Prurito della pelle del corpo, testa, mani, viso: ragioni per cui la pelle prude, il trattamento

Il sintomo quando una parte del corpo prude si chiama prurito in medicina. Lui, come il dolore, è un tentativo del corpo di comunicare alla coscienza di una persona che in lui è apparso un problema che richiede una soluzione urgente. In una certa misura, il prurito può essere definito una reazione difensiva, poiché tale stimolazione meccanica di un focus patologico aiuta a scrollarsi di dosso parassiti, piante velenose o insetti pungenti da esso.

Spesso, il prurito è causato da un'intolleranza individuale a una sostanza che si è verificata sulla pelle o all'interno del corpo - attraverso la bocca o l'iniezione. Può verificarsi con la stimolazione termica, meccanica o elettrica dei recettori della pelle. Il sintomo avvisa anche di un eccesso nel sangue e di altre sostanze, oltre all'istamina che appare con allergie. Alcune di queste malattie possono essere pericolose per la vita..

Da dove viene la sensazione di prurito?

Un desiderio imperativo di graffiare un'area della pelle sorge quando il sangue con un'alta concentrazione di dissolto in essa si precipita verso i recettori del dolore (nocicettori), sparsi sotto forma di una rete sotto uno strato di cellule epiteliali:

  • istamina e / o istidina. Queste sostanze si formano in eccesso dalle cellule immunitarie quando alcune - per ciascun organismo determinate - proteine ​​estranee entrano nel corpo;
  • acidi biliari prodotti nel fegato. Entrano nelle cellule della pelle e non possono lasciarle con lo sviluppo di una condizione come la colestasi - quando la bile non può entrare completamente nel duodeno ed è costretta a ristagnare nelle cellule del fegato e dei dotti biliari;
  • serotonina: una sostanza formata da un aminoacido che, una volta rilasciato, porta a una significativa contrazione dei muscoli lisci situati nei vasi sanguigni e negli organi interni. Questo è un neurotrasmettitore, cioè un composto chimico, grazie al quale viene effettuata la connessione tra le terminazioni nervose (da un nervo a un nervo il segnale non passa come elettricità, ma come una bolla con una sostanza chimica, a seconda della struttura di cui l'attività del neurone può essere inibita o attivata). La sua struttura è molto simile all'allucinogeno psicoattivo LSD;
  • citochine: molecole che rendono possibile la "comunicazione" delle cellule immunitarie;
  • endorfine - molecole antidolorifiche naturali;
  • tossine azotate che si accumulano nel sangue durante la malattia renale;
  • alcune altre sostanze bioattive: calcitonina dell'ormone tiroideo, enzimi pancreatici (tripsina, kallikrein), neuropeptidi VIP e sostanza P.

Poiché il corpo di ogni persona ha le sue caratteristiche, non è stata trovata alcuna relazione diretta tra la concentrazione delle sostanze sopra elencate e la gravità della necessità di produrre stimolazione meccanica. Pertanto, un forte prurito in un individuo può accompagnare lo stadio iniziale dell'insufficienza renale, mentre in un altro non comparirà nemmeno nello stadio terminale dell'uremia..

Il prurito è "soggetto" solo alla pelle e alle mucose, lo strato di cellule epiteliali in cui entra in contatto con l'ambiente esterno e si trova vicino alla pelle: gengive, lingua, genitali. Il segnale dai recettori del dolore situati sotto di loro viaggia lungo le fibre nervose dei tipi C e A-delta, raggiunge il midollo spinale e, insieme alle sue strutture, viene consegnato al cervello del cervello, nella sua area sensibile.

Il prurito può essere di natura diversa: da lieve "solletico" a grave, doloroso. La sua natura impone a una persona come "elaborare" la sua localizzazione:

  • pettine: questo è più tipico per patologie cutanee come neurodermite o eczema;
  • strofinare delicatamente: inerente al lichen planus;
  • fresco (tipico per l'orticaria acuta).

Tuttavia, basandosi solo su queste caratteristiche, non viene fatta una diagnosi. Nel scoprire la causa del prurito della pelle del corpo, è importante:

  • la sua localizzazione;
  • la condizione della pelle al posto di tali sensazioni;
  • condizioni per la comparsa e il sollievo del prurito;
  • sintomi aggiuntivi.

Considera la combinazione di questi fattori per facilitare l'esame e scegli esattamente lo specialista che può alleviare rapidamente la tua condizione.

Tipi di prurito

La prevalenza del sintomo è il criterio principale da cui inizia la diagnosi della causa del prurito. Sulla base di questa misura, il prurito (questo è il nome del prurito in medicina), può essere:

  • Localizzato (una persona può indicare un luogo specifico in cui si avverte prurito).
  • Generalizzato (in tutto il corpo, non necessariamente allo stesso tempo).

Prurito generalizzato

  • Malattie del fegato e delle vie biliari: epatite, cirrosi, carcinoma del pancreas, colestasi delle donne in gravidanza, giardiasi.
  • Insufficienza renale.
  • La presenza di vermi nell'intestino.
  • Malattia della tiroide.
  • Gotta.
  • Diabete.
  • Ipovitaminosi A.
  • Infezione da HIV.
  • Malattie oncologiche: tumore allo stomaco, mieloma multiplo, eritremia, anemia sideropenica, leucemia, linfogranulomatosi, linfomi non Hodgkin.
  • Malattia mentale: depressione, fobie, mnemoderma (prurito associato alla menzione di parassiti pungenti).
  • Prurito senile.
  • Prurito quando si sale ad un'altezza.
  • Associato a malattie neurologiche: tumori cerebrali, sclerosi multipla.
  • Prurito stagionale.
  • Per patologie sistemiche, ad esempio periarterite nodosa.

Prurito localizzato

LocalizzazioneLe ragioni
Sul viso
  • Dermatite atopica;
  • scabbia
Sulla testa
  • pediculosis;
  • seborrea;
  • scabbia;
  • tigna
In aree soggette ad attritoPemfigoide bolloso
Alle pieghe dei polsiDermatite atopica, lichen planus
Nell'ano
  • emorroidi;
  • scarsa igiene;
  • stipsi
  • prostatite;
  • eritrasma;
  • ossiuri;
  • ragadi anali
  • vescicolite (negli uomini)
Nella zona genitale
  • ossiuri;
  • vaginite: nelle donne, in particolare quella causata dal mughetto;
  • irritazione all'urina che ha cambiato le sue proprietà a causa della gotta o del diabete mellito;
  • menopausa;
  • prostatite;
  • nevrosi sessuale;
  • vesciculite;
  • sconfitta da pidocchi pubici;
  • scabbia
Nelle aree coperte dall'abbigliamento, più tempo dell'annoLinfoma a cellule T.
Sul retro, sui fianchiFollicolite
Sulle ginocchiaDermatite atopica
Sulle maniScabbia
DovunqueNeurodermite, eczema, dermatite da contatto, punture di insetti

Prurito, accompagnato da cambiamenti nella pelle

Questo sintomo parla a favore di patologie che sono di competenza dei dermatologi. Cioè, i cambiamenti locali sono accompagnati da malattie della pelle che sono meno pericolose delle malattie sistemiche..

