile di strappare i capelli. È estremamente raro che i medici notino questo disturbo mentale di sviluppo non standard - il paziente ha un desiderio patologico di assorbire non i suoi capelli, ma i capelli di altre persone.

Molto spesso, i pazienti mangiano solo il follicolo pilifero, ma ci sono anche pazienti che mangiano completamente i capelli - in una volta possono assorbire dozzine di capelli. Il pericolo sta nel fatto che i peli nello stomaco non vengono digeriti (a causa della sua struttura speciale) e si formano nel tempo. Questi bezoari riempiono l'intera cavità dello stomaco, ci sono stati casi in cui i medici hanno registrato la diffusione dei capelli nell'intestino - questa condizione è chiamata sindrome di Rapunzel.

La tricofagia appartiene alla categoria del disturbo ossessivo-compulsivo. All'inizio, il paziente ha semplicemente il desiderio di mangiare i capelli, almeno per provare, ma poi questo desiderio diventa realtà. I segni della malattia in questione sono:

  • il desiderio di mangiare i capelli, che è ossessivo;
  • lo stress interno aumenta significativamente prima di mangiare;
  • se immediatamente prima del processo di assorbimento dei capelli del paziente, qualcosa distrae, allora questo porta a irritazione e scoppi di aggressione non motivata;
  • dopo aver usato i capelli, il paziente avverte soddisfazione, gioia e calma;
  • i peli vengono estratti non solo sulla testa, ma anche sul pube, sotto le ascelle;
  • anche la ripetizione ripetuta del processo di soddisfare il desiderio ossessivo non provoca nausea / vomito.

Nota: in una fase precoce dello sviluppo di un disturbo mentale, il paziente non nota alcuna anomalia in se stesso - dopo aver mangiato i capelli, sente fiducia, gioia e calma assoluta. E solo quando appare un blocco dello stomaco / dell'intestino, il paziente inizia a capire che la salute sta peggiorando - appare la sindrome del dolore (spasmi nella regione epigastrica e intestinale), nausea e vomito quando si cerca di mangiare cibo normale.

Trattamento

La tricofagia è una malattia che viene solitamente diagnosticata in una fase avanzata di sviluppo. E molto spesso il paziente è ricoverato in un istituto medico per lamentele di disfunzione dell'apparato digerente. Se gli specialisti rilevano un'ostruzione gastrica / intestinale, viene indicato un trattamento chirurgico. Se tale sviluppo di eventi non è consentito, psichiatri e altri lavorano con il paziente. Si consiglia di prescrivere farmaci specifici per ridurre il desiderio ossessivo:

  • antipsicotici;
  • antidepressivi;
  • tranquillanti;
  • ansiolitici.

Gli psicoterapisti lavorano utilizzando due tecniche:

  • ipnosi;
  • psicoterapia della direzione cognitivo-comportamentale.

L'ipnosi è un effetto correttivo a livello inconscio della psiche: il paziente viene instillato in un modello di comportamento generalmente corretto (corretto), i suoi pensieri sui propri fallimenti vengono corretti, è possibile formare un nuovo pensiero senza la presenza di desideri ossessivi.

La psicoterapia cognitivo-comportamentale implica lavorare con il paziente "occhio per occhio", cioè con un incontro individuale. Il medico spiega al paziente i modelli normativi di comportamento, aiuta a imparare a far fronte al desiderio / alla voglia di usare i capelli, sviluppa approcci individuali per lisciare il consumo impulsivo dei capelli.

Si noti che sia l'ipnosi che la terapia cognitivo-comportamentale possono essere eseguite individualmente o in gruppo. Il medico decide quale metodo di trattamento dare la preferenza dopo aver diagnosticato la malattia, studiando la storia di vita del paziente e la comunicazione personale con lui, ma secondo le statistiche, è il suggerimento (suggerimento attraverso l'ipnosi) che porta i migliori risultati.

Il trattamento della tricofagia implica a lungo termine, nel caso di uno stadio avanzato di disturbo mentale, la terapia di mantenimento / correzione deve essere eseguita per tutta la vita.

La sindrome di Rapunzel è una delle malattie più comuni descritte nella pratica psichiatrica. Questa sindrome è caratterizzata da gravi conseguenze e dalla necessità di un trattamento serio a lungo termine. Prende il nome dal personaggio delle fiabe, la ragazza Rapunzel, che aveva i capelli lunghi.

I sintomi di questa sindrome si osservano principalmente nell'infanzia nelle persone che soffrono di psicopatia, oligofrenia e altri gravi disturbi mentali. In questo caso, i pazienti tirano fuori i capelli e li ingoiano.

L'ingestione continua di capelli porta alla formazione di un conglomerato di capelli nell'intestino tenue. Come risultato dell'accumulo di una grande quantità, si verifica un'ostruzione meccanica intestinale. Il quadro clinico è influenzato dalle dimensioni e dalla forma del conglomerato, nonché dalla natura della sua superficie e dal periodo di permanenza nello stomaco. In questo contesto, possono svilupparsi ulcerazioni delle pareti dello stomaco, sanguinamento e perforazione..

Dolore sordo allo stomaco

Diagnosi e terapia

Con l'aiuto della palpazione, puoi trovare una formazione densa mobile nell'area dello stomaco. Anche l'esame a raggi X e gastroscopia è importante. In questo caso, il trattamento in Germania è prescritto solo a livello operativo..

La scabbia è una malattia della pelle abbastanza comune..

La diminuzione della capacità lavorativa nel processo del lavoro è dovuta principalmente a.

La pelle contiene i seguenti strati: epidermide (la parte esterna della pelle);.

Articoli Correlati: