Strappandomi i capelli dalla testa

Buon pomeriggio, Victoria!
Il disturbo di cui sembra soffrire si chiama tricotomania..
Si manifesta nel fatto che il paziente estrae regolarmente i suoi capelli. Molto spesso, i capelli sulla testa soffrono, ma ci sono casi in cui una persona si strappa le ciglia, si contorce le sopracciglia.

La malattia si manifesta per via parossistica. Per alcune persone, il desiderio di strapparsi i capelli arriva in momenti di stress psicologico, per altri, al contrario, durante il riposo, quando guardano la TV o leggono.
Di solito, immediatamente prima di questa azione, si avverte tensione e dopo il completamento del solito rituale, viene il sollievo.
La tricotillomania ha conseguenze fisiche: una persona può portare a completa calvizie.
Questo disturbo può verificarsi a qualsiasi età. I ragazzi e le ragazze soffrono allo stesso modo della tricotomania e tra gli adulti, la maggior parte dei pazienti sono donne.
Nei bambini, l'abitudine di volteggiare e masticare i capelli passa nel tempo, ma negli adulti si trasforma in un disturbo cronico, per sbarazzarsi del quale il più delle volte richiede l'aiuto di un medico.

Il trattamento per la tricotillomania dovrebbe essere completo. Include l'assunzione di antidepressivi e psicoterapia finalizzata a modificare il comportamento abituale. Se il trattamento viene completato con successo e il paziente smette di tirare i capelli, la densità dei capelli viene ripristinata - a volte completamente, a volte parzialmente (a seconda del grado di danno ai capelli).
E quindi, non perdere tempo, cerca un trattamento qualificato da un medico - uno psicoterapeuta!

Tricotillomania: tiraggio patologico di peli sulla testa

Ognuno di noi ha le proprie abitudini, maniere, punti deboli unici. Tuttavia, è possibile chiamare il modo di arricciare i ricci e tirare fuori i capelli un'abitudine acquisita, di cui una persona può facilmente sbarazzarsi? Secondo gli scienziati, la tendenza a strappare i capelli non è un'azione stereotipata. L'abitudine ossessiva di tirare i capelli è un tipo speciale di azione compulsiva, considerata come parte di una nevrosi di stati ossessivi. Con un corso ostinato di patologia, vengono dimostrati segni simili a manifestazioni di disturbo ostruttivo-compulsivo.

Il nome scientifico per la tendenza a tirare i capelli sulla testa e su altre parti del corpo è la tricotillomania. La principale manifestazione dell'anomalia è l'inconscio, incontrollato, incontrollabile bisogno ossessivo di tirare e tirare fuori i capelli. La vegetazione sulla testa diventa spesso aree "colpite", tuttavia, i capelli su altre superfici della pelle possono essere "distrutti", ad esempio: peli sulle sopracciglia o sulle ciglia.

La tricotillomania è più spesso registrata nei bambini e negli adolescenti. Tuttavia, il modo di tirare i capelli può apparire anche nelle persone adulte. È stato stabilito che una "debolezza" così ossessiva si sviluppa più spesso tra i rappresentanti della bella metà dell'umanità. Rispetto a loro, gli uomini si abbandonano a tali azioni ossessive due volte meno.

Tricotillomania: perché le persone si strappano i capelli
Molte persone pensano che tirare i capelli sia un'abitudine stupida che molti bambini hanno perché semplicemente non hanno nulla con cui occupare le mani. Questo è un errore falso e pericoloso. Alcuni bambini hanno bisogno di strapparsi i capelli - una protesta inconscia contro le situazioni esistenti. Pertanto, un bambino può esprimere silenziosa indignazione per il fatto che gli adulti lo umiliano, lo insultano e lo opprimono. L'abitudine di tirare i capelli può essere un modo per attirare l'attenzione dei genitori, con l'aiuto dei quali i bambini vogliono ottenere la porzione necessaria di affetto e amore. Spesso si osserva una tendenza alle azioni autolesionistiche nei bambini che crescono in una famiglia asociale con genitori beventi. Incapaci di cambiare le cose, spesso incolpano se stessi e danneggiano inconsciamente la loro persona "senza valore".

Una causa comune di tricotillomania è una tendenza genetica alle reazioni psicotiche. Il bambino erediterà dai genitori gli schemi sbagliati di risposta a situazioni stressanti. Non conoscendo i metodi costruttivi per rimuovere il comportamento psico-emotivo, il bambino proverà varie opzioni per compiacersi. In questo caso, tirare fuori i capelli non è altro che un test per alleviare la tensione nervosa e raggiungere il comfort psicologico..
La causa della tricotillomania negli adolescenti e negli adulti può essere nascosta nell'esistenza di conflitti interni e nella presenza di problemi intrattabili. Il dubbio, la negazione delle proprie capacità, l'autoaccusa di tutti i peccati mortali "richiedono" un qualche tipo di rinforzo attraverso le azioni. Poiché istintivamente una persona non può infliggere gravi lesioni al proprio corpo, sceglie "piccoli scherzi". In una situazione del genere, la tendenza a strappare i capelli è un metodo specifico di "punizione".

Spesso la tricotillomania si manifesta in quei periodi in cui una persona si trova a un bivio e non sa cosa fare nel modo giusto. Esaurire i dubbi, la paura di peggiorare la situazione, la paura di sbagliare, l'ansia per il futuro deprimono la psiche dell'individuo. La tendenza a strappare i capelli è un tentativo di ritardare il momento in cui viene presa una decisione. Il subconscio dà a una persona azioni così ossessive, sostenendo che la persona è ora "occupata" con altri compiti e non ha tempo di pensare a una soluzione al problema.
Per alcune persone, tirare la vegetazione è una sorta di rituale che aiuta a concentrarsi sul lavoro svolto. La necessità di concentrarsi su un compito spesso inciampa sull'incapacità di una persona di organizzare consapevolmente la sua attività mentale. Pertanto, il subconscio "crea" alcuni rituali che facilitano il processo dell'attività lavorativa. La connessione condizionale è fissa, la cui essenza: il lavoro produttivo e la calma sono possibili solo con l'estrazione simultanea di capelli.

Oggi negli ambienti medici esiste uno studio di un'ipotesi molto interessante sulle cause dei disturbi obessivo-compulsivi. Gli scienziati suggeriscono che il colpevole dell'apparizione di pensieri e azioni ossessivi è la presenza di una sindrome PANDAS in un paziente, come manifestazione di un'infezione da streptococco persistente.
L'essenza di questa ipotesi è questa: a seguito di un'infezione da streptococco che entra nel corpo umano, il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi per sopprimere l'agente nemico. Quando i linfociti prodotti diventano in eccesso e si osserva la loro eccessiva attività, si verifica un malfunzionamento della memoria immunitaria, a seguito del quale gli anticorpi sviluppati iniziano a distruggere i tessuti e le cellule del proprio corpo, "confondendoli" con microbi dannosi. Tale attività immunopatologica ipertrofica distrugge alcune strutture cerebrali. Come risultato di difetti sorti (in particolare, edema delle parti del cervello), una persona sviluppa un disturbo ossessivo-compulsivo.

Cioè, non un'infezione da streptococco, ma un'eccessiva risposta del sistema immunitario e degli anticorpi prodotti può causare azioni ossessive.
C'è un altro punto di vista sull'origine della tricotillomania. Alcuni scienziati mettono questa anomalia alla pari di dipendenze come l'alcolismo e la tossicodipendenza. Come con altre forme di dipendenza in un paziente con questa malattia, si osserva quanto segue:

  • motivazione inconscia per comportamenti autolesionistici;
  • consapevolezza del danno derivante dalle azioni intraprese;
  • perdita di controllo sul comportamento in atto;
  • profonda immersione nella manipolazione;
  • senso di riduzione dell'ansia durante il processo.
    Tricotillomania: come si manifesta il disturbo
    Una caratteristica della tricotillomania è l'aspetto regolare della necessità di un individuo di estrarre i capelli. Se il soggetto non ha l'opportunità di realizzare ciò che vuole, è coperto da un'ondata di irritazione, rabbia, rabbia, aggressività. Tirando i capelli, una persona ottiene una sensazione di benessere mentale, la sua tensione emotiva scompare, il suo umore migliora. Alcune persone con tricotillomania sperimentano il piacere del processo di estrazione dei capelli.

    Un'altra caratteristica delle persone che soffrono di tricotillomania è la mancanza di comprensione delle ragioni della loro dipendenza. I pazienti non possono spiegare perché e perché si strappano i capelli. Non possono indicare i fattori che hanno innescato tale abitudine e rafforzata. Il desiderio di "assottigliare la vegetazione" nasce da loro in modo imprevedibile e spontaneo. Tuttavia, la maggior parte delle persone sperimenta eccitazione e stress interno prima dell'imminente manipolazione..
    Per estrarre la propria vegetazione, i pazienti con tricotillomania usano non solo le dita. Possono strappare i capelli con una pinzetta o estrarre con una pinza per manicure.
    Il risultato della tricotillomania è uno: una notevole diminuzione della vegetazione sulla testa, una formazione precoce di punti calvi, la comparsa di aree macchiate sulla pelle, problemi con la pelle. Per questo motivo, molte vittime del disturbo sono costrette a mascherare i propri difetti, ad esempio: con l'aiuto di parrucche o il costante utilizzo di cappelli. Le tecniche di mimetizzazione includono anche l'uso di ciglia finte o tatuaggi sulle sopracciglia pizzicate. Nei casi più gravi, i pazienti con tricotillomania sono costretti a limitare i loro contatti sociali ed evitare di essere in luoghi pubblici.

    Sono le preoccupazioni delle persone per il loro aspetto viziato che le fanno riflettere sull'esistenza del problema e le motivano ad adottare alcune misure. Al suo centro, direttamente l'atto di tirare i capelli non crea alcun inconveniente alle persone.
    La tricotillomania nel suo sviluppo può dare origine a uno stato ossessivo più complesso - un bisogno irresistibile di mangiare i capelli strappati. Tale disturbo mentale si chiama triclilofagia. Secondo i dati pubblicati, l'abitudine di mangiare i propri capelli è osservata nel 10% dei pazienti con tricotillomania. Questo disturbo è irto di un deterioramento dell'apparato digerente, in particolare: intasamento degli organi del tratto gastrointestinale con grumi di capelli.

    Le persone con tricotillomania spesso provano vergogna e imbarazzo a causa della necessità ossessiva di strapparsi i capelli. Molti soggetti cercano di mascherare le loro azioni il più vicino possibile agli altri. Poiché le manipolazioni per estrarre i capelli richiedono molto tempo da una persona (la durata delle procedure può raggiungere le 15 ore al giorno), i pazienti devono isolarsi deliberatamente dalla società. L'isolamento interferisce con gli studi, la piena attuazione degli obblighi lavorativi e la costruzione di relazioni personali. Pertanto, molte persone con tricotillomania si sentono sole e alla fine acquisiscono gravi disturbi depressivi.

    Tricotillomania: come smettere di tirare i capelli
    Secondo la maggior parte dei medici, la tricotillomania richiede un trattamento complesso, selezionato esclusivamente tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente. La soluzione ottimale per superare il disturbo è una combinazione di:

  • terapia farmacologica;
  • effetti psicoterapici;
  • sessioni di ipnosi.
    Il trattamento farmacologico della tricotillomania ha lo scopo di migliorare lo stato psicoemotivo del paziente. Grazie all'uso di moderni antidepressivi, è possibile migliorare l'umore del soggetto, liberarlo dal desiderio e dallo sconforto e liberarsi delle idee di autoaccusa. Gli antidepressivi aiutano a stabilizzare il processo di addormentarsi e alleviare l'insonnia. L'antidepressivo triciclico Clomipramina (Clomipramina) mostra la massima efficacia nel trattamento della tricotillomania. Questo strumento ha un effetto psicostimolante, timolettico e sedativo..

    Con il predominio della grave ansia in un paziente con tricotillomania, si raccomanda di condurre un corso a breve termine con tranquillanti benzodiazepinici. Gli ansiolitici dimostrano un effetto calmante, rilassante per i muscoli e anti-ansia. Molto spesso, per la tricotillomania, viene utilizzato il fenazepaitium, che supera gli altri tranquillanti nella forza dell'effetto anti-ansia.

    Con il decorso persistente del disturbo, si raccomanda di includere nel programma di trattamento antipsicotici atipici. Riducono la gravità di automatismi, fobie e aggressività. Gli psichiatri nel trattamento della tricotillomania preferiscono l'uso di un gruppo di antagonisti selettivi delle monoamine, che prescrivono al paziente Risperidone (Risperidone).

    Va notato: con un dosaggio selezionato in modo improprio, i sintomi di un disturbo ostruttivo-compulsivo possono essere aggravati e possono verificarsi altri effetti indesiderati. Pertanto, la scelta degli antipsicotici può avvenire solo da un medico certificato esperto dopo uno studio approfondito della storia del paziente e la valutazione dei potenziali rischi.

    Spesso, i normotimici sono inclusi nel programma di trattamento per la tricotillomania. Hanno un rilassante muscolare centrale e un effetto sedativo. Stabilizzare lo stato mentale dei pazienti, contribuire a migliorare l'umore. L'acido valproico (acido valproico) può essere prescritto al paziente.
    Uno dei principali trattamenti per la tricotillomania è la psicoterapia. Durante le sessioni psicoterapiche, il paziente sviluppa e consolida nuove abitudini funzionali e acquisisce capacità costruttive di autocompiacimento. La psicoterapia cognitivo-comportamentale aiuta una persona a sviluppare la capacità di sperimentare con calma e calma pensieri e idee, sentimenti e sensazioni spiacevoli, filtrare i desideri emergenti e gestire i bisogni.

    Il metodo più efficace per sbarazzarsi del desiderio di strappare i capelli è la popolare tecnica di psicoterapia cognitivo-comportamentale - Habit Reversal Training.
    Questa tecnica si basa sul postulato che estrarre la vegetazione è una sorta di risposta all'influenza di specifici fattori provocatori. In questo caso, il soggetto molto spesso non si rende conto di tali meccanismi di innesco, chiamati trigger. Durante le sessioni, il paziente con trichitomania capisce come riconoscere questi fattori scatenanti e padroneggia comportamenti alternativi quando esposto a tali stimoli.

    Un'altra tecnica comprovata nel trattamento della tricotomia è il controllo dello stimolo. Questa tecnica prevede l'uso di specifiche abitudini "bloccanti" che consentono di limitare la capacità della persona di strappare i capelli. Parallelamente a questo, al paziente viene insegnato il metodo di ristrutturazione cognitiva, grazie al quale il soggetto diventa in grado di controllare i suoi pensieri in risposta al desiderio di strappare i capelli.

    Come sbarazzarsi del desiderio di strappare i capelli una volta per tutte? La risposta è ovvia: è necessario stabilire la vera causa della tricotillomania ed eliminarne l'originatore immediato. Poiché i fattori scatenanti del disturbo spesso non sono compresi e non compresi dalla persona, è necessario modificare temporaneamente le condizioni del paziente, eliminando il controllo vigile della sua coscienza. Ciò è possibile immergendo il paziente in uno stato di trance ipnotica - mezzo sonno naturale. In uno stato così rilassato, i blocchi protettivi della coscienza vengono rimossi, viene aperto l'accesso alle profondità della psiche - il subconscio. Identificare i fattori scatenanti per la tricotillomania e quindi prendere di mira la causa del disturbo può eliminare l'impulso anormale di strappare i capelli.


    Durante una trance ipnotica, il medico introduce nella sfera inconscia delle impostazioni funzionali della psiche, un modello costruttivo di comportamento, buone abitudini.
    Dopo il lavoro psicoterapico svolto e l'esposizione all'ipnosi, una persona inizia a reagire in modo diverso ai pensieri ossessivi che sono apparsi. Diventa in grado di resistere alla necessità di strappare la sua vegetazione. Comincia a mostrare comportamenti diversi quando esposto a fattori che hanno scatenato un attacco di tricotillomania..

    Autosviluppo

    Psicologia nella vita di tutti i giorni

    Mal di testa si verificano sullo sfondo di stress, acuto o cronico, così come altri problemi mentali, come la depressione. Anche il mal di testa nella distonia vegetativa-vascolare sono, di regola, dolori...

    Cosa fare nelle seccature con suo marito: consigli e trucchi pratici Fatti una domanda: perché mio marito è un idiota? Come dimostra la pratica, le ragazze sono chiamate parole così spiacevoli...

    Ultimo aggiornamento 02.02.2018 Lo psicologo è sempre uno psicopatico. Non solo se stesso soffre dei suoi tratti anormali, ma anche le persone che lo circondano. Bene, se una persona con disturbo di personalità...

    "Tutti mentono" - la frase più famosa del famoso Dr. House è stata a lungo ascoltata da tutti. Tuttavia, non tutti sanno come farlo in modo intelligente e senza alcun...

    La prima reazione Nonostante il fatto che il coniuge abbia una relazione sul lato, è probabile che ti biasimi per questo. Fai attenzione a non innamorarti delle sue accuse. Anche…

    Bisogno Il film "9 compagnie" 15 mesi per uomini sani senza donne è difficile. Hai bisogno, tuttavia! Il film "Shopaholic" Underwear di Mark Jeffes - è un bisogno umano urgente?...

    . Una persona trascorre la maggior parte del tempo al lavoro. Lì, più spesso soddisfa la necessità di comunicazione. Interagendo con i colleghi, non solo gode di una piacevole conversazione,...

    I training e le consultazioni psicologiche si concentrano sui processi di conoscenza di sé, riflessione e introspezione. Gli psicologi moderni affermano che è molto più produttivo e più facile per una persona fornire cure correttive in piccoli gruppi....

    Cos'è la spiritualità umana? Se fai questa domanda, senti che il mondo è più di un insieme casuale di atomi. Probabilmente ti senti più largo di quello imposto...

    La lotta per la sopravvivenza Spesso senti storie su come i bambini più grandi reagiscono negativamente all'apparizione di un fratello o una sorella minore in famiglia. Gli anziani potrebbero smettere di parlare con i loro genitori,...

    TRICHOTILLOMANIA - UN ABITUDINE PER SCARICARE I CAPELLI. MOTIVI DELLA LOTTA

    La tricotillomania (tricotillomania) è una malattia mentale cronica caratterizzata da azioni ossessive ripetitive. I pazienti con tricotillomania estraggono i peli sulla testa, strappano sopracciglia e ciglia sul viso con le dita (a volte vengono utilizzate pinzette o oggetti simili), mentre non possono controllarsi e non sono in grado di fermarsi da soli al momento dell'attacco. Questo disturbo può manifestarsi a qualsiasi età, ma è più comune negli adolescenti e predomina nelle donne. Diagnosticare questa malattia può essere difficile e il suo trattamento efficace può essere difficile..

    La tricotillomania è talvolta associata alla tricofagia, quando una persona non solo tira fuori i capelli, ma li mangia anche. In questo caso, nel tratto gastrointestinale possono formarsi tricobesoari: ciuffi di capelli duri che possono causare ostruzione intestinale e richiedere un intervento chirurgico.

    TRICHOTILLOMANIA: MOTIVI PER CUI ADULTI E BAMBINI PREPARANO I CAPELLI PROPRI

    La tricotillomania (o stiramento dei capelli) è una malattia correlata al disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). Ci sono suggerimenti che estrarre i capelli è associato a una violazione nella produzione di dopamina e serotonina. Altre cause sono la neuropsicologia e i componenti cognitivi..

    Molti pazienti che soffrono di tricotillomania riferiscono che prima di iniziare a strapparsi i capelli, hanno una sorta di situazione stressante. Altri descrivono la noia che precede l'estrazione dei capelli..


    Questi sentimenti di noia o stress sono effetti negativi o sentimenti interni o emozioni, che, come mostrato negli studi, sono correlati all'abitudine di strapparsi i capelli. C'è una sensazione di tensione che precede immediatamente l'atto stesso. Quindi questa tensione viene rimossa tirando i capelli. Ciò crea un ciclo di attività comportamentale assimilata e potenziata. L'effetto negativo, o emozione, è combinato con un comportamento che rimuove l'effetto negativo e quindi amplifica e si ripete. Ad esempio, il paziente avverte lo stress, tira i capelli, lo stress scompare e quindi il sollievo dallo stress migliora la tricotillomania.

    Si stima che tra lo 0,6% e il 4,0% della popolazione totale possa soffrire di tricotillia. Tuttavia, la maggior parte di queste persone non cerca un aiuto professionale..

    Allungare i capelli sulla testa porta spesso all'alopecia (calvizie, chiazze calve). Di conseguenza, lo stato mentale e l'autostima di tali persone (soprattutto donne) peggiora ancora di più.

    COME TRATTARE LA TRICHOTHROMOMANIA NEI BAMBINI E GLI ADULTI IN CONDIZIONI DOMESTICHE PER NON PIÙ RIMOZIONE DEI CAPELLI

    1. Nac

    Dati preliminari indicano che quando si consumano gli aminoacidi N-acetilcisteina (1200-2400 mg ciascuno per 12 settimane), i sintomi dei sintomi (stiramento dei capelli) si riducono del 31–45% nelle persone con tricotillomania. Inoltre, l'ansia (del 31%) e la depressione (del 34%) sono ridotte. Negli studi per il trattamento della tricotillomania, i supplementi di N-acetilcisteina sono stati assunti a 1800 mg al giorno o 1200 mg al giorno per sei settimane, seguito da un raddoppio della dose (fino a 2400 mg).

    In generale, i medici raccomandano di assumere non più di 3600 mg al giorno, dividendoli in diverse dosi (2-3 volte al giorno per 600-1.200 mg). Il medico deve prescrivere questo integratore ai bambini (per loro, le dosi iniziali devono essere ridotte a 300-600 mg al giorno o 60 mg / kg / giorno).

    I supplementi con l'amminoacido N-acetilcisteina (NAC, NAC) aiutano a ridurre significativamente i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo nel 56% delle persone con tricotillomania e dermatillomania. Il supplemento può essere acquistato su siti come iHerb (di diversi produttori in diversi dosaggi e forme). A differenza degli antidepressivi, la N-acetilcisteina può essere acquistata al banco. NAC influenza i livelli di glutammato in una specifica area del cervello, alleviando i sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo.

    Con questo strumento, la dottoressa Sarah Sampaio ha trattato la tricotomania.

    1. CoPs (psicofisiologia cognitiva)

    Un modello di trattamento psicofisiologico cognitivo ha mostrato buoni risultati: il 74% delle persone con tricotillomania o dermatillomania ha notato miglioramenti. Questa è una terapia a fasi che dura 14 settimane. Include:

    • formazione sulla consapevolezza dei sintomi,
    • le abitudini cambiano,
    • ristrutturazione del comportamento cognitivo.

    I corsi di sensibilizzazione comprendono il riconoscimento muscolare, il rilassamento muscolare, la prevenzione dello stress, l'identificazione di alti e bassi rischi di rottura, la riduzione dell'attività sensomotoria e il passaggio alla riqualificazione attraverso un cambiamento nel comportamento, la ristrutturazione cognitivo-comportamentale delle credenze perfezionista che porta a una cattiva abitudine. Dopo le fasi di informazione e apprendimento, il trattamento procede a generalizzare e prevenire le ricadute, che include 4 settimane di abilità pratiche a casa.

    Tale terapia ha mostrato risultati eccellenti nelle persone con disturbi delle zecche (sindrome di Tourette) immediatamente dopo il trattamento, e anche dopo 6 mesi, quando di solito si verificano recidive.

    In uno studio recente, 54 persone con BFRB (comportamento ripetitivo focalizzato sul corpo o azioni ripetitive compulsive dirette contro il proprio corpo; autolesionismo) hanno preso parte allo studio e sono state sottoposte a 14 settimane di trattamento. Il 74% dei partecipanti ha mostrato un "miglioramento clinicamente significativo", il che significa che il metodo ha funzionato molto bene. I partecipanti hanno anche riportato un miglioramento dell'umore e una maggiore autostima.

    Il braccialetto Keen appositamente progettato di habitaware aiuta a combattere le cattive abitudini e le condizioni ossessive come mordere le unghie, strappare i capelli, strappare la pelle e raccogliere l'acne. Questo braccialetto intelligente può essere programmato per memorizzare azioni ossessive e sincronizzato con uno smartphone. Ogni volta che una persona tira le mani alla testa per strappargli i capelli, il braccialetto vibrerà sul suo polso ("abbraccio" la sua mano) e ti ricorderà che è ora di smettere. La speciale tecnologia per memorizzare i gesti cattura i movimenti in 30 secondi, dopodiché non è più necessario un telefono cellulare.

    Il gadget è stato sviluppato da una persona che, fin dall'adolescenza, soffriva di tricotillomania. Il bracciale ricorda solo un movimento, quindi può essere "insegnato" solo un'abitudine. Puoi acquistare Keen da habitaware su Amazon.com o sul sito ufficiale di habitaware.com. Prezzo da $ 149.

    1. Farmaci e pillole per la tricotillia

    Gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI, SSRI) sono antidepressivi prescritti per trattare le condizioni di ansia. In caso di tricotillomania, il medico può prescrivere uno di questi farmaci per la somministrazione del corso. In alcuni casi, i medici possono prescrivere naltrexone (un po 'efficace) o antipsicotici (olanzapina, aripiprazolo, quetiapina).

    Esperienza personale
    Ho tirato fuori dieci anni
    ciglia

    "Martellare le mani non è di aiuto"

    La tricotillomania è una condizione ossessiva in cui una persona estrae i propri capelli (sulla testa o sul corpo), le sopracciglia o le ciglia. A causa del fatto che questo tipo di autolesionismo non porta a una minaccia diretta alla salute e alla vita fisica, si dice poco sulla tricotillomania, sebbene possa causare una persona a soffrire fortemente di un fraintendimento di ciò che sta accadendo, nonché del ridicolo degli altri. Secondo alcuni rapporti, questo disturbo una volta o l'altra nella vita si verifica nell'1% delle persone - cioè, non è così raro. Lena K. ha raccontato di come ha iniziato la tricotillia e di come dieci anni dopo è riuscita a sconfiggerla.

    non trentadue anni, un paio di anni fa sono partito per la Francia, dove vivo con mio marito e mentre faccio ciò che migliora il francese. Raramente ricordo la tricotillomania e non mi piace parlare - è difficile e non molto piacevole. Di tanto in tanto sogna di me, e poi sono sollevato

    sospiro dopo essersi svegliato. Quando avevo dodici anni, durante le vacanze andai in un'altra città, da mia zia, mio ​​zio e mio cugino. Avevamo quasi la stessa età ed eravamo molto amichevoli nonostante la distanza. Non so perché la tricotillomania sia iniziata proprio allora; Penso che il terapeuta risponderebbe meglio, ma sospetto di essere stato sbalordito dall'atmosfera di una famiglia completa e pacifica, così diversa dalla mia. Ho visto come le persone pranzano e cenano allo stesso tavolo, vivono in un appartamento ordinato, ho imparato che puoi divertirti e scherzare con papà. Quindi è iniziato tutto.

    Non ricordo la prima ciglia tirata fuori, ma ricordo benissimo come sono tornato a casa con le palpebre semi-calve: le ciglia sono rimaste solo negli angoli degli occhi. Ho dipinto le restanti aree con una matita grigio scuro (nessuno sembrava aver sentito parlare di ciglia finte in quegli anni). La mamma poi pensava che durante le vacanze facessimo il bagno in uno stagno così sporco che il mio corpo ha deciso di reagire in modo così sorprendente. Non credo che sappia cosa mi è successo in tutti questi anni - ahimè, la nostra relazione non può essere definita fiducia.

    Una volta mi portò in ospedale, dove fecero un paio di test generali; Ho visitato un dermatologo, e su questo tutti i tentativi di scoprire cosa stava succedendo sono finiti. Non so se ci fossero pazienti con tricotillomania in quella clinica tranne me. Come hanno scritto in uno dei forum dedicati al disturbo: "... nelle cliniche inviano tali pazienti a un dermatologo e dopo nominano un nuovo passista e una valeriana", penso che l'autore avesse in mente le solite istituzioni cittadine della provincia.

    Non ho mai discusso di questa situazione con nessuno. Prima di scoprire finalmente l'esistenza di persone con un disturbo simile, ero sicuro di essere l'unico. Basti pensare: un uomo si strappa i capelli, letteralmente! Qual è stata la mia reazione a un tale segreto? Il minimo è incomprensione e un dito al tempio, il massimo è ridicolo e bullismo. Non potevo immaginare una parola di supporto per un secondo. Ora capisco che molte persone hanno reagito rispettosamente, e anche notando qualcosa di insolito con i miei occhi, non si sono preoccupati delle domande. Sfortunatamente, coloro che decidono di raccontare ai propri cari a volte hanno una terribile reazione - ho scoperto questo quando ho iniziato a comunicare in forum specializzati.

    Ricevo ancora la pelle d'oca da alcune delle dichiarazioni che ho letto lì: "... mio marito si stringe la mano, mia figlia non reagisce affatto, mia madre mi consiglia di strapparmi i capelli in un posto" diverso ", mia sorella la chiama" sciocca ", i suoi occhi sono spalancati al lavoro e ora si divertono ","... le persone non capiscono. Ho detto a mia madre che mi ha appena risposto: "Che cosa sei, sciocco?" "E una citazione di un utente" normale "che è venuto accidentalmente al forum:" Avrei i tuoi problemi. Qui batti su ogni capello per mesi, guarisci e tiri fuori da solo i capelli sani. Ovviamente non va bene per la testa. ".

    La parte più difficile è stata nascondere i punti calvi: ho iniziato a sentire risate a scuola, e una volta ho dovuto scendere dall'autobus prima di fermarmi - le due ragazze accanto a me hanno iniziato a discuterne beffardamente. Da lontano, tutto sembrava più o meno naturale, ma vicino, ovviamente, sembrava insolito. Mi consideravo speciale "pazzo": non avevo assolutamente nessuno con cui condividere e, soprattutto, questa mania mi spaventava. Ogni volta, con la punta delle dita, avvertivo l'essere spinoso di rompere le ciglia, non potevo più sfuggire al solito rituale: afferrare le ciglia (le mie unghie erano sempre tagliate corte, ma in casi estremi, venivano usate le pinzette della madre) e tirate fuori.

    In uno dei video di YouTube TTM, l'autore ha menzionato la sensazione di "dolore alle ciglia", che mi ha spinto a iniziare a tirarli fuori. Non avevo sensazioni spiacevoli, ma le microscopiche ciglia che stavano sfondando erano molto nervose: dovevo trovarne una e non potevo più fermarmi. A dire il vero non ho notato alcuna irritazione o arrossamento degli occhi. Ho dovuto portare con me una matita o un eyeliner e la serata dei miei amici si è trasformata in una ricerca "svegliarsi presto e correre in bagno per dipingere le palpebre calve". Ho mormorato al dentista che mi sono accidentalmente bruciato le ciglia (se mi è stato chiesto di loro).

    Il mio TTM si è mostrato solo con le ciglia e solo sulle palpebre superiori. Quando mi sono "unito", ho lasciato alcuni piccoli fasci sui lati per creare almeno una miserabile visibilità delle ciglia di profilo. Ma spesso taglio tutto pulito. Avevo paura persino di pensare che "qualcosa non va" in me, per non parlare del dottore. Anche cercare su Google qualcosa sull'argomento era inquietante - e i primi anni di frustrazione caddero persino nei giorni senza Internet. A circa ventidue anni, dopo quasi dieci, ho ancora deciso di cercare storie simili su Internet - e questo momento è stato un punto di svolta. È difficile dire cosa mi abbia spinto a cercare informazioni. Forse volevo chiarire se le ciglia continueranno a crescere dopo una tale metodica distruzione.

    In maniera rotonda, mi sono imbattuto in un forum dedicato alla tricotillomania. C'erano molte ragazze con le loro storie, richieste e consigli. C'erano persone senza quasi le sopracciglia, persone con chiazze calve di diverse dimensioni, utenti con tricofagia (consumo intrusivo di capelli, che può portare a gravi complicazioni a livello intestinale. - Ed.); infine, lo stesso di me - senza ciglia. Non ci potevo credere: non sono l'unico!

    Combattere il problema non è solo più facile e più produttivo. Ognuno ha il proprio approccio e i propri trucchi: dal tenere i diari online agli adesivi sulle dita (è quasi impossibile afferrare un pelo o una ciglia). Ho iniziato a chattare su un social network con una ragazza di quattordici anni di una piccola città - la sua famiglia non ha quasi reagito al difficile riconoscimento. Ho parlato un po 'sul forum, scritto parole di supporto e dato alcuni semplici consigli - e allo stesso tempo ho iniziato a prendere il controllo della situazione. Ho comprato un mascara costoso, il primo della mia vita, ho provato a disegnare di più, ho scacciato pensieri vani e pesanti.

    Per molti anni, fin dall'infanzia, mi sono aborrito e mi sono auto-distrutto. Imparare ad apprezzare e amare te stesso, a non dipendere dalle opinioni degli altri, a non provare a confrontare te stesso e i tuoi risultati con gli altri è, secondo me, la cosa più importante. Con il lavoro titanico, sono riuscito a riavere le mie ciglia - non so quanto tempo ci sia voluto. Credo che uno psicoterapeuta possa aiutare a superare la tricotillia - ma il problema è che molte persone vivono in piccole città o villaggi dove tutto è male con la psicoterapia. Molte persone hanno paura di rimanere incomprensibili e sembrano "pazze".

    Voglio che le persone che hanno sperimentato la tricotillomania comprendano che non sono sole - sfortunatamente, molti ancora non sanno dell'esistenza di un tale disturbo. Non sono un sostenitore della diagnosi o del trattamento delle malattie online, ma questo è forse il caso in cui vale la pena chiedere a un motore di ricerca di trovare persone con lo stesso problema. Se i genitori hanno notato che il bambino si sta strappando i capelli, è necessario trovare uno specialista il più presto possibile, preferibilmente qualcuno che abbia già affrontato casi di TTM. E devi anche avere una conversazione amichevole con il bambino prima della visita, per esprimere sostegno. Pound mani o chiedere "stai strappando di nuovo?" - sicuramente non è il miglior aiuto.

    Se noti segni di tricotillomania, puoi chiedere aiuto a uno psichiatra o uno psicoterapeuta. Informazioni su questo disturbo possono essere reperite nei forum della community di Euphoria, Peace of Mind e The Hair Pulling Problem: A Complete Guide to Trichotillomania.

    Numero telefonico di emergenza gratuito 24 ore su 24, 051 (Mosca), linea di assistenza gratuita 8-800-333-44-34 (Russia).

    tricotillomania

    Cos'è la tricotillomania?

    La tricotillomania è una condizione ossessiva lunga in cui le persone tirano i capelli da diverse parti del corpo. Può essere capelli sulla testa o capelli in altri luoghi, come sopracciglia o ciglia. Questo porta alla calvizie (alopecia).

    La tricotillomania è una violazione del controllo degli impulsi. Ciò significa che questo è uno stato psicologico in cui il paziente non può fermarsi eseguendo una determinata azione. Una persona avrà un forte desiderio di strappare i capelli, la tensione aumenterà solo fino a quando non lo farà. Strappando i capelli, il paziente sentirà sollievo.

    Alcune persone vedono la tricotillomania come un tipo di dipendenza; più una persona si toglie i capelli, più ne diventa dipendente.

    La tricotillomania può anche essere vista come un riflesso di problemi di salute mentale; per esempio, come un modo per trovare un sollievo temporaneo dal disagio emotivo.

    È importante che le persone con tricotomania ricevano supporto emotivo. Può provenire da familiari e amici o gruppi di auto-aiuto.

    Esistono pochissimi studi medici su vari trattamenti per la tricotillomania. Tuttavia, la terapia comportamentale chiamata terapia del cambiamento di abitudine può essere efficace..

    È anche possibile ricevere un trattamento psicologico per qualsiasi condizione sottostante, come ansia o depressione. Può includere farmaci, come l'assunzione di inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI) o terapia colloquiale, come la terapia cognitivo-comportamentale (CBT).

    Quanto è comune la tricotillomania?

    I disturbi del controllo degli impulsi sono comuni tra adolescenti e giovani. Si stima che la tricotillomania possa iniziare all'età di circa 11-13 anni e colpire fino a 4 persone su 100, il più delle volte ragazze.

    Sintomi di tricotillomania

    La maggior parte delle persone con tricotillomania estrae i capelli dal cuoio capelluto (vedi foto), ma alcuni tirano i capelli da:

    • sopracciglia;
    • ciglia;
    • area genitale;
    • zone dell'ascella;
    • gambe;
    • torace o addome;
    • facce (ad es. barba o baffi).

    La caduta dei capelli può verificarsi senza esitazione o in risposta a una situazione stressante.

    Sintomi psicologici

    La tricotillomania può causare sentimenti negativi, come la colpa. Potresti sentirti imbarazzato o vergognato di strapparti i capelli e puoi provare a negarlo o nasconderlo. La tricotillomania può anche farti sentire poco attraente e ridurre la tua autostima..

    Stress emotivo

    La tricotillomania può essere un riflesso di un disturbo emotivo o psicologico (mentale), anche se una persona con questo disturbo potrebbe non esserne sempre consapevole. Ad esempio, la tricotillomania può essere un modo per far fronte a sentimenti di stress o disgusto per se stessi. Pertanto, la tricotillomania può essere considerata come un tipo di autolesionismo, quando una persona si ferisce deliberatamente come un modo per far fronte allo stress emotivo o all'ansia..

    Trichophagia e Trichobesoaras

    Alcune persone con tricotillomania masticano e ingoiano i capelli strappati. Questo consumo di capelli si chiama tricofagia..

    Quando si mangiano i capelli, le palle di capelli chiamate trichobesoaras si formano nello stomaco o nell'intestino. Queste palline per capelli possono causare altri sintomi, tra cui:

    • sensazione di cattiva salute generale;
    • vomito
    • dolore addominale;
    • sanguinamento nello stomaco che può causare anemia (diminuzione del numero di globuli rossi).

    Disturbi correlati

    A volte le persone con tricotillomania sperimentano altri disturbi mentali correlati, come:

    • Disturbo d'ansia
    • disturbo dell'umore, ad esempio depressione;
    • disordine alimentare;
    • disturbo da abuso di sostanze;
    • disturbo della personalità.

    Se la caduta dei capelli si verifica in risposta a un'illusione (quando credi a cose non vere) o ad un'allucinazione (quando vedi o senti cose che non esistono), potresti avere una condizione diversa e dovresti cercare urgentemente un parere medico.

    La tricotillomania può essere associata ad altri disturbi, come il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). Se hai ripetuti pensieri e convinzioni che non riesci a toglierti dalla testa o comportamenti ripetuti ossessivamente ogni giorno, fissa un appuntamento con un medico di medicina generale.

    Cause di tricotillomania

    Non è ancora noto cosa causi la tricotillomania, ma ci sono diverse teorie.

    Problemi di salute mentale

    Secondo gli esperti, la tricotillomania è spesso un riflesso di problemi di salute mentale. Le teorie psicologiche e comportamentali suggeriscono che tirare i capelli può essere un modo per alleviare lo stress o l'ansia..

    Il paziente si fa male

    La tricotillomania può essere considerata come un tipo di autolesionismo. Questo è quando una persona si fa male per ottenere un sollievo temporaneo dallo stress emotivo. Il dolore autolesionista induce il cervello a secernere endorfine (sostanze chimiche antidolorifici naturali) che causano un breve senso di benessere. L'autolesionismo è spesso accompagnato da sentimenti come:

    • odio di sé;
    • vino
    • bassa autostima;
    • cattivo umore;
    • ansia.

    Oltre a strappare i capelli, le persone possono anche farsi del male in altri modi, come il taglio.

    Qualcuno può iniziare a farsi del male come modo per affrontare esperienze traumatiche come l'abuso sessuale, fisico o emotivo. Dopo l'abuso sessuale, la tricotillia può essere un modo per renderti meno attraente o meno femminile (se sei una donna). Rendendoti meno attraente, confermi quindi il tuo atteggiamento negativo verso te stesso e il ciclo di odio e autolesionismo continua.

    Altre teorie

    Alcune altre idee che possono contribuire alla tricotillomania includono:

    • anomalie nel cervello - durante la scansione del cervello, sono state rilevate anomalie con la genetica della tricotillomania in alcune persone - un cambiamento in un particolare gene può portare alla tricotillomania in alcune persone e la tendenza ad estrarre i capelli può essere ereditata;
    • la mancanza di serotonina, una sostanza chimica che migliora la salute del cervello, può causare tricotillomania se trattata con un inibitore selettivo del reuptake della serotonina (SSRI), che aumenta i livelli di serotonina, alcune persone guariscono;
    • cambiamenti nei livelli ormonali: è più probabile che questo disturbo mentale si verifichi in un'età in cui i livelli ormonali cambiano spesso, ad esempio durante la pubertà.

    Diagnosi di tricotillomania

    Se ti togli i capelli o noti che tuo figlio lo sta facendo, dovresti consultare un medico di medicina generale.

    Il medico può chiedere di:

    • sintomi
    • sentimenti che provi prima e dopo aver tirato i capelli;
    • Notate dei grilletti (grilletti) prima di tirare i capelli.

    Il medico può anche esaminare il punto calvo da dove sono stati estratti i capelli. Dovranno verificare che i capelli non cadano, ad esempio a causa di un'infezione della pelle. Con la tricotillomania, le patch calve hanno una forma insolita e possono influenzare una parte più dell'altra.

    Segni diagnostici

    La tricotillomania è definita (sia dal sistema di classificazione ICD-10 che dal sistema di classificazione delle linee guida diagnostiche e statistiche per i disturbi mentali [DSM-IV]) come un tipo di disturbo mentale e comportamentale.

    Il medico può prestare attenzione ad alcuni dei seguenti sintomi per diagnosticare la condizione:

    • Il paziente estrae ripetutamente i capelli, causando una notevole perdita di capelli.
    • Il paziente avverte una crescente tensione prima di strappare i capelli.
    • Il paziente prova sollievo o piacere dopo aver tirato i capelli.
    • Il paziente non ha alcuna malattia di base che potrebbe portare alla perdita di capelli, come la condizione della pelle.
    • Tirare i capelli provoca ansia in una persona o influisce sulla vita di tutti i giorni, come le relazioni familiari o il lavoro.

    In alcuni casi, alle persone potrebbe essere diagnosticata la tricotillomania, anche se non presentano tutti i sintomi sopra indicati.

    Trattamento di tricotillomania

    Il trattamento di maggior successo per la tricotillomania è la terapia volta a modificare il comportamento che provoca la caduta dei capelli. Questo è combinato con una rete di supporto emotivo..

    Psicoterapia

    La psicoterapia è un tipo di terapia conversazionale che può essere utile nel trattamento di problemi emotivi e condizioni di salute mentale. Tu o tuo figlio potete discutere di eventuali problemi psicologici con il vostro medico di famiglia..

    Un tipo comune di psicoterapia che può essere utilizzato è la terapia cognitivo-comportamentale (CBT). La CBT può aiutarti a risolvere i pensieri su te stesso, le relazioni con gli altri e il modo in cui ti relazioni con il mondo che ti circonda..

    La CBT ha anche lo scopo di aiutare a cambiare il modo in cui ti comporti, ad esempio per ridurre il desiderio di strappare i capelli. La CBT può anche essere chiamata terapia di trattamento dell'abitudine. Questo tipo di trattamento può includere:

    • informarti sulla tua condizione e su come trattarla;
    • informandoti in quale momento tira i capelli e identifica i fattori scatenanti che provocano comportamenti, ad esempio, puoi tirare i capelli in situazioni stressanti;
    • ti insegnerà una nuova risposta, nel momento in cui senti l'impulso di strapparti i capelli, ad esempio, stringi la mano in un pugno;
    • creando barriere che ti impediscono di strapparti i capelli - ad esempio, indossando cappelli se di solito ti strappi i capelli dal cuoio capelluto;
    • coinvolgere i genitori o un partner nel trattamento: possono aiutarti a incoraggiarti.

    Trattamento farmacologico

    Diversi farmaci sono stati testati nel trattamento della tricotillomania, sebbene non siano stati condotti numerosi studi clinici di grandi dimensioni..

    Se il medico raccomanda un medicinale specifico, dovrebbe discutere con voi i possibili rischi e benefici, inclusi gli effetti collaterali..

    Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)

    In passato, gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI) sono stati usati per trattare la tricotillomania, sebbene alcune prove suggeriscano che non siano efficaci. Gli SSRI sono spesso usati per trattare la depressione e i disturbi d'ansia..

    Per i bambini di età inferiore ai 18 anni, gli SSRI raccomandati sono sertralina e fluoxetina. Dovrebbero essere usati solo sotto la supervisione di un professionista della salute mentale, come uno psichiatra infantile. Questo è un medico qualificato che ha ricevuto una formazione aggiuntiva nel trattamento dei disturbi mentali nei bambini..

    Clomipramine

    Un altro medicinale che può essere usato per trattare la tricotillomania è la clomipramina. Il farmaco è usato per trattare malattie depressive o condizioni compulsive. Un bambino di età inferiore ai 18 anni sottoposto a trattamento con clomipramina deve essere monitorato da uno psichiatra.

    La clomipramina è stata testata come trattamento per la tricotillomania ed è stata efficace nel ridurre il desiderio di strappare i capelli.

    Altri medicinali

    Sono stati condotti piccoli studi su altri farmaci, ma attualmente la conoscenza della loro efficacia è insufficiente. Farmaci particolarmente poco conosciuti usati per trattare i bambini con tricotillomania.

    Complicanze della tricotillomania

    La tricotillomania può avere un impatto significativo sulla qualità della vita e causare ulteriori problemi di salute..

    La qualità della vita

    La tricotillomania può causare ansia nelle persone, in quanto provoca una sensazione:

    Un turbamento può influire sulla vita sociale: una persona può avere meno amici o può essere difficile stabilire un contatto intimo.

    La tricotillomania può anche influenzare il modo in cui una persona studia o lavora. Ad esempio, un bambino può finire per saltare la scuola perché è troppo imbarazzato per andare a scuola, oppure può essere difficile per un adulto concentrarsi sul lavoro, il che può influire sulla sua crescita professionale..

    Alcune persone sono anche arrabbiate o arrabbiate per la loro incapacità di controllare i loro motivi e possono abusare di alcol, fumo o droghe come modo per far fronte..

    Alopecia

    L'alopecia è la caduta dei capelli. Le persone con tricotillomania finiscono per perdere tutti i capelli perché li tirano fuori. Ciò può portare a punti calvi o, in alcuni casi, a completare la calvizie. Ciò può influire sulla fiducia e l'autostima..

    Trichobezoaras

    I tricobesoari sono palle di capelli che possono formarsi nello stomaco o nell'intestino se i capelli vengono estratti. Le palle dai capelli possono causare gravi complicazioni, come:

    • un blocco o un buco nel sistema digestivo;
    • pancreatite acuta - infiammazione dolorosa (arrossamento e gonfiore) del pancreas (un piccolo organo dietro lo stomaco);
    • ittero ostruttivo - una palla per capelli blocca i tubi che rimuovono la bile, un fluido che aiuta a digerire il cibo, causando un accumulo di una sostanza gialla chiamata bilirubina, facendo ingiallire la pelle e gli occhi.

    Nei casi più gravi, può essere necessario un intervento chirurgico sullo stomaco o sull'intestino per rimuovere la palla.

    Tricotillomania. Non strapparti i capelli per il fastidio

    Quante volte troviamo nella finzione o nel linguaggio quotidiano questa espressione: "tirarti i capelli"? Di solito lo dicono quando vogliono trasmettere il pieno grado di rabbia o disperazione di una persona. E questa espressione è nata per un motivo. In psichiatria, esiste anche una diagnosi speciale: la tricotillomania, che è caratterizzata dall'estrazione dei capelli sulla testa o su altre parti del proprio corpo. Questo terribile disturbo mentale è mascherato da una cattiva abitudine, e quindi non tutti e non sempre iniziano a combattere i suoi sintomi in tempo, quando è ancora possibile fare a meno di spiacevoli e pericolose conseguenze.

    Ho sempre creduto che uno dei miei buoni amici abbia tutto ciò che viene detto come dovrebbe: bellissimi occhi grandi, una figura eccellente, un sorriso affascinante. Fino a quando un giorno, mentre ci stavamo salvando dal caldo con la limonata nella sua cucina, mi ha dato uno sguardo strano e... si è tolta la parrucca. La guardavo in silenzio con tutti i miei occhi e non ci credevo: un breve riccio era sfigurato in alcuni punti da macchie calve, aree informe di pelle nuda erano caoticamente posizionate su tutta la testa. In qualche modo cacciava, ma con una sfida mi scrutò, cercando di seguire la reazione, e arrossì dolorosamente. Francamente, il mio primo pensiero è stato spaventoso: "Oh mio Dio, ha il cancro".

    "Non aver paura, non sono contagioso", disse piano, "L'ho fatto da sola. Mi sento malissimo. So che questo non è lo spettacolo più piacevole, è semplicemente troppo caldo... "

    E poi mi ha parlato della sua malattia. Si scopre che l'abitudine di strappare i capelli è iniziata nella sua adolescenza, ma poi non l'ha considerato un problema. Piuttosto, non sospettava nemmeno a cosa potesse portare. Non sapevo che tirare fuori i capelli fosse una condizione nevrotica.

    La tricotillomania è un disturbo mentale quando una persona si tira i capelli, in psichiatria viene definita disturbo ossessivo-compulsivo.

    La tricotillomania è un disturbo mentale quando una persona si tira i capelli, in psichiatria viene definita disturbo ossessivo-compulsivo. Può svilupparsi sullo sfondo di stress o in individui con una psiche sbilanciata. Tirare i capelli può provenire dal cuoio capelluto, così come dalle sopracciglia, dalle ciglia, dalle ascelle, a volte può capitare che si formino dei peli pubici. In tal modo, le persone si feriscono, si feriscono e rischiano di sfigurarsi. Questa abitudine può portare una persona alla calvizie, a varie malattie infettive e ad altri problemi psicologici. Questo fenomeno si verifica principalmente nei bambini e negli adolescenti e tra i pazienti ci sono più ragazze che ragazzi.

    Da dove crescono le gambe?

    Le cause della tricotillomania e del disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) sono molto simili, poiché la prima si riferisce alla seconda. Tali motivi possono essere:

    • alcuni disturbi mentali, dalla depressione alla schizofrenia;
    • Autoaggressione: quando un'azione ostile, per qualche ragione, non può essere diretta verso un oggetto irritante (forse questo è il genitore) e quindi è diretto verso se stesso;
    • un desiderio deliberato di ferirsi per alleviare lo stress psico-emotivo (dopo una lesione corporea, una persona prova una sensazione di soddisfazione, che è associata al rilascio di endorfine nel sangue a causa della sensazione di dolore);
    • genetica: secondo una ricerca degli ultimi anni, la presenza di un gene specifico può essere uno dei fattori predisponenti all'insorgenza del disturbo;
    • disturbi ormonali: questa teoria non ha una giustificazione sufficiente, ma è indirettamente confermata dall'alta prevalenza del disturbo tra le persone che soffrono di disturbi ormonali e gli adolescenti della pubertà.

    La chiave è nel passato

    Spesso l'abitudine di strappare i capelli può essere combinata con altre compulsioni, come mordersi le unghie. Spesso i genitori puniscono un bambino per tali azioni e non comprendono che a volte una cattiva abitudine non è causata da testardaggine, ma da un disturbo mentale. È importante che tali bambini forniscano un trattamento tempestivo e qualificato in modo da evitare patologie più gravi in ​​futuro..

    Una mia amica ha condiviso le sue riflessioni sul fatto che la causa del suo problema risieda nel passato. Più precisamente, nel momento in cui sua madre ha portato il suo amante a casa loro. Non la assillava, non faceva accenni ambigui, ma cercava con tutte le sue forze di "educare", non disdegnando di usare la forza fisica. La mamma, secondo i classici del genere, ha scelto la posizione di non interferenza e ha semplicemente chiuso gli occhi su ciò che stava accadendo. Questo è quando è iniziato tutto. Ogni volta che il suo patrigno alzava la voce o alzava la mano, faceva un'osservazione, e presto e appena le parlò, le sue mani iniziarono a raggiungere i suoi capelli..

    Come riconoscerlo

    Tutti coloro che soffrono di questo disturbo hanno un forte desiderio di strappare i capelli, che si indeboliscono o scompaiono quando l'azione è già stata intrapresa. Allo stesso tempo, una persona sperimenta soddisfazione, piacevole rilassamento, la sua tensione scompare. La mia amica, in risposta alla domanda sul perché continua a farlo ora, quando il suo patrigno non è in circolazione da molto tempo, ha risposto pensieroso che il desiderio di strapparsi i capelli può sorgere se si annoia. Ad esempio, durante le attività di routine monotone. Dato che all'epoca lavorava come graphic designer, ha dovuto passare molto tempo al computer. Al lavoro, è successo.

    A volte la tricotillomania si presenta come una singola reazione a situazioni stressanti o psicologicamente traumatiche. In questo caso, la persona di solito non è consapevole di ciò che sta facendo. Fondamentalmente, per tutti coloro che sono inclini al disordine, l'atto di strappare i capelli è un intero rituale: alcuni avvolgono i capelli attorno a un dito prima di tirarli fuori, alcuni li contraggono in anticipo, e altri ancora mangiano i capelli o il follicolo pilifero dopo averli estratti. Quest'ultimo si chiama tricofagia e può portare alla sindrome di Rapunzel. Purtroppo, il bellissimo nome non ravviva affatto l'essenza spaventosa della sindrome: si formano grandi ciuffi di capelli nel tratto gastrointestinale, perché i capelli lasciano lo stomaco naturalmente con grande difficoltà, quindi possono essere rimossi solo chirurgicamente.

    Un grande segreto

    Per impedire ad altri di accorgersene, i pazienti possono indossare parrucche o ciglia finte. E se il focus della calvizie è troppo evidente e non mascherato, una persona può benissimo abbandonare completamente qualsiasi contatto sociale, preferendo l'isolamento. Pertanto, la tricotillomania porta a conseguenze sociali avverse..

    Le persone con il disturbo tendono a nascondere la loro abitudine patologica e possono persino rifiutare di visitare le istituzioni mediche per questo, che a sua volta ha ulteriori spiacevoli conseguenze..

    Le persone con il disturbo tendono a nascondere la loro abitudine patologica e per questo possono persino rifiutare di visitare le istituzioni mediche, il che a sua volta ha ulteriori spiacevoli conseguenze. Ad esempio, una persona può soffrire di infezioni della pelle. Se estrae le ciglia, può portare a infiammazione e infezione degli occhi. Quei pazienti che si mangiano i capelli dopo averli estratti possono soffrire di varie malattie dentali e intestinali. A volte il disturbo sta guadagnando slancio e può portare a depressione, disturbo da deficit di attenzione, ecc. Un conoscente, ad esempio, si è sintonizzato su una visita di uno psicologo, secondo lei, per secoli. Ma quando lo raggiunse, su una delle chiazze calve i capelli smisero di crescere.

    Come trattare

    Sfortunatamente, ad oggi, non esistono tecniche speciali o farmaci specifici per il trattamento della tricotillomania. Pertanto, vengono utilizzati vari metodi. I genitori di solito si radono i loro bambini calvi, anche molti adulti preferiscono radersi i capelli, ma questo non ha molto senso, perché la principale causa psicologica non viene eliminata. Inoltre, i capelli ricrescono rapidamente. La psicoterapia cognitivo-comportamentale è la più efficace. Il paziente viene istruito su un comportamento di sostituzione sicuro, come il massaggio del padiglione auricolare, ecc..

    A casa, le persone usano spesso dispositivi speciali che fissano le mani e impediscono di strappare i capelli. Alcuni indossano pesi che gli atleti usano per spostare la loro attenzione lontano dai capelli e nello sforzo richiesto per sollevare il braccio. Può essere necessaria una correzione comportamentale basata sui farmaci: ciò accade se la psicoterapia non funziona e viceversa per aumentarne l'efficacia, al fine di consolidare i risultati. Ad esempio, se il disturbo è acuto e il paziente estrae troppo i capelli, il medico può prescrivere inibitori selettivi del recettore della serotonina..

    La tricotillomania può essere diagnosticata solo da uno psicologo o uno psicoterapeuta. Dopotutto, prima di tutto, è necessario distinguere un vero disturbo da altre cause di calvizie, come licheni, funghi o perdita di capelli a causa dei nervi..

    Ma in ogni caso, la tricotillomania può essere diagnosticata solo da uno psicologo o uno psicoterapeuta. Dopotutto, prima di tutto, è necessario distinguere un vero disturbo da altre cause di calvizie, come licheni, funghi o perdita di capelli a causa dei nervi. Qui, non è importante solo un esame esterno, ma anche una conversazione confidenziale con il paziente stesso e la sua famiglia. È necessaria un'analisi dettagliata dettagliata della sua vita. Per avere un quadro completo, si dovrebbe conoscere i farmaci che il paziente ha utilizzato di recente, le malattie ereditarie, i modelli di dieta e di sonno, lo stato psicologico attuale, le malattie passate del passato, ecc..

    È importante trovare le vere cause della tricotillomania

    La psicoterapia è utile in quanto aumenta la consapevolezza del paziente e contribuisce allo sviluppo della resistenza allo stress. Il problema della tricotillomania è che se non viene trattato, rappresenta un grosso problema per una persona: la calvizie, il cui trattamento a volte diventa un compito difficile. Di norma, dopo aver consultato un endocrinologo, possono essere prescritti vari unguenti contenenti ormoni e altri farmaci..

    A volte la tricotillomania andrà via da sola. Questo succede nei bambini o in coloro che si sono liberati della fonte di stress..

    In generale, in base alla frequenza con cui il paziente si strappa i capelli, si possono distinguere 3 fasi del disturbo:

    Transitorio: si verifica solo durante un periodo di grave stress e scompare completamente dopo la fine dell'evento stressante; di solito si verifica durante l'infanzia e scompare spontaneamente.

    Episodico - appare episodicamente, ogni volta durante un evento stressante.

    Cronico: il paziente taglia i capelli ogni giorno, a volte di notte.

    Tricotillomania: vincere è reale

    Il disturbo è piuttosto difficile da trattare per una semplice ragione: il paziente con tricotillomania sostanzialmente nega di avere un problema. Si travestirà fino all'ultimo, si arrabbia, si nasconde e "fa una bella faccia con una brutta partita" fino a quando non diventa del tutto evidente che la persona ha problemi. Pertanto, se si capisce che si soffre di tricotillomania o se si accorge accidentalmente che qualcuno vicino a te ne soffre, è molto importante chiedere aiuto a uno psicologo che possa valutare le condizioni generali e prescrivere il trattamento più appropriato..

    Di recente ho incontrato quella stessa conoscenza in teatro. Erano passati diversi anni da quell'incidente in cucina, ed era già senza parrucca. Sui capelli corti (ma molto più lunghi di un riccio) c'era un nastro che copriva il luogo in cui, secondo i miei ricordi, c'era la zona molto calva su cui i capelli smettevano di crescere. Sembrava abbastanza contenta della vita.

    "Questi sono i miei capelli", mi sussurrò durante l'intervallo, irradiando gioia e orgoglio..

    Felice per lei, ho chiesto il permesso di parlare di lei e della tricotillomania, un disturbo che una volta pensava di non poter affrontare. E a coloro che stanno ancora lottando con questo problema, ha chiesto di trasmettere:

    “È molto importante capire una cosa: è impossibile svegliarsi una volta per tutte dopo essersi sbarazzati di una cattiva abitudine. Anche se hai già avuto molti tentativi falliti di far fronte alla tricotillomania, devi trovare la forza in te stesso per un'altra possibilità, un altro tentativo. L'importante è non restare inattivi, non aver paura di chiedere aiuto e il successo sarà sicuramente dalla tua parte ".