Malattie accompagnate da arrossamento della pelle

Prurito e arrossamento della pelle sono più comuni con condizioni infiammatorie o allergiche. It:

  • Dermatite da contatto: irritazione e prurito si trovano nella zona che è venuta a contatto con l'allergene. I confini del rossore sono chiari. Per la diagnostica, devi ricordare quali nuovi posti sei stato, quali nuovi prodotti chimici per la casa hai iniziato a utilizzare, quali vestiti o accessori hai indossato direttamente sulla tua pelle. Ad esempio, il rossore nelle aree delle ascelle può essere associato all'indossare un nuovo maglione / vestito di lana o vestiti che sono familiari ma lavati con nuova polvere. E il prurito della pelle delle mani - con l'uso di una nuova crema o altra sostanza chimica. Una caratteristica di questa malattia è la completa scomparsa dei sintomi dopo la fine dell'azione dell'allergene..
  • La dermatite atopica è una malattia che colpisce più spesso i bambini, ma la dermatite atopica può verificarsi anche negli adulti. Le sue ragioni sono un allergene, il più delle volte assunto per via orale, con il cibo. Nei bambini, il rossore si trova principalmente sulla pelle del viso (sulle guance), sulla superficie del flessore delle ginocchia e dei gomiti. Negli adulti: il viso è escluso, i polsi, le ginocchia e i gomiti possono arrossire - sulle loro pieghe.

Combinazione di prurito ed eruzione cutanea

Se tali bolle sporgenti sopra il tegumento apparivano dopo l'attrito meccanico di questa area - l'orticaria dermografica

PatologiaTipo di eruzione cutaneaLocalizzazione, caratteristiche
Dermatite da contattoRossore con un bordo ben definito, nella parte superiore del rossore potrebbero esserci bolleDovunque. Può ricordare il contatto con indumenti / accessori / prodotti chimici
Rossore con un bordo, sporgente sopra il livello della pelle, incline a fondersi l'uno con l'altro, simile a una traccia di un colpo con orticheDovunque
Pemfigoide bollosoInizialmente, arrossamento che sale sopra la pelle, dopo di che appare una bolla di proprietà intense in questo postoIn luoghi in cui si verificano sfregamenti con indumenti o accessori (cintura di una borsa, orologio)
EczemaAll'inizio arrossamento, edema, con una forma chiara, poi compaiono bolle, alcune delle quali si aprono, al loro posto si sviluppano croste. In un posto, si osservano contemporaneamente elementi di più fasi (arrossamenti, bolle, croste)Zone simmetriche della pelle, più spesso sugli arti (specialmente quelli superiori), così come sul viso
Neurodermite limitataPlacche secche, attorno alle quali potrebbero esserci macchie rosse che non hanno confini chiari con una pelle sanaSulle superfici laterali del collo, nelle pieghe
Neurodermite diffusaNegli adulti: macchie secche sulla pelle, circondate da una corolla rossastra, senza una netta transizione verso una pelle sanaPalpebre, piedi, labbra, spazzole. Forse in tutto il corpo.
Gonfiore e arrossamento, gonfiore e desquamazione, possono esserci eruzioni cutanee rosse, vesciche o croste sulla parte superioreNei bambini - dopo l'introduzione di cibi complementari - sulle guance, sul collo, sugli arti superiori
Piccole macchie di varie forme che sporgono sopra la pelle, lucentiA 2 anni, situato nell'area delle pieghe
Linfoma a cellule T.Eruzioni cutanee rosse, pruriginose e ovaliLuoghi non esposti alla luce solare
Lichen planusElementi sciolti viola a forma poligonale che sovrastano un tegumento sano, con squameSuperficie del flessore dei polsi
FollicoliteVescicole e pustoleFianchi, schiena, petto
PsoriasiPlacche argentee, in cima alle quali - peelingSuperficie di estensione degli arti, prurito del cuoio capelluto e del collo, palmi e suole
ScabbiaI punti neri accoppiati sono visibiliMani, ascelle, addome, genitali

Combinazione di prurito e desquamazione della pelle

In questi casi il prurito accompagna il peeling della pelle:

  • Il risultato di una reazione allergica che si è manifestata come orticaria. L'allergia potrebbe essere causata da:
    • prodotti;
    • medicinali;
    • saliva di animali;
    • prodotti chimici domestici e altri;
    • morsi di insetto;
    • cosmetici.
  • Eczema. Allo stesso tempo, inizialmente sono stati notati vari tipi di bolle e arrossamenti. Questi elementi sono localizzati, come peeling dopo di loro, più spesso simmetricamente sulle braccia o sulle gambe, così come sul viso.
  • Disfunzione delle ovaie, tiroide o ghiandole surrenali. In questo caso, si noteranno anche altri sintomi. Ad esempio, l'insufficienza della funzione tiroidea è caratterizzata da aumento di peso, secchezza e prurito della pelle del corpo, nelle fasi successive - un rallentamento delle reazioni mentali. Per cambiare il lavoro delle ovaie: irregolarità nel ciclo, difficoltà a rimanere incinta e così via.
  • La "sedimentazione" nell'intestino dei vermi può anche causare prurito alla desquamazione della pelle di tutto il corpo.
  • Se principalmente il viso si stacca, prude, prude, c'è affaticamento rapido degli occhi, perdita delle ciglia, frequente "acidità" degli occhi, il motivo può essere un'infezione da un acaro delle ciglia, Demodex.
  • Il diabete mellito può essere un'altra causa di pelle traballante e prurito. In questo caso, non ci sono elementi sciolti, ma ci sono sintomi generali: fame, sete, minzione frequente, facile accessione di un'infezione pustolosa e scarsa guarigione della ferita.
  • Prurito e desquamazione che compaiono dopo segni di infezioni virali respiratorie acute, derivanti da macchie di contorni simmetrici, situati più spesso sul tronco e sulle cosce, possono essere segni di licheni rosa. Per fare una diagnosi accurata, è necessaria la consulenza di un dermatologo.
  • Peeling e prurito della pelle dei piedi e dei palmi possono indicare la loro infezione fungina..
  • La forfora e il prurito del cuoio capelluto possono essere segni di:
    • malattia causata dal fungo Pityrosporum Ovale;
    • psoriasi, in cui la forfora è grave;
    • follicolite;
    • comprare shampoo cattivo.

Se il prurito è accompagnato da una sensazione di bruciore

Il bruciore e il prurito si verificano più spesso nel sito di infiammazione della pelle. Questa può essere una reazione all'irritazione meccanica durante la rasatura, usando un depilatorio o una ceretta. È anche possibile un'infiammazione mal curativa nel diabete mellito, che brucia a causa delle variazioni del pH dei tessuti a causa di questa malattia metabolica. Il bruciore e il prurito possono essere accompagnati da malattie delle vene degli arti inferiori - quindi la pelle può essere edematosa, un po 'cianotica, ma senza eruzioni cutanee visibili.

Una combinazione di questi due sintomi può svilupparsi in una persona quando appare un'eruzione cutanea (vedere la sezione appropriata) - come reazione individuale a eczema, neurodermite, orticaria o altra dermatite.

Altri sintomi che possono indicare la causa del prurito

Il sintomo può anche indicare malattie sistemiche:

  • con colestasi, oltre al prurito, si verifica il giallo, se non dell'intera pelle, quindi il bianco degli occhi. Il prurito appare spesso in luoghi che sfregano contro i vestiti, peggio di notte;
  • l'odore di urina dal corpo, la pelle secca cosparsa di "polvere" bianca e prurito, il cambiamento nella quantità o nel colore delle urine indica insufficienza renale;
  • il prurito della pelle dopo aver fatto un bagno / doccia caldi è caratteristico dell'eritremia, una patologia in cui il numero di globuli rossi è significativamente più alto del normale.

Tuttavia, se la pelle prude per un po 'di tempo dopo il bagno (doccia, vasca) solo durante la stagione di riscaldamento, è possibile che la pelle reagisca all'acqua calda "tecnica" nel rubinetto, contenente varie impurità dannose. Se si avverte prurito dopo il nuoto e durante l'estate, potrebbe essere perché l'acqua è molto dura e ricca di cloro..

Prurito senza altri sintomi

Quando appare un prurito e non c'è secchezza, nessuna "polvere", nessuna macchia, nessun cambiamento nel suo colore sulla pelle, può essere:

  • malattia del sistema ematopoietico, in particolare linfogranulomatosi. Hai bisogno di un consulto da un terapista che indaga i linfonodi di una persona, prescrive e decifra un emogramma e altri esami del sangue e li invia a un ematologo o oncologo;
  • prurito senile che appare dopo 60 anni per una ragione sconosciuta. Ma, anche se rientri in questa categoria, devi escludere malattie più gravi;
  • malattie mentali o neurologiche, i cui sintomi potresti non notare in te stesso;
  • la popolazione dell'intestino con elminti, che può essere escluso analizzando le feci per le loro uova, nonché esami del sangue per gli anticorpi contro i vermi. La nomina di una tale diagnosi è il destino di un medico di malattie infettive (può essere trovato nella clinica in ufficio con la sigla "KIZ").

In ogni caso, potresti non notare i sintomi a cui un medico qualificato presterà attenzione, quindi se avverti prurito, contattalo.

Trattamento

Il trattamento della pelle pruriginosa viene prescritto dopo un esame, il cui scopo è identificare la causa di questa condizione. Le principali analisi che aiuteranno a chiarire l'etologia saranno:

  • test generali di urina e sangue;
  • glucosio nel sangue;
  • raschiare la pelle per identificare i funghi;
  • test del fegato e dei reni (mediante sangue);
  • esame del sangue occulto nelle feci;
  • determinazione delle uova di elminto nelle feci.

Mentre vengono eseguiti i test, vengono prescritti antistaminici per alleviare i sintomi del prurito - se non ci sono segni di insufficienza renale o epatica, di cui il medico dovrebbe parlarti - Edem, Fenistil, Diazolin, che non causano sonnolenza, o che i farmaci sono più potenti, ma con questo effetto ("Suprastin", "Tavegil").

Con una lesione localizzata, è possibile utilizzare un unguento antiallergico per il prurito della pelle, ad esempio Sinaflan, Akriderm, Apulein, unguento all'idrocortisone o altri agenti corticosteroidi. A volte vengono prescritti altri farmaci locali di origine non ormonale - "Prograf" o "Elidel".

Se il prurito è causato dalla colestasi, i farmaci che assorbono l'acido biliare vengono utilizzati con successo. Quando la causa del sintomo risiede in una malattia del sangue, vengono utilizzati agenti specifici - inibitori degli anticorpi monoclonali. La psoriasi viene trattata con una combinazione di farmaci locali e sistemici che normalizzano la divisione delle cellule della pelle.

In caso di forte prurito, vengono prescritti oppiacei deboli e il trattamento è completato da irudoterapia, radiazione ultravioletta della pelle e agopuntura.

Pertanto, le cause del prurito del cuoio capelluto e del corpo sono molteplici. Molto spesso, si tratta di varie reazioni allergiche sia alla sostanza che è entrata nel corpo sia a quella che tocca la pelle. Ma possono esserci malattie renali, epatiche o addirittura sanguinarie potenzialmente letali. Per chiarire il motivo e scegliere un trattamento, è necessario sottoporsi a un esame completo.

Prurito del cuoio capelluto, cause, trattamento

Il prurito del cuoio capelluto è una sensazione permanente o temporanea di irritazione dell'area della pelle, che ci dà molti inconvenienti. Nella maggior parte dei casi, il prurito si manifesta sotto forma di una risposta del corpo a un irritante, ma in alcune situazioni questo fenomeno può indicare la presenza di eventuali malattie. Il forte prurito del cuoio capelluto in una forma permanente può portare al diradamento della pelle, sullo sfondo di graffi, al suo danno sotto forma di crepe, nonché all'infiammazione, se c'è un'infezione.

Va notato che la pelle pruriginosa non deve essere ignorata, specialmente nei casi in cui è accompagnata da una grave perdita di capelli o dalla comparsa di piaghe o macchie rosse sulla pelle. È importante identificare la causa di questo fenomeno, per il quale è necessario consultare un dermatologo e un tricologo, che, dopo la diagnosi, prescriveranno la terapia ottimale. Nella maggior parte dei casi, il cuoio capelluto pruriginoso può essere trattato con successo a casa. Di norma, dopo l'eliminazione della fonte di irritazione (irritante), il prurito stesso scompare..

Cause di prurito della pelle.

Nella pratica medica, le seguenti cause di prurito del cuoio capelluto sono più comuni:

Parassiti (pidocchi, zecche, ecc.).
Per escludere la possibilità di un'infezione parassitaria (ad esempio pidocchi (pidocchi) o demodicosi (acne)), è necessario visitare un dermatologo. A casa, per ogni evenienza, puoi chiedere ai tuoi cari di vedere la pelle e i capelli alle radici usando una lente d'ingrandimento..

Forfora.
La forfora provoca spesso prurito grave e debilitante. Per eliminarlo, spesso iniziano a utilizzare tutti i metodi disponibili e metodi che spesso non alleviano la condizione, mentre la malattia di base (forfora) nella maggior parte dei casi non viene presa in considerazione, il che è completamente inaccettabile, poiché la fonte della sua insorgenza è una violazione del processo di formazione del grasso. Questo, a sua volta, senza un trattamento adeguato può portare allo sviluppo di una malattia più grave: l'eczema seborroico. Pertanto, quando appare la forfora, accompagnata da prurito, è necessario contattare un tricologo, che prescriverà un trattamento adeguato, tra cui dieta, immunomodulatori, shampoo medicati, farmaci.

Seborrea (dermatite seborroica).
Questa malattia della pelle è causata da un malfunzionamento delle ghiandole sebacee: la seborrea secca è una conseguenza di una diminuzione dell'attività delle ghiandole sebacee, la seborrea oleosa si verifica sullo sfondo di un'eccessiva secrezione di sebo con una composizione chimica disturbata. La seborrea secca è accompagnata da forfora, forte prurito del cuoio capelluto, acne sulla pelle.

Reazioni allergiche a shampoo e altri prodotti per la cura dei capelli.
Spesso, la pelle inizia a prudere molto quando si cambiano prodotti o prodotti per la cura dei capelli (maschera, balsamo, shampoo, balsamo, styling o prodotti coloranti). In caso di prurito immediatamente dopo l'uso di un nuovo prodotto per la cura, si consiglia di tornare a quello vecchio precedentemente testato o provare un altro prodotto che non contenga sostanze come sodio laureth o lauryl sulfate (di solito sulla confezione di tali prodotti è scritto "ipoallergenico")... È spesso la fonte del prurito. Se il prurito non scompare dopo aver cambiato lo shampoo, è necessario consultare un tricologo che diagnosticherà il cuoio capelluto e testerà le reazioni allergiche..

L'allergia alla tintura per capelli è anche una condizione comune che può causare prurito alla pelle. Di solito le vernici contenenti ammoniaca e perossido di idrogeno provocano una reazione allergica cutanea. Pertanto, per evitare tale fenomeno, si consiglia di dare la preferenza a colorare gli shampoo senza vernici all'ammoniaca. Ma anche in questo caso, nessuno è immune dalle allergie. Da solo aggiungerò che prima di qualsiasi procedura, che si tratti di colorazione dei capelli o di una procedura cosmetica, eseguo sempre un test allergologico. Se il cuoio capelluto dopo la colorazione è ancora pruriginoso e pruriginoso, puoi usare shampoo speciali che neutralizzano la tintura, che vengono applicati dopo che la vernice è stata lavata via. Si consiglia di lavare i capelli dopo aver sciacquato la tintura..

L'allergia al detergente (detersivo in polvere) o all'ammorbidente può anche causare irritazione e prurito del cuoio capelluto..

Lavaggio frequente e uso di asciugacapelli e apparecchi per lo styling.
Molte donne, senza saperlo, provocano prurito. E lo shampoo frequente non fa eccezione. Inoltre, l'uso regolare di un asciugacapelli, piastre e molti altri dispositivi per capelli non solo seccano la pelle, ma influiscono negativamente anche sulla condizione dei capelli stessi..

In tali casi, è necessario abbandonare il frequente cambio di marche di prodotti per la cura dei capelli, utilizzare prodotti collaudati, monitorando continuamente le condizioni del cuoio capelluto. Al minimo accenno di prurito e bruciore, dovresti immediatamente smettere di usarli..

Pelle secca.
Con una quantità insufficiente di sebo, i capelli diventano secchi e fragili, iniziano a diventare altamente elettrificati, soffici, non si adattano bene e assorbono rapidamente l'umidità. Succede che un cuoio capelluto troppo secco improvvisamente inizia a produrre più grasso. Questa è solo una reazione protettiva della pelle contro possibili influenze esterne negative, ma viene spesso presa come eccessiva radice oleosa, a seguito della quale iniziano a usare prodotti per la cura dei capelli grassi. Tutto ciò rende i capelli e la pelle ancora più asciutti. In questa situazione, gli esperti insistono sull'uso di speciali shampoo, balsami, maschere e creme idratanti con un'intensa azione idratante..

Inoltre, il prurito della pelle può verificarsi sullo sfondo di una mancanza di acidi grassi insaturi, vitamine, oligoelementi nel corpo.

Malattie fungine del cuoio capelluto.
Le lesioni fungine sono anche la causa del forte prurito. In questa situazione, gli esperti raccomandano di seminare il fungo, in base al quale viene prescritto un ciclo di trattamento, incluso l'uso di shampoo e lozioni medicinali, nonché di farmaci antifungini (clotrimazolo, griseofulvin, miconazolo). Inoltre, si consiglia ai pazienti di utilizzare uno speciale shampoo chetoconazale quando si lavano i capelli, che contiene solfuro di selenio. In alcuni casi, vengono anche prescritti agenti per rafforzare il sistema immunitario. Se non hai l'opportunità di visitare uno specialista, i farmaci antifungini della farmacia aiuteranno a far fronte a una malattia fungina del cuoio capelluto, che contiene componenti come: piroctonolamina, zinco piritione, Climbazolo e altri.

Vari fattori di stress.
Situazioni stressanti (pressione psicologica, stress mentale o fisico, instabilità emotiva, malattia o morte dei propri cari), sono già state dimostrate, possono anche essere una fonte di prurito del cuoio capelluto. Sullo sfondo dello stress, il corpo ha un'eccessiva produzione di adrenalina. È necessaria l'attività fisica per rimuovere quest'ultimo dal corpo. Se non ce ne sono, l'adrenalina inizia ad accumularsi nel sangue, il che porta alla comparsa di un prurito debilitante della pelle..

Dermatofitosi (versicolor).
Il lichene è una lesione cutanea fungina infettiva. Questo problema è comune tra i bambini a contatto con gruppi di bambini o animali infettivi. I principali segni del lichene sono la comparsa di lesioni altamente pruriginose sul cuoio capelluto, nella zona in cui i capelli si staccano o cadono completamente.

Tensione muscolare.
Il prurito della pelle può anche essere il risultato di un eccessivo affaticamento muscolare. Molto spesso, il prurito è provocato dalla tensione dei muscoli della schiena, delle spalle, della nuca, contro la quale peggiora anche la microcircolazione del sangue. Inoltre, la costante tensione dei muscoli della testa può provocare un microtrauma delle fibre muscolari, che può provocare un processo infiammatorio, che è anche accompagnato da prurito intenso e persistente..

Nei casi più gravi, il prurito si verifica a causa di un'intensa perdita di capelli. In questo caso, il medico sarà in grado di fornire assistenza attraverso una speciale terapia intensiva volta a rilassare le fibre muscolari della testa..

Trattamento prurito del cuoio capelluto.

Poiché il prurito è solo una conseguenza o un sintomo, è necessario identificare ed eliminare la causa che l'ha causato per trattarlo. In questo caso, è necessario l'aiuto di uno specialista che, dopo una diagnosi completa (vari studi, tenendo conto delle manifestazioni cliniche e di un caso specifico), prescriverà il trattamento ottimale.

Se i parassiti elementari (ad esempio i pidocchi) si sono rivelati la causa del prurito, quindi per rimuoverli, dovresti acquistare moderni rimedi efficaci per tali parassiti in farmacia (Nittifor (soluzione o crema), aerosol Para Plus, lozione Pediculen). Dopo aver rimosso i pidocchi, dovresti anche sbarazzarti delle lendini usando un pettine fine. Si consiglia inoltre di controllare il resto della famiglia per i pidocchi, e gli effetti personali e le lenzuola del paziente devono essere bolliti e stirati con un ferro caldo. In questo caso, non consiglierei di ricorrere a metodi popolari (usando, ad esempio, il cherosene), non solo non aiuteranno, ma possono anche danneggiare. A differenza dei pidocchi, è in qualche modo più difficile determinare la presenza di demodicosi, ma il medico lo farà in pochi secondi. Per il trattamento della demodicosi, è necessario consultare un medico, solo lui può prescrivere farmaci.

Il trattamento della seborrea è un processo lungo e complicato. Una corretta alimentazione, la prevenzione dello stress, l'equilibrio ormonale (una violazione può provocare la seborrea), l'aderenza al sonno e al riposo sono importanti nel trattamento della malattia. Inoltre, è importante che i pazienti monitorino la pulizia del cuoio capelluto..

Con la pelle secca, saranno utili maschere nutrienti, avranno un effetto ammorbidente e miglioreranno la microcircolazione. È anche di grande importanza osservare il regime di consumo (almeno un litro e mezzo di acqua al giorno), che previene la disidratazione del corpo..

Se il prurito è causato dalla mancanza di vitamine e minerali, dovresti seguire un ciclo di vitamine (Vitrum, Complivit, Alphabet, Centrum, ecc.).

Trattamento del prurito con rimedi popolari.
La fitoterapia e il massaggio sono particolarmente efficaci per il trattamento del cuoio capelluto. I decotti di erbe medicinali sono stati a lungo utilizzati per normalizzare il lavoro delle ghiandole sebacee. Decotti ed estratti di ortica, corteccia di quercia, camomilla sono particolarmente utili per la pelle. Il massaggio attiva la circolazione sanguigna, che a sua volta migliora la nutrizione della pelle.

I succhi di cipolla e aglio, grazie al loro contenuto di zolfo e acido, eliminano efficacemente la forfora e alleviano il prurito causato dalla colorazione dei capelli. Aggiungi il succo di limone e l'olio vegetale (preferibilmente olio d'oliva) alla cipolla appena spremuta o al succo d'aglio, prendi tutto in proporzioni uguali. Applicare la composizione risultante su capelli e pelle bagnati e lasciare per mezz'ora, quindi risciacquare con acqua tiepida con l'aggiunta di una piccola quantità di succo di limone o aceto.

Per gli stessi scopi, è efficace usare una maschera alle mele. Macina una mela di medie dimensioni su una grattugia grossa. Grattugiare una mela grande, applicare la massa risultante sui capelli e sul cuoio capelluto prima del lavaggio. Indossa un cappello di cotone sopra. Lasciare la maschera per mezz'ora e lavare. Consigliato per l'uso due volte a settimana.

La lozione per fiori di tarassaco è efficace anche per alleviare il prurito del cuoio capelluto. Taglia una manciata di fiori freschi di tarassaco e mettili in un piatto di vetro. Versare questa massa di erbe con 50 ml di vodka, il succo di un limone appena spremuto e un cucchiaino di miele, preferibilmente in forma liquida. Mescola tutto accuratamente e lascia in infusione per due settimane. Dopo il periodo specificato, la tintura risultante deve essere filtrata. Mezz'ora prima del lavaggio, applica l'infuso su pelle e capelli, indossa sopra un berretto di cotone o una sciarpa. Trascorso il tempo, lava i capelli con lo shampoo.

Le bucce di cipolla sono buone anche per questo scopo. Lavare le bucce da quattro cipolle e metterle in una ciotola di smalto, versare un litro di acqua bollente. Metti la miscela sul fuoco e fai sobbollire per un'ora a fuoco basso. Usa questo brodo come risciacquo dopo lo shampoo. Il brodo aiuta dopo 2-3 volte di utilizzo.

Se questi semplici metodi non alleviano il prurito, si consiglia di consultare un medico per escludere problemi più gravi e malattie della pelle..

Perché la testa prude: trattamento con droghe e rimedi popolari

Il prurito del cuoio capelluto si presenta come una risposta del corpo a stimoli esterni e interni, malattie e altri fattori provocatori. I graffi ripetuti aggravano solo la situazione, poiché piccole ferite compaiono costantemente sul cuoio capelluto, le infezioni secondarie si uniscono.

Se la testa prude molto, si consiglia di utilizzare shampoo, balsami, pomate speciali. Può essere non solo prodotti farmaceutici, ma anche rimedi popolari. Ma prima si consiglia di consultare un medico per scoprire la causa del problema..

Prurito, irritazione, bruciore sul cuoio capelluto possono essere causati da parassiti, funghi, malattie degli organi interni e irritanti esterni.

Il prurito della pelle si verifica quando il corpo umano è allergico alle sostanze tossiche prodotte da microrganismi parassiti. Gli irritanti includono i loro escrementi, le secrezioni ghiandolari, la saliva.

Le malattie più comuni sono:

Patologia

Descrizione

I pidocchi possono essere esaminati ad occhio nudo o con una lente d'ingrandimento e diagnosticati indipendentemente

Non sarai in grado di vedere le zecche in una lente d'ingrandimento, ma puoi vedere le mosse che lasciano nell'epidermide. Per fare questo, è necessario imbrattare le aree problematiche con tintura di iodio alcolica. Nei luoghi in cui l'epidermide è libera, lo iodio viene assorbito più velocemente. Di conseguenza, le zecche appariranno come piccoli graffi brunastri. Negli uomini e nelle donne adulti, questa malattia è estremamente rara, è più tipica per i bambini di 4-5 anni.

Anche questa è una malattia trasmessa da zecche, ma è causata dall'acne. È caratterizzato da prurito non solo sul cuoio capelluto, ma anche sul mento, sulla fronte e sulle orecchie. Inoltre, appare l'acne

Per chiarire la diagnosi, viene eseguita una batterioscopia da uno specialista in malattie infettive o dermatologo.

Le patologie cutanee sono una causa comune di prurito del cuoio capelluto.

La xerosi è considerata una delle malattie più comuni. Questa condizione è caratterizzata da una maggiore secchezza della pelle a causa dell'insufficiente funzionamento delle ghiandole sebacee. Di conseguenza, non solo appare prurito, ma anche peeling, arrossamento. Di solito, le cause della xerosi sono i disturbi ormonali e l'uso di sostanze chimiche aggressive. Le donne sono particolarmente sensibili alla malattia.

Un'altra malattia della pelle di origine non infettiva è la psoriasi del cuoio capelluto. Di solito un'eruzione cutanea appare dietro le orecchie, vicino al collo e sulla corona della testa.

Il prurito e l'irritazione possono essere causati da lesioni cutanee con funghi dermatofiti. Principali malattie:

Patologia

Caratteristiche

Seborrea (dermatite seborroica)

La malattia è associata a disturbi delle ghiandole sebacee e infezioni fungine del cuoio capelluto. Appare il peeling, i fiocchi della pelle (forfora) sono separati. In questo caso, una persona soffre di un forte prurito da dietro, sulla parte posteriore della testa e su altre parti della testa, anche se i capelli sono puliti. Se ignori la malattia, allora può trasformarsi in eczema seborroico.

La malattia fungina si verifica più spesso nei bambini. Le placche infiammate compaiono sulla pelle sotto i capelli. Questi posti sono traballanti. I capelli cadono, ma il più delle volte si spezza. In luoghi di perdita di capelli, è visibile l'edema, quindi inizia a formarsi una spessa crosta purulenta

Il cuoio capelluto viene attaccato dal fungo Microsporum e dai trichophytes di Endothrix. La malattia è causata dallo sviluppo di parassiti nel fusto del capello. I capelli diventano fragili, pruriti costantemente. Quindi il follicolo festeggia e collassa

La cultura di laboratorio viene eseguita per confermare la diagnosi.

La testa può prudere non solo a causa di patologie cutanee, ma anche a causa di disturbi nel funzionamento dei sistemi interni. Le cause più comuni di prurito sono le seguenti malattie:

Patologia

Caratteristiche

Questa è una malattia neurologica che si verifica con cambiamenti che colpiscono la pelle. Aggravato da stress, ansia. Il prurito si verifica in diverse parti del corpo, tra cui viso, cuoio capelluto

A causa del fatto che aumenta la concentrazione di zucchero nel sangue, si sviluppa la disidratazione. È accompagnato da intensa sete e mancanza di sintesi della secrezione delle ghiandole sebacee. Di conseguenza, la pelle si secca, inizia a prudere e staccarsi.

Lo stress grave, non solo fisico, ma anche mentale, emotivo è spesso fonte di prurito. In risposta, le ghiandole surrenali rilasciano adrenalina

Nella maggior parte dei casi, è lei la causa del prurito. I basofili (un tipo di leucociti) vengono distrutti e viene sintetizzato un mediatore di prurito, istamina. È lui che provoca la comparsa di sensazioni spiacevoli, e spesso su tutto il corpo, compreso sulla testa. Inoltre, la pelle si sfalda, compaiono delle macchie.

In tutti i casi, è necessario l'aiuto di un medico.

La causa del prurito sulla pelle sotto i capelli è spesso una dieta malsana: l'uso di grandi quantità di dolci, cibo in scatola, carni affumicate, spezie, caffè. Neanche tu puoi mangiare troppo. Con un'alimentazione scorretta, spesso compaiono acne, dermatite, eczema. È necessario rinunciare al cibo spazzatura, passare al cibo magro e consumare più acqua pulita.

Il copricapo può anche provocare prurito. Ad esempio, se è realizzato in materiale sintetico o non si adatta alle dimensioni del proprietario. Per questo motivo compaiono sensazioni spiacevoli. Inoltre, l'attrito aggrava la situazione..

Il danno chimico a volte provoca prurito. Molto spesso, questo problema appare nelle donne. I prodotti chimici nella tintura per capelli possono essere allergeni. Anche l'henné ordinario a volte provoca sensazioni spiacevoli. L'irritazione può essere causata da componenti presenti in shampoo, balsami, lozioni, schiume e altri prodotti cosmetici.

Per la colorazione, si consiglia di utilizzare shampoo tinta o prodotti che non contengono ammoniaca. Per prima cosa devi superare un test allergologico: applica una piccola sostanza sulla pelle e attendi. Se non compaiono irritazioni o altri sintomi spiacevoli, è possibile utilizzare ulteriormente il rimedio.

Quando si utilizzano rimedi casalinghi o preparati farmaceutici senza prescrizione medica, si deve tenere presente che non sono in grado di eliminare gravi malattie. Pertanto, si consiglia di contattare uno specialista per un esame e l'elaborazione di un regime terapeutico adeguato..

A casa, gli oli naturali vengono utilizzati per eliminare il prurito sul cuoio capelluto..

Il prodotto migliora il flusso sanguigno, migliora il metabolismo, accelera la rigenerazione dei tessuti, nutre le radici con sostanze nutritive, rende i capelli più forti.

L'olio di bardana è generalmente incluso nelle maschere. Può anche essere usato nella sua forma pura: strofina su capelli e pelle, dopo aver scaldato un po '. Quindi si suppone che la testa sia coperta con un involucro di plastica e avvolta. È necessario lavare tutto in un'ora.

L'olio è un antisettico naturale, quindi aiuta a sbarazzarsi delle infezioni della pelle. Rimuove anche i danni, previene la forfora.

Puoi usarlo pulito o mescolarlo in parti uguali con succo di limone fresco. Quindi dovresti trattare il cuoio capelluto allo stesso modo con l'olio di bardana, ma conservalo per circa 30 minuti.

Questi oli sono molto concentrati, quindi solo 2 gocce sono sufficienti per un singolo utilizzo e aggiunti a una maschera o shampoo. Si consiglia l'uso di tea tree, eucalipto, lavanda, rosmarino, olio di jojoba.

I mezzi puliscono la pelle, rimuovono l'infiammazione, l'irritazione, il prurito, migliorano il funzionamento delle ghiandole sebacee.

Ricette maschera efficace:

Ricetta

Applicazione

  1. 1. Prendi un pizzico di polvere di foglie di neem essiccate.
  2. 2. Mescolare con 3 cucchiaini. acqua

Stendi la composizione sulla testa e risciacqua dopo mezz'ora

  1. 1. Mescolare 30 ml di olio di oliva, bardana o di ricino.
  2. 2. Aggiungi 1 cucchiaio. l aceto di mele e tuorlo d'uovo di gallina

Applicare la miscela sul cuoio capelluto. Lavare dopo un'ora

Mescolare 200 ml di kefir con 50 g di sale marino e 4 gocce di olio essenziale (dall'elenco consigliato sopra)

Applicare sulla testa, coprire con un foglio. Lavare dopo mezz'ora

  1. 1. Sciogliere 3 compresse di aspirina in 100 ml di acqua calda.
  2. 2. Aggiungi 2 cucchiai. l miele e succo di aloe fresco

Strofina sulle radici dei capelli e attendi 25 minuti

  1. 1. Tritare le cipolle verdi.
  2. 2. Prendi 2 cucchiai. l pappa per la stessa quantità di miele naturale e 1 tuorlo da un uovo di gallina

Strofinare per 10 minuti, attendere un'ora e poi risciacquare

Spremi il succo dalla cipolla

Strofina sul cuoio capelluto. Aspetta un'ora. Lavare via

Versare un bicchiere di kefir

Distribuire su cute e capelli. Lavare dopo 20 minuti

Macina la mela su una grattugia

Sparsi sopra la testa. Coprire con un foglio. Rimuovi tra mezz'ora

  1. 1. Due manciate di infiorescenze di tarassaco versano 70 ml di vodka.
  2. 2. Aggiungi il succo di limone fresco e 5 ml di miele.
  3. 3. Insistere sul rimedio per 2 settimane

Strofinare sul cuoio capelluto e non risciacquare per 25 minuti

  1. 1. Macina mezza banana in una pappa.
  2. 2. Aggiungi 1 cucchiaino. succo di cipolla, 1 cucchiaio. l miele

Applicare sulla testa. Lavare dopo 45 minuti

Si consiglia di eseguire tali procedure 2 volte a settimana..

Per il trattamento, puoi prendere il sale marino. Dovrebbe essere strofinato sul cuoio capelluto con movimenti lenti. Quindi il prodotto deve essere lavato via.

L'aceto di mele è consigliato per il risciacquo. È necessario diluire 1 cucchiaio. l significa in 1 litro di acqua. Il prodotto ripristina i capelli e la pelle danneggiati, protegge dall'influenza di fattori ambientali negativi. La procedura deve essere eseguita ogni giorno per 5 giorni per eliminare completamente il prurito.

Inoltre, le erbe vengono utilizzate per il risciacquo: ortica, calendula, lavanda, salvia, camomilla. Modalità di applicazione:

  1. 1. Hai bisogno di 2 pizzichi di materie prime per far bollire 10 minuti in 1 litro di acqua.
  2. 2. Quindi è necessario filtrare il prodotto e risciacquare i capelli.

I prodotti specializzati per la cura del cuoio capelluto riducono il rischio di progressione della malattia della pelle, alleviano il prurito ed eliminano le infezioni. Ma per ottenere un tale risultato, devi scegliere il farmaco giusto. Il medico aiuterà con questo. Inoltre, dovresti prestare attenzione alle istruzioni nelle istruzioni per l'uso e alla composizione.

Il trattamento sintomatico prevede l'uso di agenti antipruriginosi, esfolianti, antinfiammatori, antimicotici e battericidi. I farmaci dovrebbero essere usati dopo lo shampoo. Gli shampoo non possono essere usati più di 3 volte a settimana.

Elenco dei prodotti comprovati:

  1. 1. Nizoral. Elimina i sintomi della malattia, ma non le sue cause, quindi viene utilizzato come integratore. Il prodotto inibisce lo sviluppo di funghi e batteri, elimina prurito e desquamazione.
  2. 2. Sebozol. Aiuta con seborrea, forfora, dermatite.
  3. 3. Nodo DS (dell'azienda Bioderma). Progettato per la pelle sensibile, ha un effetto curativo. Aiuta a sbarazzarsi di seborrea, forfora, prurito.
  4. 4. Dercos (una serie di prodotti dell'azienda Vichy). Shampoo e balsami sviluppati separatamente per pelli secche, grasse e sensibili. Rimuove la forfora e il prurito.
  5. 5. Sulsena. Elimina la forfora e il prurito. Inoltre, si consiglia di utilizzare la pasta con lo stesso nome..
  6. 6. Clauderm. Ha un effetto antibatterico e antinfiammatorio, elimina le irritazioni cutanee.
  7. 7. Mycozoral. Sopprime gli organismi fungini e batterici. È necessario applicare il farmaco solo sulla lesione..
  8. 8. Catrame di Friederm. Distrugge funghi, virus, batteri, allevia l'infiammazione, il prurito.
  9. 9. Zinco di Friederm. Aiuta con seborrea secca, idrata, allevia il prurito, rinforza i capelli.
  10. 10. Paranormale. È indicato per i pidocchi. Distrugge pidocchi e lendini.
  11. 11. Pantenolo. Lo shampoo-balsamo accelera la rigenerazione della pelle, ha un effetto benefico sui capelli, elimina la forfora, contrasta le infezioni fungine e batteriche.

L'effetto dell'utilizzo di tali fondi si verifica dopo la prima procedura. Applicare la composizione sulla pelle, massaggiare per 3 minuti e risciacquare con acqua tiepida.

Cosa fare quando la testa prude gravemente: cause e modi per eliminare il prurito (5 foto)

Le 10 principali cause di prurito del cuoio capelluto e come risolverlo

Se la pelle è insopportabilmente pruriginosa per diversi giorni, devi andare da un dermatologo o tricologo, che stabilirà il carattere e selezionerà i modi adatti per eliminare il sintomo. Le cause più comuni di prurito del cuoio capelluto sono:

  1. Reazione ai cosmetici per la cura della pelle. Ciò accade quando si cambia shampoo, balsamo o maschera o se non si risciacqua bene i capelli dopo il lavaggio. Le eruzioni cutanee possono essere una reazione alla composizione colorante che ha provocato un'allergia. Per evitare una reazione allergica, quando si sceglie un nuovo prodotto, è necessario lasciar cadere una piccola goccia sulla curva del gomito e osservare per alcuni minuti come reagisce la pelle..
  2. Acconciatura. I capelli costantemente tirati in una coda di cavallo stretta, fissati con un elastico o una forcina, provocano una sensazione di tensione e prurito.
  3. Secchezza. Il peeling può apparire a causa della mancanza di umidità nel corpo, dell'uso di cosmetici con formule troppo aggressive e di lavaggi frequenti. Per eliminare il sintomo, devi bere almeno 1,5 litri di normale acqua pulita al giorno, scegliere shampoo con formule delicate, idratare ulteriormente la pelle con un tonico e indossare un copricapo appropriato per la stagione..
  4. Problemi di igiene. La testa può iniziare a prudere a causa del mancato rispetto delle norme igieniche, poiché polvere, residui di prodotti per lo styling, secrezioni naturali si accumulano sulla pelle e nell'area del follicolo, creando un ambiente favorevole per la crescita di batteri nocivi. Soluzione 1: lavare i capelli regolarmente con shampoo adatto al tipo di capelli e cuoio capelluto.
  5. Seborrea. La malattia è meglio conosciuta come forfora e può causare prurito. Nella maggior parte dei casi, uno shampoo speciale aiuta ad affrontarlo, ma se non fornisce l'effetto desiderato, dovrai sottoporsi a un ciclo di trattamento prescritto da un dermatologo.
  6. Terapia farmacologica. Alcuni farmaci - estrogeni, sivmastin, amiodarone e altri - possono causare prurito e irritazione. In questo caso, è consigliabile rivedere il corso del trattamento. Forse il medico curante cambierà il dosaggio del farmaco.
  7. Pediculosi. Chiunque può avere i pidocchi. Ed è difficile considerare questi piccoli parassiti da soli, quindi se sospetti i pidocchi, dovresti chiedere a qualcuno della tua famiglia di controllare i capelli. Fortunatamente, ora non è più necessario imbrattare la testa con cherosene, radersi la testa e ricorrere ad altre misure radicali: i rimedi della farmacia fanno fronte rapidamente ed efficacemente ai pidocchi..
  8. Scabbia. Colpisce non solo la pelle della testa, ma anche le singole aree e persino l'intero corpo. Richiede un trattamento obbligatorio con farmaci con zolfo, crotamiton, permetrina. Per eliminare il prurito nel complesso, vengono prescritti antistaminici.
  9. Follicolite. Questa malattia è un'infiammazione dei follicoli - follicoli piliferi. La forma semplice può essere trattata con impacchi salini e saponi antibatterici. Se dopo alcuni giorni il prurito non scompare e intorno ai capelli rimangono rossastri o brufoli con contenuto bianco, dovresti contattare uno specialista: un tricologo o un dermatologo.
  10. Psoriasi. Questa malattia si manifesta sotto forma di macchie rialzate rossastre ricoperte di squame biancastre e forte prurito lancinante. Se il grado è lieve, si consiglia l'uso di shampoo all'acido salicilico, che allevia il prurito e riduce la placca. I casi complessi richiedono un trattamento complesso sotto la supervisione di uno specialista.

Altri fattori che possono causare prurito alla testa

Eczema e licheni possono anche farti prudere la testa. In questo caso, l'automedicazione è vietata: un dermatologo seleziona la terapia farmacologica. Il prurito può essere causato da neoplasie e linfomi, che richiedono l'osservazione e il trattamento di un oncologo.

Alcune malattie mentali possono anche provocare prurito: nevrosi, depressione, sovraccarico psico-emotivo, stress, stati di panico. Richiede un esame da parte di un neurologo e uno psicoterapeuta. La testa può anche prudere con diabete, ictus, ipertensione e altre malattie cardiovascolari, così come la gravidanza. Il medico curante fornisce assistenza nella scelta di una terapia efficace.

Terapia farmacologica e prodotti farmaceutici

Il trattamento viene selezionato tenendo conto del fattore che ha causato un sintomo come l'irritazione della pelle. Come parte della terapia antifungina, il clotrimazolo, il miconazolo o il griseofulvin possono essere usati in combinazione con antistaminici, farmaci immunomodulatori o ormonali.

Per il trattamento di pidocchi, vengono utilizzati parassidosi, medifox, pedilina e altri agenti. Per la seborrea, gli shampoo speciali sono efficaci: nizoral, sulsen, sebozol.

Ricette popolari per sbarazzarsi del prurito alla testa

Per sbarazzarsi della forfora ed eliminare il prurito nella medicina tradizionale, ci sono molte ricette comprovate. È importante tenere presente che possono essere utilizzati solo come aiuto e solo dopo aver consultato il medico curante al fine di evitare complicazioni e allergie..

Il succo di cipolla, che viene miscelato con olio vegetale e applicato alle radici per mezz'ora, e una maschera di mele grattugiata (usata allo stesso modo) hanno funzionato bene..

La tintura di tarassaco aiuta a sopprimere l'attività della microflora patogena ed eliminare l'infiammazione. I fiori appena raccolti vengono combinati in uguali proporzioni con la vodka e infusi in una stanza buia per due settimane. Alla fine del termine, un po 'di succo di limone viene aggiunto alla miscela. La composizione deve essere applicata sulla zona della radice per mezz'ora, utilizzando un cappuccio scaldasalviette.

Efficace contro il prurito alla menta, il cui olio può essere aggiunto allo shampoo durante il lavaggio e il tiglio. Le infiorescenze di tiglio vengono bollite a fuoco basso in proporzioni da 1 cucchiaio a 0,5 litri di acqua. Filtra il brodo e prendilo una volta al giorno. Il corso del trattamento è di 2 settimane.

Per evitare il cuoio capelluto secco, è importante seguire una dieta equilibrata. La dieta dovrebbe includere carne, pollame, noci, olio, uova, frutta e verdura arancioni, cavoli, legumi, erbe.

Assumi vitamine, rafforza l'immunità, consulta regolarmente un medico, usa maschere preventive. E il brutto prurito non ti disturberà più.

Prurito del cuoio capelluto: cause

Graffiando periodicamente la parte posteriore della testa, puoi condurre gli altri a due pensieri: 1) tendi ad essere pensieroso; 2) c'è qualcosa che non va nel cuoio capelluto. E se il secondo è vero, leggi il nostro articolo: ti aiuteremo a sbarazzarti del problema.

Anastasia Zaripova Autore

Dermatologo Alexander Prokofiev

Ciò che minaccia un cuoio capelluto pruriginoso

La testa non prude. C'è sempre una ragione per il disagio. Va bene se un singolo graffio è causato da una forcina scomoda. Ma se noti che il prurito è il tuo compagno costante, è tempo di capire il problema..

È solo che la testa non prude, ci sono sempre ragioni. © Getty Images

Gli effetti di un cuoio capelluto pruriginoso non sono molto piacevoli. Se non prendi provvedimenti, potrebbe finire male..

“Il forte prurito del cuoio capelluto è difficile da ignorare e il disagio riduce notevolmente la qualità della vita. Una persona non può concentrarsi sul lavoro, sulla conversazione, diventa irritabile, a volte non riesce a dormire la notte. Pertanto, in un modo o nell'altro, un forte prurito ti condurrà alla farmacia o al medico. ".

Le ferite o le abrasioni dalle unghie sul cuoio capelluto sono piuttosto pericolose, poiché le aree dell'epidermide danneggiata diventano "cancelli aperti" per l'infezione, che può portare a infiammazione del cuoio capelluto o follicolite.

Nel sito di gravi lesioni, ad esempio, se hai graffiato la pelle con un pettine con denti aguzzi, la fibrosi si forma nel tempo, cioè i follicoli piliferi possono guarire e i capelli inizieranno ad assottigliarsi.

Con costante graffio, noi stessi, involontariamente, tiriamo fuori i peli e feriamo i follicoli. Nel tempo, ciò può portare alla caduta dei capelli e alla diminuzione della densità dei capelli..

Spesso, con forte prurito, c'è il desiderio di lavarsi i capelli più spesso. Se lo shampoo non è adatto per un uso frequente, i capelli diventano secchi e fragili..

Se il prurito diventa insopportabile e questa condizione non viene corretta con shampoo speciali, è necessario consultare un dermatologo o un tricologo, che aiuterà a evitare il decorso cronico di malattie come la dermatite seborroica, la psoriasi, ecc..

Cause di prurito del cuoio capelluto

È spiacevole quando la testa inizia a prudere nel momento più cruciale. © Getty Images

Perché il prurito alla testa è una domanda che si pone a tutti coloro che in qualche modo hanno affrontato un problema. Considera le principali cause di questa condizione.

avitaminosi

parassiti

Sì, anche nel nostro illuminato XXI secolo, i pidocchi non sono rari. Questo non è un segno di uno stile di vita marginale, e qui non c'è nulla di vergognoso. Prurito alla testa? Controllati per gli insetti nella sua parte pelosa.

Fatica

Tutti i punti di cui sopra aiutano a far fronte a una situazione stressante e cambiano significativamente in meglio non solo lo stato di salute, ma anche l'aspetto.

Dermatite seborroica

Come sbarazzarsi di un forte prurito al cuoio capelluto

Consulta un medico, ma non dimenticare le cure adeguate.

shampoo

Quando si tratta di cuoio capelluto sensibile, ha senso considerare l'uso di uno shampoo privo di solfati. Di norma, la sua formula si basa su ingredienti ipoallergenici delicati e delicati. Guarda nella composizione:

Leniscono la pelle, alleviano il disagio.

La cura del cuoio capelluto deve essere attenta. © Getty Images

Oli e concentrati basati su di essi

Gli oli vegetali curano il cuoio capelluto: ammorbidiscono, idratano e riducono la sensibilità dell'epidermide.

Panoramica del Prodotto

Morbido shampoo-gel fisiologico Kerium, La Roche-Posay

Deterge delicatamente i capelli e mantiene l'equilibrio acido fisiologico del cuoio capelluto grazie a una base di lavaggio non aggressiva e facile da lavare.

Shampoo intensivo antiforfora con effetto microesfoliante Kerium DS, La Roche-Posay

L'acido lipoidrossilico e l'acido salicilico possono eliminare la forfora e lo sfaldamento persistenti. Lenisce la pelle e riduce il prurito.