Struttura dei capelli

I capelli sono divisi in un tronco (fusto) e una radice. Il fusto del capello è la porzione visibile sopra la superficie della pelle. La radice del capello si trova nello spessore della pelle (derma) e vi si trova a diverse profondità (circa 2-2,5 mm).

Un follicolo pilifero (latino folliculus pili, anche un follicolo pilifero) è una radice dei capelli insieme alla guaina della radice circostante (sacca per radici). Attaccate al follicolo sono ghiandole sebacee e talvolta ghiandole sudoripare. Siamo nati con un certo numero di tali follicoli, la cui dimensione è geneticamente programmata.

Nella parte inferiore del follicolo si trova la papilla, che collega la radice dei capelli al tessuto connettivo (derma). I vasi sanguigni sono collegati alla papilla, che fornisce alle cellule sostanze nutritive e ossigeno. La papilla controlla e fornisce attività di nutrizione e crescita del follicolo pilifero. Se la papilla muore, allora i capelli muoiono. Ma se i capelli muoiono (ad esempio, vengono estratti dalla radice) e la papilla rimane, allora nuovi capelli crescono in questo posto. Le cellule della papilla pilosa, percependo l'influenza di vari fattori biochimici secreti dalla "nicchia" tissutale del follicolo, acquisiscono la capacità di indurre la formazione di un nuovo follicolo, innescando la differenziazione delle cellule staminali epidermiche situate nella zona del rigonfiamento.

Matrice

La papilla di capelli circonda la zona di crescita (matrice). Questa è un'area di cellule in crescita attiva (cheratinociti, melanociti). Una caratteristica distintiva dei capelli è che il tasso di divisione cellulare nel corpo umano è al secondo posto dopo il tasso di proliferazione cellulare nel midollo osseo.

Bulge Zone

Il meccanismo molecolare alla base della crescita dei capelli rimane poco compreso. Il follicolo pilifero è formato da cellule staminali epiteliali situate nella zona del rigonfiamento sotto l'azione di "stimoli" biochimici dal lato delle cellule della papilla pilifera (cellule BC), che "abitano" il follicolo pilifero e controllano i processi di sviluppo dei capelli. Uno studio recente ha dimostrato che quando rimosse dal tessuto e poste in un mezzo nutritivo, le cellule BC perdono la loro capacità di indurre la formazione di follicoli. Si è scoperto che le proteine ​​morfogenetiche ossee (in particolare, BMP-6) danno questa capacità alle cellule VS, controllando l'espressione dei geni "profilo" nelle cellule della papilla pilifera.

Una depressione a forma di imbuto della pelle in cui la radice dei capelli si fonde nel fusto. I dotti delle ghiandole sebacee si aprono nell'imbuto per capelli.

Muscolo per il sollevamento dei capelli

Appena sotto la ghiandola sebacea, un muscolo che solleva i capelli, costituito da muscoli lisci, è attaccato al follicolo. Sotto l'influenza di alcuni fattori psicologici, come la rabbia o l'eccitazione, così come nel freddo, questo muscolo solleva i capelli, motivo per cui l'espressione "i capelli si fermano".

La guaina della radice è composta da tre strati: esterno, medio e cuticola. Le cellule della guaina interna della radice sono coinvolte nella formazione e nella crescita dei capelli.

Altri componenti del follicolo pilifero sono ghiandole sebacee (di solito 2-3) e sudoripare, che formano un film protettivo sulla superficie della pelle..

Quando i cheratinociti si moltiplicano e crescono, spingono verso l'alto le cellule precedentemente formate. Spostandosi sulla superficie del cuoio capelluto, i cheratinociti follicolari muoiono gradualmente e diventano cheratinizzati, riempiendosi di cheratina solida (cheratinizzata). Nelle aree più lontane dal follicolo pilifero, le cellule muoiono e si trasformano in squame cornee.

Muovendosi verso la pelle, iniziano a cambiare e si allineano in sei strati cilindrici, uno dentro l'altro. I tre strati interni di cellule formano il fusto del capello. I tre strati esterni formano la guaina della radice interna.

La parte del pelo visibile all'occhio, situata sopra la pelle, è un fusto, una struttura a tre strati. Al centro di esso è il midollo, o strato midollare. Il volume principale di capelli - la corteccia è costituita da una sostanza corticale (cellule allungate strettamente compresse. All'esterno i capelli sono ricoperti di cuticole - cellule cheratinizzate piatte. Sono impilate come tessere, cioè ognuna copre una parte dell'area del vicino.
Pertanto, il fusto del capello è costituito da multifibrille di cheratina (corteccia) avvolte in diversi strati di squame di cheratina trasparenti (cuticola).

La cuticola è la parte dei capelli che ci provoca più interesse e preoccupazione. La cuticola è direttamente adiacente alla corteccia e forma una densa membrana attorno ad essa. Quando i capelli appaiono per la prima volta sul cuoio capelluto, la sua cuticola ha da 6 a 10 strati. La cuticola è formata da cellule cheratinizzate (squame). Queste scale contengono cheratina dura, ma sono traslucide. completamente privo di pigmento. Ogni fiocco ha uno spessore di 0,3 µm e una lunghezza massima di 100 µm. Le estremità libere delle cellule si sovrappongono come una piastrella e sono dirette verso la punta del capello per tutta la sua lunghezza. Le squame cornee sono interconnesse da numerosi legami incrociati e strati lipidici (sebo).

Sulla sezione trasversale dei capelli si possono vedere diversi strati della cuticola: epicuticolo, strato A, esocuticola ed endocuticola.

L'epicuticolo è costituito da uno strato proteinico ricoperto di lipidi legati covalentemente. I lipidi contengono acidi grassi (palmitico, stearico ed oleico) ed esteri di cera, che possono essere distrutti sotto l'influenza di vari fattori fisico-chimici (raggi ultravioletti, radicali dell'ossigeno, riscaldamento, ecc.).

L'epicuticolo svolge un ruolo critico nel determinare le proprietà superficiali dei capelli, sia fisici che chimici. Non solo aiuta a ridurre l'attrito tra i capelli, ma funge anche da membrana semipermeabile che funge da filtro per ciò che può e non può penetrare nella corteccia..

Lo strato A è costituito da proteine ​​ricche di zolfo (ad esempio cistina, che costituisce circa il 30% di questo strato) ed è considerato molto forte e resistente agli attacchi. Protegge le cellule cuticole da danni meccanici e chimici. L'esocuticola contiene circa il 15% di proteine ​​ricche di zolfo. Questi strati sono una base stabile per le squame della cuticola..

L'endocuticolo assorbe l'acqua e funge da ammortizzatore che protegge i capelli da danni meccanici. Si ritiene che sia l'endocuticle la ragione per cui le squame si alzano sotto l'influenza dell'acqua - si gonfia e le espelle, motivo per cui si increspano per un po '. (E proprio per questo motivo, non è consigliabile pettinare i capelli bagnati ed esporli ad altri tipi di stress meccanico - non vuoi che queste piccole squame si stacchino!)

Lo spazio tra le squame della cuticola e tra la cuticola e la corteccia è pieno di strati lipidici. A causa dello strato lipidico e della presenza di legami disolfuro, le squame della cuticola dei capelli aderiscono strettamente tra loro e alla superficie dei capelli. Poiché si trovano tutti sullo stesso piano, un raggio di luce che cade sui capelli viene uniformemente riflesso dalla sua superficie: i capelli brillano. Pertanto, la lucentezza è un must per i capelli sani. Mentre le proprietà fisiche dei capelli dipendono dalla corteccia, le proprietà ottiche dipendono dalla cuticola. La luminosità dei capelli è determinata dal modo in cui la luce viene riflessa dalla sua superficie - i capelli ondulati e ricci non brilleranno tanto quanto i capelli lisci - e la presenza di acido 18-metileukosenico (18-MEK è nella secrezione della ghiandola sebacea). La lucentezza o la mancanza di esso può dirti delle condizioni dei tuoi capelli: se sono opachi, potrebbero avere accumulato sali o altri beni o il tuo shampoo o balsamo potrebbe non essere adatto a te. D'altra parte, i capelli molto soffici e ricci possono essere sani, ma non lucenti a causa della sua struttura..

Funzioni cuticola:

Protegge lo strato corticale interno più morbido, mantenendo l'equilibrio dell'umidità nel fusto del capello, donando lucentezza ai capelli.

La forma specifica della cuticola (fuoco di Sant'Antonio) ha una funzione aggiuntiva - forse la più importante - che è quella di mantenere i capelli nel follicolo. I capelli dovrebbero essere intrappolati nel follicolo pilifero per evitare che vengano rimossi. Senza la ciocca, la perdita dei capelli sarebbe probabilmente fatale per la maggior parte dei mammiferi..

Il follicolo pilifero è rivestito da una cuticola, la cui direzione delle cellule è opposta alla direzione delle cellule della cuticola del fusto del capello. L'adesione precisa di queste due cuticole impedisce la capacità di strappare i capelli senza strappare le membrane del follicolo interno. Ma non preoccuparti se ciò accade, il follicolo danneggiato inizia a ripararsi immediatamente e inizia un nuovo ciclo di crescita dei capelli. Mentre i capelli crescono all'interno del follicolo, le cellule del follicolo pilifero crescono parallelamente all'albero e si spostano verso l'alto. Prima che i capelli debbano apparire sulla superficie della pelle, la cuticola del follicolo pilifero viene digerita da speciali enzimi e i capelli scivolano facilmente in superficie.

A sinistra: le cellule della cuticola, che rivestono lo strato interno del follicolo pilifero, aderiscono alla cuticola sul fusto del capello. A destra: se separi (apri) la guaina dal fusto, puoi vedere come la cuticola che riveste il follicolo pilifero coincide idealmente con la cuticola del fusto del capello.

Corteccia (strato fibroso)

La corteccia è la sostanza principale dei capelli (costituisce dall'80 all'85 percento del suo volume). È costituito da milioni di cellule a forma di fuso cheratinizzate riempite con fibre di cheratina, pigmentate e fissate insieme dalla sostanza intercellulare. Le fibre di cheratina sono formate da aminoacidi e altri nutrienti che entrano nel nostro corpo attraverso il cibo. Sono trasportati in tutto il corpo dal flusso sanguigno e attraverso i capillari raggiungono la papilla dei capelli. Un gran numero di aminoacidi, collegati tra loro, formano una lunga catena polipeptidica (proteica). Secondo alcuni rapporti, i capelli sono costituiti da 40 milioni di queste fibre elementari. Una catena di aminoacidi è la fibra elementare (più semplice) che si forma gradualmente all'interno delle cellule che emanano dallo strato germinale.
La catena di aminoacidi non è diritta, si attorciglia in una spirale.

La struttura elicoidale (la cosiddetta struttura alfa) della catena è bilanciata da numerosi legami idrogeno, che si formano a causa della reciproca attrazione degli atomi di idrogeno situati sulle catene polipeptidiche adiacenti. Questi sono legami relativamente deboli che si rompono facilmente in presenza di acqua. Pertanto, idratare i capelli porta alla rottura dei ponti di idrogeno e allo "stiramento" della struttura alfa (struttura beta), che a sua volta porta all'allungamento dei capelli. Durante l'asciugatura dei capelli, si formano nuovamente legami idrogeno e la cheratina assume di nuovo la sua struttura a spirale.

Ad esempio, se si bagnano i capelli e li avvolgono su bigodini, il riarrangiamento dei legami idrogeno porterà al fatto che i capelli secchi manterranno la forma del bigodino per qualche tempo, si forma un ricciolo.

Tre spirali di amminoacidi che si intrecciano tra loro e si avvolgono l'una sull'altra formano una protofibrilla dei capelli superavvolta, che, quindi, è un "cordone" a tre fili attorcigliato. Secondo alcuni rapporti, i capelli sono costituiti da 40 milioni di queste fibre elementari..

L'adesione di tre filamenti adiacenti (alfa-eliche) è fornita da legami trasversali, ovvero disolfuro (o ponti disolfuro), che sono il segno distintivo delle strutture a forma di corno. Questi sono legami covalenti attraverso l'atomo di zolfo (- S - S -). Questi sono i legami più forti che possono essere stabiliti tra le catene polipeptidiche..

I ponti disolfuro nei capelli sono formati dall'amminoacido cisteina contenente zolfo. Più cisteina in una proteina, più strutture durevoli sono ottenute dalle molecole proteiche (ridotti legami S-S (ponti disolfuro)). Il principio del pelo permanente si basa sulla rottura e il successivo ripristino di una certa percentuale di questi legami..

11 protofibrille si arrotolavano per formare microfibrille, che sono intessute in corde sempre più spesse chiamate macrofibrille. Ogni macrofibrilla è composta da migliaia di microfibrille (fino a 1 milione in un capello!), Tenute insieme da una sostanza interfibrillare (matrice). Avvolgendosi l'un l'altro, le macrofibrille formano le principali fibre della corteccia. La corteccia non si scompone in fibrille separate a causa del fatto che tra gli aminoacidi che compongono la cheratina, la cisteina è contenuta.

Le micro e macrofibrille di cheratina della corteccia sono composte da cheratine a basso contenuto di zolfo (cheratina molle). Sono tenuti insieme da una massa di proteine ​​della matrice ricche di zolfo. Il costrutto in fibra di matrice è costituito dal 40% di proteine ​​della matrice e dal 60% di proteine ​​arrotolate (fibrillari). Tale struttura fornisce la resistenza dei capelli ad allungamenti, torsioni e sollecitazioni trasversali, simili agli elementi in cemento armato utilizzati nella costruzione. Una sostanza "cementante" proteica penetra tra le fibre di cheratina, conferendo solidità all'intera struttura (rilascio di proteine ​​dal fusto del capello).

Ci sono molti collegamenti incrociati all'interno di questa struttura..

Le lunghe catene polipeptidiche, posizionate parallelamente l'una all'altra nelle fibre della corteccia del capello, si legano l'una all'altra, formando ponti trasversali. Se non fosse stato per queste connessioni, le catene si sarebbero separate e la fibra si sarebbe disintegrata. Sono questi legami incrociati che conferiscono alla cheratina le sue qualità uniche: forza ed elasticità.

La corteccia contiene anche granuli di pigmento di melanina. I granuli sono di due tipi: granuli lisci e scuri che tendono ad adattarsi regolarmente all'interno della corteccia e granuli più chiari che sono sparsi casualmente in tutta la corteccia (colore dei capelli).

Medulla (condotto cerebrale o aereo)

Questo strato influenza l'ombra e la lucentezza dei capelli biondi attraverso i grandi spazi intercellulari e intracellulari. Il midollo è assente nei capelli del vello e alle estremità dei capelli lunghi del cuoio capelluto. Il midollo è generalmente presente solo nei capelli con un diametro di almeno 60 micron.

Le bolle d'aria riempiono il midollo - a causa di ciò, i capelli hanno una certa conduttività termica. Negli animali, il midollo viene utilizzato per regolare la temperatura. Si presume che la presenza di tali vuoti nei capelli umani sia una "reliquia" evolutiva di quei tempi in cui era richiesta una maggiore protezione dal calore..

I grandi spazi d'aria intra e intercellulari nel nucleo determinano in qualche misura la lucentezza e l'ombra dei capelli. Ecco perché vediamo differenze nel colore dei capelli quando i raggi del sole cadono su di esso..

Composizione chimica del fusto del capello

I capelli sani sono costituiti dall'80-90% della massa di cheratina prodotta dal follicolo pilifero per diversi anni. L'8-14% è l'umidità naturale che rende i capelli vibranti e lucenti. Il 5% va ai lipidi, che fissano l'un l'altro le squame dello strato superiore dei capelli. Il 2% è responsabile della pigmentazione dei capelli. Sono stati trovati anche elementi rari (tracce) (minerali).

Cheratina

La cheratina è una forte proteina elastica composta da molecole che sono l'adesione di un numero molto elevato di aminoacidi attraverso forti legami peptidici covalenti. Dei 20 amminoacidi esistenti in natura, 18 sono presenti nella cheratina, una parte significativa dei quali sono aminoacidi contenenti zolfo (cistina e metionina). La cheratina costituisce la base dello strato corneo di pelle, capelli, unghie e favorisce la cheratinizzazione delle cellule. Cheratina - è responsabile delle proprietà fisiche e chimiche fondamentali dei capelli (elasticità, forza, elettrostaticità, capacità di assorbire l'umidità, equilibrio acido-base) (rilascio di proteine ​​dal fusto del capello).

Per quanto riguarda i minerali (zinco, rame, ecc.), Sono solo leggermente rappresentati nella struttura del capello.
Distingue tra cheratina morbida e dura. I capelli si riferiscono a strutture contenenti cheratina dura, ma alcuni componenti dei capelli producono cheratina morbida.
Esistono diversi tipi di cheratina:

  • la cheratina, di cui sono composte le cellule dell'epidermide corneo, è una cheratina "morbida", si sfalda sotto forma di squame e si idrata facilmente;
  • la cheratina di unghie e capelli è una cheratina "dura", è una cheratina densa e duratura che non tende a staccarsi.

Tutti i tipi di cheratina hanno proprietà comuni:

  • si tratta di proteine ​​fibrose localizzate esclusivamente all'interno delle cellule, a differenza dell'elastina e del collagene, che si trovano all'esterno delle cellule, nella sostanza intercellulare;
  • sono incredibilmente resistenti a varie sostanze fisiche e chimiche attive;
  • non si dissolvono in acqua.

Più cisteina in una proteina, più strutture robuste si ottengono dalle molecole proteiche. La corteccia è protetta dall'acqua e dai danni meccanici della cuticola, che comprende anche cheratina, solo molto più resistente.

La cheratina della cuticola contiene molta cisteina. Proprio come nella corteccia, forma ponti disolfuro tra le singole molecole di cheratina, che qui formano squame piatte. Ma oltre a ciò, la cisteina cuticola svolge un altro ruolo. Il fatto è che tra le squame di cheratina della cuticola dei capelli c'è uno strato lipidico simile a quello esistente tra le squame dei corneociti dello strato corneo della pelle. Tuttavia, nei capelli, questo strato è organizzato in modo leggermente diverso. Mentre le ceramidi svolgono il ruolo principale nello strato corneo, gli acidi grassi vengono alla ribalta nei capelli. Fondamentalmente è un acido metileicosanoico ramificato a 18 atomi di carbonio (18 MEK), che si lega alla cisteina attraverso un atomo di zolfo. Poiché c'è molta cisteina nella cuticola, il metileicosanoico e altri acidi grassi coprono le squame della cuticola con uno strato continuo. Lo spazio tra le squame della cuticola e tra la cuticola e la corteccia è riempito con strati lipidici, simili agli strati lipidici dello strato corneo.

L'analisi della composizione lipidica dei capelli ha mostrato che la composizione dei lipidi integrali (legati covalentemente alla cisteina) contiene circa il 50% di acidi grassi (di cui
40% di acido metileicosanoico), 40% di colesterolo solfato, 7% di colesterolo e 3% di alcoli grassi. Nella composizione dei lipidi polari (che formano fogli lipidici intercellulari), sono stati trovati circa il 60% di ceramidi, 7-10% di glicosfingolipidi, il 30% di colesterolo solfato.

A causa dello strato lipidico e della presenza di legami disolfuro, le squame della cuticola dei capelli aderiscono strettamente l'una all'altra.

Le ghiandole sebacee secernono una secrezione grassa - sebo per lubrificare i capelli e la pelle. Il numero totale di ghiandole sebacee nell'uomo raggiunge i 200.000 e la quantità totale di sebo prodotta al giorno raggiunge i 50 grammi. L'attività delle ghiandole sebacee dipende dal genere, dall'età, dallo stato dei sistemi nervoso ed endocrino, nonché dalla struttura nutrizionale.

Struttura

La ghiandola sebacea è costituita da cellule - adipociti. Le cellule staminali della zona BULGE entrano nella ghiandola sebacea e sotto l'azione di alcuni segnali iniziano a differenziarsi in adipociti.

La funzione principale della ghiandola sebacea è lubrificare i capelli con il sebo e formare un film di emulsione sulla superficie della pelle (film lipidico dell'acqua, mantello lipidico dell'acqua), che svolge una funzione protettiva.

Il film di emulsione ha un ambiente debolmente acido (nell'intervallo di pH compreso tra 4,5 e 6,5), previene la crescita di microrganismi sulla superficie della pelle, "inzuppando" la pelle e ne impedisce l'eccessiva essiccazione. Un'altra importante funzione del film di emulsione è quella di proteggere la pelle e i capelli dai raggi ultravioletti. La secrezione secreta dalle ghiandole sebacee lubrifica i capelli e dona alla pelle elasticità. Può anche aiutare a rimuovere le cellule radicali dei capelli morenti dai capelli. In generale, il sebo dona lucentezza e bellezza ai capelli, ammorbidisce i capelli, evitando che si secchino..


Il dotto della ghiandola sebacea si apre alla bocca del follicolo pilifero. Il sebo (grasso, secrezione della ghiandola sebacea) viene secreto attraverso le cellule della ghiandola grassa e quindi attraverso il follicolo pilifero e la sua bocca sulla superficie della pelle. Lubrifica uniformemente pelle e capelli su tutta la lunghezza.
Il sebo è costituito da una sostanza oleosa (circa il 60-65%), acqua (30%) e alcuni altri componenti. La composizione della sostanza oleosa comprende: grassi acidi legati e liberi, colesterolo, cera, vitamine liposolubili, ecc. La composizione del grasso varia a seconda di vari fattori fisiologici e malattie umane.

Le ghiandole sebacee producono la stessa quantità di grasso indipendentemente dalla lunghezza dei capelli. Dal momento che i capelli molto corti hanno meno area per la diffusione del grasso, il grasso diventa particolarmente fastidioso sui capelli corti..

A seconda dell'attività della ghiandola sebacea del follicolo, i capelli possono essere suddivisi condizionatamente in 4 tipi:

Capelli grassi

I capelli possono essere grassi a causa della troppa attività delle ghiandole sebacee. I capelli grassi sono caratterizzati da una maggiore lucentezza, si uniscono in fili separati, dopo poche ore dopo il lavaggio possono sembrare disordinati, la forfora grassa è spesso un problema concomitante.

Quando ti prendi cura dei capelli grassi, devi:

  • utilizzare agenti speciali che normalizzano l'attività delle ghiandole sebacee (Rivigen shampoo antisebo, iris shampoo, cinchona water)
  • se il disturbo della ghiandola sebacea è di natura androgena, è necessario assumere antiandrogeni a base di erbe (capsule di tricoxen marito / moglie, mousse di Tricovel esternamente)
  • dovresti monitorare attentamente la tua dieta, ridurre i dolci, il caffè, l'alcool, i cibi grassi, le carni affumicate.

Da quando la ghiandola sebacea si guasta, la composizione del sebo prodotto da loro può cambiare, può diventare meno fluida e non lubrificare efficacemente i capelli per tutta la lunghezza. In questo caso, specialmente se i capelli sono lunghi, possono essere grassi sul cuoio capelluto e asciugare alle estremità. In questo caso, prodotti speciali devono essere applicati alle estremità dei capelli (olio di jojoba, maschera al miele).

Capelli normali.

Nei capelli normali, l'equilibrio grasso-acqua è ben mantenuto. Hanno una buona lucentezza sana. Le estremità possono essere un po 'danneggiate, asciutte, ma di solito non ci sono problemi speciali con tali capelli. Se scegli i giusti prodotti per la cura dei capelli (Come mantenere i capelli sani e prevenirli, Determinare il rilascio di proteine ​​dal fusto del capello), cresceranno facilmente fino a raggiungere una grande lunghezza e allo stesso tempo manterranno tutti i parametri caratteristici dei capelli sani.

Capelli asciutti

I capelli asciutti sono fragili, opachi, perdendo gradualmente colore ed elasticità. La forfora è comune con i capelli asciutti. I capelli asciutti devono essere tagliati sistematicamente per rimuovere le doppie punte, altrimenti si spacceranno ulteriormente, assumendo un aspetto malsano. Crescono lentamente e diventano poco attraenti quando sono lunghi. È su di loro che dicono che crescono fino a una certa lunghezza. Anche i capelli normali possono asciugarsi dopo una leggera colorazione se si scelgono prodotti per la cura dei capelli sbagliati. Per questo tipo di capelli, è indispensabile condurre un'analisi per determinare il rilascio di proteine ​​dal fusto del capello e selezionare i prodotti per la cura in base ai risultati ottenuti..

Quando la pelle e i capelli sono asciutti, si consiglia di utilizzare olio di jojoba e maschera al miele. L'olio copre l'intera superficie della pelle e dei capelli, prevenendo l'evaporazione dell'acqua e ripristinando così l'umidità naturale. I capelli asciutti devono essere protetti dal sole con un cappello, poiché diventa fragile e perde il suo colore dai raggi ultravioletti (gli shampoo devono includere i filtri UV). È necessario utilizzare shampoo e balsami speciali per capelli indeboliti (shampoo rivigene, shampoo al melograno, balsamo rivigene contenente olio di jojoba, balsamo al melograno, balsamo tricovel).

Tipo di capelli misti

Non è un tipo di capelli separato, ma piuttosto una proprietà caratteristica di qualsiasi pelo medio-lungo, che si manifesta quando è sporco..

I capelli misti sono generalmente capelli lunghi con radici oleose e punte secche a causa dell'insufficienza di grasso su tutta la lunghezza. Dopo il lavaggio, durano 2-3 giorni, quindi, più vicini alla pelle, diventano salati e sporchi, mentre le estremità sembrano ancora pulite. Con una cura impropria, un'errata selezione di prodotti che può portare alla lisciviazione delle proteine ​​dal fusto del capello (rilascio di proteine ​​dal fusto del capello), le estremità non protette dal mantello lipidico vengono gravemente divise e distrutte. Questo è forse il tipo di capelli più comune..

Struttura dei capelli

Ultimo aggiornamento: 31/01/2020

Dottore dermatovenerologo, tricologo, candidato in scienze mediche,
membro dell'Associazione "National Society of Trichologists"

Ogni pelo sul corpo umano ha la stessa struttura: è costituito da un follicolo pilifero (aka un bulbo), una guaina radicale, in cui è nascosto il follicolo, e un fusto.

È un sigillo dello stelo, in cui è racchiusa la papilla pilifera - una formazione di tessuto connettivo e vasi sanguigni attraverso la quale i nutrienti (proteine, lipidi e aminoacidi) entrano nei capelli.

Un bulbo pilifero è anche nascosto nel bulbo, che solleva il fusto del capello e lo rende voluminoso..

Questo è il guscio del follicolo pilifero, costituito dall'epitelio, un sottile strato di pelle, anch'esso pieno di vasi sanguigni. Ghiandole sebacee e sudoripare vi sono attaccate. Creano un film protettivo sulla superficie della pelle attorno ai capelli, impedendo allo sporco di entrare attraverso le aperture dei capelli sotto l'epitelio.

Questa è la parte visibile dei capelli sopra il livello della pelle. Il fusto del capello ha una struttura semplice: medula, corteccia e cuticola.

  • Medula è un midollo situato nel mezzo del fusto del capello. Le cellule del midollo sono ricche di aria e le sostanze nutritive aumentano attraverso di essa. La medula si trova solo nei capelli completamente formati e, ad esempio, questa sostanza non si trova nel cannone sulla testa di un bambino. La corteccia è la sostanza principale dei capelli, che occupa fino all'85% del suo volume. La corteccia è composta da due sostanze: la cheratina, da cui "i capelli" sono costruiti, e la melanina naturale del pigmento, che è responsabile del colore dei capelli.
  • La cuticola dei capelli è composta da 10 strati di cellule piatte cheratinizzate disposte come una ghiaia e dirette verso la punta dei capelli. La cuticola dona forza ai capelli. La sua integrità è interrotta dal perm, dall'esposizione alle alte temperature e dalla colorazione..

Come crescono i nostri capelli

La testa media è ornata da circa 130.000 capelli. In media, un capello sulla nostra testa vive per 2-5 anni. Allo stesso tempo, le bionde hanno più capelli delle brune e quelle rosse hanno il minimo di tutti..

La crescita dei capelli si verifica a causa della divisione cellulare nel follicolo pilifero e comprende tre fasi:

  1. L'anagen (fase di crescita) è il periodo della crescita più attiva, durante il quale viene prodotta attivamente la cheratina, il principale materiale da costruzione per i capelli. Questo periodo dura da 2 a 5 anni. La durata della fase determina la lunghezza massima dei capelli. In primo luogo, il follicolo produce una fibra capillare sottile (capelli vellus), quindi i capelli diventano più spessi e più pigmentati (terminali).
  2. Il catagen (fase di degradazione del follicolo) è un periodo di transizione dallo stadio di crescita attiva a quello di riposo. Durante questo periodo, il follicolo pilifero viene separato dalla papilla, quindi l'alimentazione viene disturbata, la crescita dei capelli si interrompe. La fase dura diverse settimane.
  3. Telogen (fase di riposo) - il periodo in cui i capelli vengono separati dalla radice e si spostano lentamente verso la superficie della pelle. Durata 2-4 mesi. Durante questo periodo, viene ripristinata la connessione tra il follicolo pilifero e la papilla pilifera, dopo di che il ciclo vitale dei capelli entra nuovamente nella fase di crescita.

Ogni follicolo pilifero è programmato per produrre 25-27 capelli, ad es. per il passaggio di 25-27 cicli. Ad ogni cambio di ciclo, la papilla si alza leggermente verso l'alto e i capelli si alzano più in alto con esso. Con l'età, i cicli di vita dei capelli si accorciano, le ciocche diventano più sottili, perdono pigmento ed elasticità.

Ogni persona nasce con un numero geneticamente determinato di follicoli piliferi che non può essere modificato. Ogni follicolo ha i suoi muscoli e innervazione (connessione con il sistema nervoso centrale).

Ogni follicolo è una formazione indipendente, ogni capello ha una struttura individuale, si sviluppa e cresce. Ecco perché il processo di aggiornamento dei ricci si verifica in modo impercettibile..

La crescita e lo sviluppo del follicolo pilifero possono subire cambiamenti dovuti all'esposizione fisica, chimica dall'esterno o in presenza di alcune malattie croniche degli organi interni o del cuoio capelluto.

Il numero totale di follicoli è individuale. Ad esempio, le brune hanno almeno 100.000 peli, mentre le bionde ne hanno più di 150.000.

Normalmente, secondo varie fonti, l'85% dei follicoli piliferi si trova nella fase di crescita (anagen), l'1% nella fase di degradazione (catagen) e il 14% nella fase di riposo (telogen).

Ogni giorno perdiamo 50-80 peli di telogen con l'aiuto di cappelli e pettini. Questo è assolutamente normale. Con una perdita di 100 o più capelli al giorno, stiamo parlando di un'intensa perdita di capelli, che richiede un trattamento.

Sul nostro sito Web, puoi fare un test per determinare la condizione dei tuoi capelli e scoprire se hai bisogno di aiuto cosmetico.

Colore arricciato

I tricologi distinguono più di 50 sfumature di fili, ma 8 colori sono considerati i più comuni:

  • Ashen;
  • Castano chiaro;
  • Castano scuro;
  • Marrone chiaro;
  • Castagno Chiaro;
  • Castano scuro;
  • Il nero.

Una certa tonalità di capelli è dovuta alla quantità nella sua struttura del pigmento colorante melanina, una formazione proteica, che contiene azoto, zolfo, arsenico e ossigeno.

Tipi di capelli

Un'altra caratteristica della struttura del capello è il suo tipo. È importante capire che tipo di riccioli e cuoio capelluto sono per scegliere il prodotto giusto per la loro cura..

Prima di tutto, vale la pena ricordare che i capelli lisci, lucenti e elastici sono considerati sani. Vale la pena determinare il tipo di riccioli qualche tempo dopo il lavaggio, quando l'effetto dei balsami sui riccioli non è più così evidente e la polvere e lo sporco non hanno ancora influenzato notevolmente la loro salute.

  • Per una struttura dei capelli normale (sana), sono adatti prodotti con un marchio appropriato, nonché shampoo e balsami che aggiungono volume.
  • I riccioli asciutti devono essere ulteriormente nutriti, perché tali capelli mancano di sebo. Per i fili asciutti, raccomandiamo prodotti con nutrienti e lipidi aggiuntivi che "incollano" le squame del ricciolo. I prodotti al collagene e i balsami a base di olio sono adatti per questo tipo di capelli. A proposito, dopo la tintura, l'evidenziazione e la permanente, i riccioli entrano automaticamente nel gruppo asciutto. Tuttavia, man mano che i tuoi ricci crescono, è importante assicurarsi che non ricevano un'alimentazione in eccesso..
  • I capelli sottili differiscono nella struttura dai capelli normali per un diametro dell'albero più piccolo. Tali riccioli sono difficili da modellare, si rompono e si dividono più spesso, sono sensibili a qualsiasi influenza esterna. Quando si lascia, è importante dare ai capelli non solo volume, ma anche nutrizione..
  • I capelli grassi sembrano molto estetici, ma il sebo protegge perfettamente i ricci con un film battericida. Allo stesso tempo, la maggiore attività delle ghiandole sebacee richiede un'attenta cura. Contrariamente alla credenza popolare, lavaggi frequenti non influiscono sulla salute di tali capelli. Per i riccioli oleosi, sono adatti prodotti con additivi che rallentano il lavoro delle ghiandole sebacee.
  • Anche i peli misti che sono grassi alle radici e asciutti alle estremità richiedono un'attenta attenzione. I capelli di struttura complessa possono essere lavati con shampoo delicati e risciacqui alleggeriti e nutrono ulteriormente le estremità dei ricci senza influire sul cuoio capelluto.

Danni ai capelli

Indipendentemente dalla struttura dei capelli e dalla sua struttura, sotto l'influenza di una serie di fattori negativi. Gli esperti identificano tre tipi principali di difetti dell'asta:

  • Fratture dovute a danni meccanici;
  • Fragilità dei capelli sullo sfondo di una violazione della forma;
  • Capelli arricciati a causa di anomalie congenite.

Fortunatamente, la struttura dei capelli può sempre essere ripristinata. La cosa principale è notare il problema in tempo e iniziare il trattamento..

Per tutti i riccioli colorati, lo shampoo ALERANA® è perfetto. I componenti attivi dello shampoo migliorano la microcircolazione del sangue nei follicoli piliferi, stimolano la crescita dei ricci, ripristinano la struttura dei capelli, migliorano la nutrizione dei capelli e proteggono il colore dallo sbiadimento.

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Follicolo pilifero e tutto ciò che è associato ad esso

I nostri capelli possono essere paragonati alle piante: hanno anche radici che forniscono tutto ciò di cui hanno bisogno per crescere. Circonda la radice del follicolo pilifero, il cui funzionamento determina la condizione dei capelli, il suo colore, la crescita. Come qualsiasi altro organo del nostro corpo, i follicoli possono "ammalarsi" per mancanza di nutrizione o ormoni in eccesso, interrompere l'esecuzione dei loro compiti a causa di lesioni o invecchiamento.

Questo articolo ti parlerà della struttura di questo mini-organo, del suo funzionamento e di come evitare fallimenti nel suo lavoro..

Sembra un capello con una lampadina al microscopio

Descrizione della struttura e delle fasi di sviluppo del follicolo

Un follicolo è un complesso di numerosi mini-organi che circondano la radice dei capelli. Puoi vedere la sua vista in sezione ingrandita nella foto. I follicoli si trovano nello strato cutaneo e si nutrono di piccoli vasi sanguigni adatti a loro.

Struttura del follicolo pilifero - diagramma in sezione

In cosa consiste il follicolo

La struttura di questo organo è abbastanza semplice:

  • Il follicolo pilifero (papilla dermica) è una formazione di tessuto connettivo situata nella parte inferiore del follicolo che contiene vasi sanguigni e terminazioni nervose che trasportano ossigeno e nutrimento. Assicurano una divisione cellulare costante del bulbo, che è responsabile della crescita e delle condizioni dei capelli..

Per riferimento. Se i capelli sono strappati dalla radice, ma la papilla dermica rimane al suo posto, allora i nuovi capelli cresceranno da esso..

  • L'imbuto follicolare è una depressione dell'epidermide in cui i peli emergono sulla superficie della pelle. I dotti delle ghiandole sebacee si aprono al suo interno.
  • Le ghiandole sebacee e sudoripare, che fanno parte del follicolo, sono responsabili della lubrificazione e dell'idratazione dei capelli, dandogli flessibilità, elasticità e lucentezza, creando un film protettivo sulla superficie della pelle.
  • La guaina della radice del follicolo è una "borsa" a tre strati in cui si trova la radice dei capelli. Le cellule del suo strato interno sono coinvolte nella formazione dei capelli.
  • Il muscolo pilifero, situato sotto le ghiandole sebacee, solleva i capelli se esposti a eccitazione fredda o nervosa.

Per riferimento. È la contrazione dei muscoli lisci di questo muscolo che provoca quelle sensazioni su cui dicono "i capelli sulla testa si stanno muovendo".

Fasi dello sviluppo

I follicoli piliferi attraversano costantemente fasi cicliche di riposo e crescita:

  • Anagen è uno stadio di crescita, la cui durata è geneticamente determinata e dura in media 2-4 anni. In questa fase una persona sana ha circa l'85% di capelli..
  • Il catagen, della durata di 2-3 settimane e che colpisce circa l'1-2% dei capelli, è uno stadio di transizione, durante il quale diminuisce la nutrizione delle cellule, smettono di dividersi.
  • Telogen è la fase di riposo del follicolo, della durata di circa tre mesi, durante la quale i capelli che hanno smesso di crescere cadono. Quindi il ciclo si ripete dall'inizio..

Tutte le fasi di sviluppo

Cioè, i capelli che rimangono sul pennello dopo la pettinatura sono quelli che sono caduti fuori e fanno spazio a quelli nuovi. Ma a volte lo stadio telogen è in ritardo, i bulbi non vogliono svegliarsi e lavorare, il che porta al diradamento dei capelli.

Come svegliare i bulbi dormienti

Molti problemi ai capelli sono associati a insufficiente alimentazione e malfunzionamento dei follicoli. E spesso possono essere affrontati con le proprie mani usando metodi semplici come massaggi, maschere nutrienti, ecc..

Mancia. Prima di agire contro la caduta dei capelli, consultare un tricologo.
Lo specialista determinerà la causa del problema e consiglierà sul trattamento. Potrebbe essere necessaria una terapia più seria.

Se un tale fastidio è appena delineato o vuoi fare prevenzione, le seguenti istruzioni ti aiuteranno a mantenere i capelli sani..

  • Dopo lo shampoo, massaggiare sempre con delicati movimenti circolari. La punta delle dita dovrebbe spostarsi dalle tempie all'occipitale e al centro della testa.

Massaggio alla testa

  • Applicare periodicamente maschere stimolanti. I loro ingredienti principali sono cipolla, aglio e succo di aloe, senape in polvere per capelli. A loro, se lo si desidera, è possibile aggiungere miele, tuorlo d'uovo, farina di avena e vari oli cosmetici. Dopo un'accurata miscelazione, la miscela viene strofinata sul cuoio capelluto e conservata per 30-50 minuti, dopo di che viene lavata via con acqua calda.
  • Usa un attivatore per la crescita del follicolo pilifero che fa parte di shampoo, lozioni e balsami medicati speciali.

L'attivatore della crescita dei capelli è disponibile in diverse forme

Per riferimento. Gli oli di bardana e di ricino sono ottimi attivatori. Sono usati da soli o come parte di maschere nutrienti. Il loro prezzo in farmacia è molto conveniente.

Malattie del follicolo

Poiché i follicoli si trovano vicino alla superficie della pelle, sono inclini a infiammazioni associate a fattori come ipotermia, scarsa igiene, infezione da stafilococchi, ecc. Tali infiammazioni sono chiamate follicolite..

Cause di infiammazione

Oltre a quelli già elencati, la follicolite del cuoio capelluto può verificarsi per altri motivi..

  • Malnutrizione, che causa il fallimento di tutti gli organi;
  • Malattie generali gravi come anemia o diabete mellito
  • Contatto con batteri quando si visitano bagni, saune, piscine, usando accessori per il bagno di altre persone;

Nota. Il rischio di infezione è particolarmente elevato se ci sono ferite, graffi sul cuoio capelluto.

  • Uso a lungo termine di alcuni farmaci ormonali, ecc..

Forme della malattia e metodi di trattamento

La follicolite, a seconda del grado e della profondità della lesione, è convenzionalmente suddivisa in tre forme: lieve, moderata e grave.

  • L'osteofollicolite del cuoio capelluto è la forma più lieve e superficiale della malattia. È caratterizzato dall'aspetto di un piccolo ascesso di dimensioni spillo che non provoca dolore o altre sensazioni spiacevoli. Dopo 3-4 giorni senza alcun intervento, si asciuga, si trasforma in una crosta e cade senza lasciare traccia.
  • La follicolite di gravità moderata dura più a lungo - 5-7 giorni ed è caratterizzata da un'infiammazione più profonda, l'ascesso provoca prurito e sensazioni dolorose, nel tempo si apre con il rilascio di pus. Piccole cicatrici possono rimanere al suo posto..
  • Con un decorso grave della malattia, il pus penetra abbastanza profondamente, colpendo il follicolo, che, anche dopo aver aperto l'ascesso e aver formato una cicatrice, non è più in grado di formare i capelli.

Nella foto - follicolite grave del cuoio capelluto

Il trattamento dipende dalla causa della malattia. Lo stafilococco aureo viene distrutto con antibiotici, infezioni fungine - con farmaci antifungini. Dieta e vitamine per capelli compensano le carenze nutrizionali, ecc..

In questo caso, il trattamento esterno delle aree interessate con coloranti all'anilina è obbligatorio e, se necessario, l'apertura delle pustole con la rimozione del pus e il trattamento della pelle con soluzioni alcoliche per prevenire la diffusione dell'infezione.

Conclusione

La salute dei nostri capelli dipende non solo dalla loro corretta cura, ma anche da come generalmente ci prendiamo cura della nostra salute.

I follicoli piliferi, che sono una sorta di mini-fabbriche per la produzione di capelli, necessitano anche di cure, nutrizione, igiene, ecc. Il video in questo articolo ti spiegherà come impedire che invecchino e smettano di funzionare in anticipo..

Un follicolo è?

Habitat del follicolo pilifero

Qualunque sia il prodotto cosmetico usato per la cura dei capelli, i capelli si assottigliano se non si presta attenzione alla salute dei follicoli piliferi o, come vengono chiamati scientificamente, il follicolo. È da loro che spuntano i riccioli, danno anche ai capelli la forza per lo sviluppo.

A volte i bulbi si infiammano o vanno in "modalità dormiente" e i capelli smettono di crescere o iniziano a diradarsi. Quindi c'è un problema urgente, come risvegliare i follicoli dormienti.

Struttura del follicolo

Per rendere più facile capire come svegliare i follicoli piliferi sulla testa, devi scoprire quali sono. I fili sono un tipo di vegetazione che ha il suo apparato radicale. Comincia a sdraiarsi anche durante il periodo di sviluppo uterino dell'embrione.

Informazioni aggiuntive. Per tutto il tempo, una persona cresce due tipi di capelli da un bulbo: il primo - sotto forma di un cannone, con cui nasce un bambino. Queste ciocche si aprono rapidamente e ne arrivano di nuove per sostituirle, che formano ulteriori capelli. Ogni ricciolo ha la sua "radice", cioè follicolo pilifero con una struttura chiara.

La struttura di qualsiasi follicolo è un tipo di follicolo pilifero in cui viene generato il filo:

  • il bulbo è circondato da strati epiteliali protettivi, che sono le guaine interne ed esterne;
  • la borsa è piena di celle a matrice - un materiale da costruzione naturale;
  • sotto il bulbo, in una piccola rientranza, è attaccata una papilla di capelli, composta da vasi sanguigni e terminazioni nervose; è lui che dà da mangiare al filo;
  • all'esterno del follicolo, c'è un muscolo che collega la sacca al derma; tiene i capelli in una certa posizione (inclinata) ed è anche sensibile alle situazioni stressanti, sollevando i capelli "alla fine"
  • appena sopra, al collo della tasca, è fissata una ghiandola sebacea, che fornisce lubrificazione ai capelli che crescono dal follicolo pilifero.

Nonostante la stessa struttura del follicolo pilifero, i riccioli sono diversi per tipo e colore per tutti - questo è incorporato nel codice genetico di cui sono dotate le cellule della matrice. Il principio di formazione del filo, il ciclo follicolare è soggetto a regole generali programmate dalla natura.

Modellatura dei capelli

Lo scopo principale di un follicolo è quello di dare alla luce un capello e coltivarlo, fornendo energia e sostanze nutritive. La crescita dei capelli sulla testa è divisa in più fasi, ognuna delle quali ha una propria area nella struttura del follicolo pilifero:

  • La parte inferiore del follicolo è chiamata zona di proliferazione. C'è un gruppo di celle di matrice che si dividono periodicamente;
  • Segue la zona di cheratinizzazione, in cui si forma la base dei capelli;
  • Nella parte superiore stretta della tasca c'è un pelo maturo, costituito da una corteccia con un midollo incorniciato nella cuticola.

Durante l'intero ciclo di formazione dei fili, i follicoli sono in movimento. Allo stesso tempo, anche le loro dimensioni cambiano. Nella fase iniziale dello sviluppo dei capelli, il bulbo è un piccolo sacco rugoso situato più vicino alla superficie del derma.

Non appena le cellule della matrice iniziano a dividersi, il bulbo riempito aumenta di dimensioni (per così dire, si gonfia) e cresce in profondità nello strato epidermico. E più profonda è la penetrazione, più stretti i fili cresciuti tengono sulla testa.

Nota! La natura ha dato un ruolo attivo nel processo alla papilla, che fornisce proteine ​​alle cellule della membrana. Se, per qualsiasi motivo, la connessione tra il follicolo e la papilla si interrompe, il bulbo si addormenta e in alcuni casi si spegne. La cosa principale qui è avere il tempo di iniziare il trattamento in tempo..

Le nuove cellule della matrice spostano gradualmente le precedenti sulla superficie del sacco, che si cheratinizzano rapidamente, formando la futura struttura del capello. Più si avvicina all'uscita dal follicolo, più maturo diventa il filo, acquisendo lo sguardo a cui siamo abituati.

Se il bulbo è sano, il processo di generazione dei capelli è soggetto a un ciclo misurato, costituito da più fasi, e non solo sulla testa, ma anche sul viso e su altre parti del corpo..

Ciclicità del processo

Il follicolo pilifero è un organo unico che si differenzia costantemente, non solo producendo ciocche, ma anche sostituendole con nuove. La capacità di restauro è fornita al bulbo dalle cellule basali.

Ciclo di vita del follicolo

Se il processo di crescita dei capelli fosse continuo, causerebbe molti problemi a una persona. La natura razionale ha previsto tutto, creando un programma di sviluppo ciclico:

  • Il follicolo pilifero, come la Fenice, rinasce ad ogni ciclo all'inizio dell'anagen, che dura dai 3 ai 6 anni. Questa è la fase di sviluppo attivo dei fili;
  • Il catagen è il periodo in cui il follicolo viene modificato (cioè il processo opposto allo sviluppo). La fase di transizione non dura più di 2 settimane;
  • Telogen è uno stato di riposo, quando in una lampadina vuota tutti i processi si bloccano, poiché c'è un'interruzione nella comunicazione con la papilla. Nel corso di 5-6 settimane, i fili morti vengono gradualmente respinti dai follicoli inattivi.

Il completamento di un ciclo si verifica quando la matrice cellulare inizia a dividersi di nuovo, introducendo il follicolo nella fase di risveglio. La lunghezza dei capelli dell'adulto dipende da quanto è lunga questa fase. I fallimenti nel ciclo di crescita dei fili sono influenzati da molti fattori e uno di questi è l'infiammazione del follicolo pilifero.

Cause del processo infiammatorio

L'attività di crescita dei fili, così come lo stato della loro struttura, dipende dalla salute del follicolo pilifero. L'infiammazione dei follicoli è provocata da molte ragioni e prima vengono rilevati, più facile sarà il trattamento e sarà più facile evitare lo sviluppo di alopecia:

  • Batteri come stafilococco e herpes, così come acari e spore fungine, entrano nella pelle. Riproducendosi, penetrano nell'epidermide e attraverso di essa - nel follicolo. Il blocco del pus dei canali provoca processi infiammatori;
  • La sudorazione profusa è un terreno fertile eccellente per i batteri. Se ci sono abrasioni sulla parte pelosa della pelle, diventano una porta per l'infezione per entrare nell'epidermide;

Lesioni infiammatorie della pelle

  • Le azioni meccaniche - traumi e graffi - portano a danni alla pelle. La ferita può apparire anche durante il taglio o la rasatura;
  • Il fallimento dei processi metabolici porta non solo allo sviluppo del diabete mellito (appartiene anche a fattori di rischio), ma influisce anche sul lavoro delle ghiandole sebacee situate nei follicoli. Questa è la causa principale dei condotti ostruiti..

Importante! Un disturbo metabolico porta a una riduzione dell'immunità e le cellule cessano di resistere ai batteri che le attaccano.

Se il processo infiammatorio non viene affrontato in tempo, coprirà l'intero bulbo, non solo rallentando i processi, ma anche impedendo loro di riprendere. Quindi sarà troppo tardi per decidere come ripristinare la ciclicità del follicolo infiammato.

Segni di infiammazione

Qualsiasi infiammazione del follicolo pilifero attraversa diverse fasi di sviluppo. Più tardi presterai attenzione al problema, più sarà difficile risolverlo. L'infiammazione del follicolo pilifero può essere suddivisa nelle seguenti fasi:

  1. I batteri intrappolati sulla pelle formano un piccolo ascesso vicino ai peli. Se non ci sono condizioni favorevoli per la riproduzione dei microbi, l'ascesso si asciuga abbastanza rapidamente e cade dalla pelle sotto forma di una crosta secca;
  2. È sufficiente connettersi a un fattore favorevole, poiché il fuoco piogenico inizia a infiammarsi e crescere, penetrando sotto la pelle. Al suo interno, la sostanza viene compattata, formando un'asta solida. In questa fase, una persona prova sensazioni dolorose (specialmente quando si preme su una formazione purulenta);
  3. Se l'ascesso non si apre in tempo, alla fine lo farà da solo, dando sfogo alle colonie di batteri. L'infezione inizia a diffondersi nelle aree vicine, coinvolgendole nel processo infiammatorio e.

Lo sviluppo di un'infezione purulenta

Tali processi sono pericolosi in quanto penetrano rapidamente nel derma, catturando le cellule basali. Questo può portare alla completa distruzione dei follicoli. Pertanto, è così importante svegliare i follicoli piliferi in tempo e tornare all'azione..

Non prestando attenzione ai sintomi, senza iniziare il trattamento per ripristinare i bulbi, una persona sviluppa alopecia. Sotto l'influenza di batteri piogeni, il follicolo non solo va in letargo profondo, ma perde anche la sua capacità di riprodursi. Di conseguenza, il ciclo non riprende e la lampadina si atrofizza completamente..

Attivazione

Per prevenire la calvizie, devi sapere come svegliare i follicoli piliferi dormienti. L'attività follicolare deve essere mantenuta in ogni momento utilizzando vari metodi:

  • Seleziona un detergente con una composizione che abbia proprietà antibatteriche; in questo caso, gli shampoo dovrebbero corrispondere al loro tipo di capelli;
  • Le maschere nutrienti aiuteranno a mantenere l'equilibrio idrico e riempiranno le cellule di vitamine e microelementi;
  • Il ripristino del ciclo vitale del follicolo fornirà un'alimentazione correttamente selezionata che non scarterà il sangue; è desiderabile integrarlo con minerali e complessi vitaminici;
  • Affinché i follicoli si riproducano, è necessario garantire la normale circolazione sanguigna; svegliare i follicoli piliferi inattivi aiuta a rinvigorire le maschere irritanti e i massaggi della zona radicolare.

Se ci sono problemi metabolici, si consiglia di introdurre più alimenti proteici (carne magra, uova, legumi, funghi) nella dieta. I prodotti contenenti vitamine A, E, B9 aiuteranno ad attivare la crescita dei capelli e allo stesso tempo a eliminare la forfora. Gli stessi componenti dovrebbero essere usati per l'azione locale sulle radici dei fili per risvegliare i bulbi dormienti..

Informazioni aggiuntive. Non lasciare asciugare i capelli. Anche se sono grassi, hanno ancora bisogno di acqua (20% nei ricci). Per mantenere l'idrobilanciamento, è necessario bere almeno 2 litri di acqua filtrata al giorno..

Riproduzione rivitalizzante del follicolo massaggio rivitalizzante della pelle. Le sacche vengono lavate con sangue normalmente circolante, portando loro molecole nutrizionali e di ossigeno. Ma se i bulbi sono coinvolti nel processo infiammatorio, è meglio rifiutare questa procedura in modo da non ferire la pelle e non contribuire alla diffusione dell'infezione..

Eliminazione dell'infiammazione

Per eliminare i sintomi purulenti nelle prime due fasi, i follicoli piliferi a casa sono soggetti alle seguenti azioni:

  • sfregamento di pomate medicinali, farmaci antifungini, un prodotto contenente antibiotici nella zona della radice;
  • le aree infiammate possono essere trattate strofinandole con alcool borico;
  • l'acido ascorbico e le vitamine del gruppo B vengono utilizzati sia esternamente (in fiale) sia sotto forma di complessi per via orale.

Il terzo stadio delle malattie purulente richiede un approccio più serio e non è adatto a migliorare i capelli a casa. Il trattamento viene effettuato solo sotto la supervisione di un tricologo e prevede l'introduzione di antibiotici per iniezione. Vengono prescritti antisettici più gravi, si raccomandano coloranti anilici ed effetti hardware che stimolano l'attività del follicolo.

Dal dottore

Importante! Nell'ultima fase del processo purulento, è impossibile aprire i fuochi - questo porterà alla penetrazione di una nuova infezione in essi e aumenterà l'infiammazione. Ma anche nelle prime fasi, non dovresti spremere formazioni purulente con le tue mani. Se è necessario, è meglio consultare un medico..

Impacchi caldi su decotti di erbe (ortica, camomilla, radice di bardana, piantaggine, farfara) accelereranno l'apertura dell'ascesso. Il liquido curativo aiuterà anche a tonificare le cellule infiammate, a supportare la loro immunità e riportare in vita i follicoli..